La commissione europea rilancia sullo scambio di informazioni
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Uno scambio di informazioni più rapido ed efficace e la realizzazione di verifiche simultanee in Stati membri diversi. È questa la ricetta scelta dall'Ue per combattere la frode fiscale transnazionale. Lo ribadisce la Commissione europea con un comunicato