Rassegna stampa del 20 ottobre 2005
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Documento Programmatico sulla Sicurezza personalizzato
Assegnazione permessi e autorizzazioni
Inventario banche dati
Lettere d'incarico per responsabili e incaricati
Informative personalizzate per categorie di soggetti
Rilevazione automatica hardware e software installato
Modulo completamente integrato in Office 2003
  Professional

Formazione per il personale coinvolto nel trattamento
Versione speciale per consulenti
CONOSCERE LA LEGGE È IMPORTANTE, ADEGUARSI È OBBLIGATORIO.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it!
A partire dal 31 ottobre 2005,
l'indirizzo areanews@dataprint.it non sarà più attivo.


Il nostro nuovo indirizzo è areanews@dataprintgrafik.it

La fattura diventa elettronica

Una circolare delle Entrate accelera la semplificazione informatica degli adempimenti. Mancano però i chiarimenti relativi alla conservazione non cartacea degli altri documenti contabili

Fatturazione elettronica con regole certe. l'agenzie delle Entrate, con la circolare n.45/E del 19 ottobre 2005, affronta in modo sistematico tutte le novità introdotte in materia di fatturazione Iva dal decreto legislativo 52/04 che ha recepito in Italia la direttiva 2001/115/CE.
La circolare offre un quadro completo delle semplificazioni e delle nuove regole, approfondendo e fornendo importanti chiarimenti relativamente alle procedure da seguire per rendere integralmente elettronico il flusso, la gestione e la conservazione delle fatture Iva. Con questo documento  cadono molte delle incertezze (o degli alibi) che avevano finora rallentato nelle imprese e negli enti pubblici e privati il processo di smaterializzazione dei documenti a rilevanza fiscale; l'Agenzia dovrebbe inoltre emanare a breve ulteriori chiarimenti sulla conservazione sostituiva dei documenti contabili diversi dalla fattura. 

Il Sole 24 Ore - B. Santacroce - art. pag. 23


 

Intermediari, controlli mirati

Una procedura telematica permette al Fisco di individuare le situazioni a rischio - Chiarimenti definitivi delle Entrate sulla sottoscrizione. Sulle irregolarità pesano i frequenti aggiornamenti dei programmi e le disfunzioni informatiche

I controlli sulla trasmissione telematica delle dichiarazioni fiscali puntano sulla qualità. L'agenzia delle Entrate fa dunque un passo avanti in termini di capacità operative. Rendendo ancora più necessario per gli intermediari il rispetto delle disposizioni che regolano l'invio delle dichiarazioni: le nuove modalità di verifica infatti peseranno anche sugli adempimenti che vengono affrontati in questi giorni in relazione alle dichiarazioni del periodo d'imposta 2004. Nell'ultimo anno, rilevano fonti delle Entrate, c'è stata una maggiore capacità operativa del Fisco, che si è dotato di una procedura telematica ad hoc per individuare le situazioni di rischio rispetto all'invio telematico da parte dei soggetti abilitati a spedire le dichiarazioni per conto dei contribuenti.

Il Sole 24 Ore - L. Cavestri, A. Criscione - art. pag. 25

Rimborsi ritenute: istanza in 48 mesi

La Cassazione sul termine per le domande

L'istanza per le ritenute deve essere presentata entro il termine di decadenza di 48 mesi. La Cassazione, con sentenza 18522 del 20 settembre 2005, ha escluso l'applicabilità  del termine di prescrizione decennale per la presentazione dell'istanza. Per il giudice di legittimità, anche questo caso è regolato dall'articolo 38 del Dpr 602/1973 e non, come ritenuto dal giudice d'appello, dall'articolo 37 che riguarda solo il rimborso delle ritenute dirette. Peraltro, anche il termine previsto da quest'ultima norma, a decorrere dal 1° gennaio 2001, non è più quello decennale, in caso di inesistenza totale o parziale dell'obbligazione tributaria.  Anch'esso infatti è stato ridotto a 48 mesi.

Il Sole 24 Ore - S. Trovato - art. pag. 27

 

Il consolidato rende snello l'Unico

Due risoluzioni delle Entrate su gruppi e controlli. Doppio binario sulle eccedenze di credito. Prospetto dei riallineamenti superfluo senza vantaggi fiscali

Consolidato più snello sui modelli di dichiarazione: la necessità di compilare il quadro che evidenzia i riallineamenti sussiste solo nel caso in cui sussistano i presupposti per l'applicazione della norma. Con riferimento alla cessione delle eccedenze di imposta pregresse, prevista una gestione legata al ´doppio binario': in alcuni casi, infatti, il trasferimento è consentito solo a favore del consolidato. Sono questi i chiarimenti contenuti nella risoluzione dell'Agenzia delle entrate n. 147/E di ieri con la quale, a pochi giorni dalla scadenza per la presentazione delle dichiarazioni, sono stati chiariti i dubbi legati alla concreta compilazione dei modelli nel caso di adozione del consolidato.

Italia Oggi - D. Liburdi - art. pag. 35

 
Dichiarazioni ok senza la firma

Non scattano le sanzioni per l'omissione della sottoscrizione della dichiarazione quando l'organo di controllo voglia con tale comportamento evidenziare la propria disapprovazione al documento fiscale; nel quadro Ro, invece, dovranno essere indicati comunque i nomi dei componenti il collegio sindacale, anche se il controllo è esercitato dal revisore o dalla società di revisione.
Queste le ulteriori osservazioni contenute nella risoluzione dell'Agenzia delle entrate n. 146/E del 19 ottobre 2005 in ordine alla sottoscrizione delle dichiarazioni da parte dell'organo di controllo.
La sottoscrizione delle dichiarazioni delle società va apposta dall'organo che esercita il controllo contabile. Si tratta del revisore persona fisica o della società di revisione o, in alternativa, del collegio sindacale, qualora la società abbia riservato a quest'ultimo il controllo contabile.

Italia Oggi - G. Ripa - art. pag. 35

Informativa art. 13 D.lgs 196/2003 - Codice della Privacy

I dati da Voi forniti sono disciplinati dal Nuovo Testo Unico sulla Privacy (dlgs n.196 del 30 giugno 2003 - G.U. 29/07/2003) e saranno trattati sia in forma scritta, sia elettronica da personale incaricato, che potrà avere accesso ai soli dati necessari alla gestione delle attività del servizio richiesto. Potranno venire a conoscenza dei Suoi dati personali gli incaricati di segreteria interni, commercializzazione di beni e servizi, incaricati della contabilità e fatturazione nonché gli incaricati della gestione e manutenzione dei sistemi di elaborazione. I dati non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi, se non per i necessari adempimenti contrattuali o per obblighi di legge. Le ricordiamo infine che Le sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del D.lgs. 196/2003 in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi rivolgendo le richieste al Titolare del trattamento Data Print Grafik, Strada del Sabattino, 73 – 47896 Faetano (RSM) o scrivendo all’indirizzo e-mail: areanews@dataprintgrafik.it