Rassegna stampa del 2 novembre 2005
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

 

Documento Programmatico sulla Sicurezza personalizzato
Assegnazione permessi e autorizzazioni
Inventario banche dati
Lettere d'incarico per responsabili e incaricati
Informative personalizzate per categorie di soggetti
Rilevazione automatica hardware e software installato
Modulo completamente integrato in Office 2003
  Professional

Formazione per il personale coinvolto nel trattamento
Versione speciale per consulenti
CONOSCERE LA LEGGE È IMPORTANTE, ADEGUARSI È OBBLIGATORIO.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it!
Dal 31 ottobre 2005 l'indirizzo areanews@dataprint.it non è più attivo.

Il nostro nuovo indirizzo è areanews@dataprintgrafik.it

Documenti digitali, obblighi soft

Lavori in corso sulle scritture contabili informatiche. L'Abi muove i primi passi per gli assegni virtuali. Conservazione alla presenza del notaio solo in casi residuali

La fattura elettronica è al primo traguardo. Giudizio positivo viene dato da Bonfiglio Mariotti, direttore generale di Data print grafik e presidente di Assosoftware: ´L'archiviazione digitale è un'opportunità epocale per i professionisti contabili perché potranno creare fascicoli ”Dichiaranti” tutti elettronici, ricercarli con estrema facilità, inviarli o renderli consultabili on-line ai propri clienti ed eliminare tutti i costi di stoccaggio del cartaceo', secondo il dg di Data print grafik, ´il semplice costo del software di archiviazione non sarà rilevante se paragonato ai risparmi ottenuti in termini di efficienza, minori risorse da attribuire alla gestione dell'archivio, ai semplici costi di stampa della copia a uso proprio, di fotocopie per i clienti, di stoccaggio degli archivi cartacei'.
Un tassello è stato aggiunto per quel che riguarda la fatturazione elettronica con la circolare dell'Agenzia delle entrate che ha reso operativa lo strumento. ´Le istruzioni del fisco forniscono interpretazioni che influenzeranno positivamente tutti coloro che nei prossimi mesi vorranno adottare questa specifica modalità', commenta Mariotti, ´il passaggio alla fattura elettronica semplificherà la vita dei contribuenti e consentirà vantaggi diretti di ampia portata'.

 

Italia Oggi Sette - lunedì 31 ottobre 2005 - C. Bartelli - art. pag. 5


 

Fisco, telematica a tutto campo

Raffica di ritocchi da parte della commissione Finanze del Senato al decreto legge 203/2005. I versamenti dovranno essere fatti via Internet- Premio ai Comuni solo sulle maggiori imposte recuperate

L'invio telematico non riguarderà più solo le dichiarazioni, ma anche i versamenti. A prevederlo è uno degli emendamenti al decreto fiscale (Dl 203/2005) approvati la scorsa settimana dalla commissione Finanze del Senato. Ma le modifiche apportate da senatori non si fermano qui: viene meglio precisato il compito dei Comuni nel contrasto all'evasione fiscale, si inaspriscono le sanzioni per chi acquista prodotti contraffatti, torna l'esenzione  Ici per gli immobili "religiosi" e finisce l'esclusiva dei Caf sui 730. Senza dimenticare il riordino dell'attività di riscossione, della giustizia tributaria e dalla participation exemption.

Il Sole 24 Ore - M. Libelli - art. pag. 21

Anche l'uso fa pirata il software

Sanzionata l'impresa che utilizza i programmi ma non li riproduce

Nel 2003 la Guardia di Finanza rinveniva, presso la sede di una casa editrice, una settantina di programmi software privi di licenza, fatture o altri documenti giustificativi per un valore commerciale di oltre 100 mila euro. Il procedimento si è ora concluso in primo grado con la condanna dell'amministratore unico a sei mesi di reclusione e 8mila euro di multa per la detenzione di software abusivamente duplicati. Il caso esaminato dal Tribunale non riguarda l'ipotesi "classica" in materia di pirateria di software e cioè la illecita duplicazione o commercializzazione di programmi senza autorizzazione, bensì la diversa situazione dell'impresa che utilizzi tali programmi nell'esercizio della propria attività. 

Il Sole 24 Ore - M. Naj-Oleari - art. pag. 27


 

La consulenza non è
e-commerce

Pubblicato in Guue il regolamento del Consiglio che interpreta le norme della VI direttiva sull'Iva. Servizio via e-mail escluso. Come gli acquisti di beni materiali

Le forniture di prodotti digitali, compresi il software, si considerano servizi prestati con mezzi elettronici; così pure la concessione del diritto di vendere un bene o un servizio su un sito internet operante come mercato on-line. Non rientrano, invece, tra i servizi di e-commerce la consulenza per e-mail, le cessioni di beni materiali ordinati elettronicamente, i prodotti materiali quali libri, giornali, cd-rom, videocassette ecc., il servizio di accesso a internet, i servizi telefonici tramite internet. Lo stato nel quale è effettuato un acquisto intracomunitario ha diritto di pretendere l'Iva indipendentemente dal trattamento riservato all'operazione nello stato membro del fornitore; l'avvenuto pagamento dell'imposta all'origine, pertanto, non pregiudica la riscossione del tributo ´a destinazione', ferma restando la possibilità di rettificare la tassazione erronea secondo le disposizioni previste dallo stato membro. Sono alcune ´disposizioni di applicazione' della sesta direttiva sull'Iva contenute nel regolamento n. 1777/2005 del consiglio dell'Ue del 17 ottobre 2005, pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea serie L 288 del 29 ottobre

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 26


 
Fallimenti, giurisdizione all'angolo

Un parere del Consiglio superiore della magistratura evidenzia gli aspetti critici del restyling. La riforma favorisce comportamenti scorretti delle imprese

La riforma del diritto fallimentare favorisce comportamenti imprenditoriali scorretti, destinati a non emergere perché sottratti al controllo giurisdizionale. I casi di esenzione dall'azione revocatoria di atti tipo i pagamenti di beni e servizi effettuati nell'esercizio dell'attività d'impresa nei termini d'uso o le rimesse effettuate su un conto corrente bancario, per esempio, rischiano di incentivare pagamenti preferenziali e legittimare disparità di trattamento dei creditori. Mentre la degiurisdizionalizzazione della procedura di concordato preventivo, l'assenza di direzione giudiziale degli accordi di ristrutturazione e del piano del debitore si ´pongono in contrasto con la tendenza che si registra in altri paesi, ove si tende a ricondurre la crisi di impresa in alveo giudiziale. Il Consiglio superiore della magistratura, in un parere approvato dal plenum la scorsa settimana, prende posizione sulle novità in materia fallimentare, sia quelle contenute nella legge di conversione (80/2005) del dl competitività sia quelle derivanti dall'esercizio delle delega. È una presa di posizione critica, che mira a evidenziare possibili conseguenze negative di una ´privatizzazione' delle procedure concorsuali.

Italia Oggi - C. Morelli - art. pag. 33

Informativa art. 13 D.lgs 196/2003 - Codice della Privacy

I dati da Voi forniti sono disciplinati dal Nuovo Testo Unico sulla Privacy (dlgs n.196 del 30 giugno 2003 - G.U. 29/07/2003) e saranno trattati sia in forma scritta, sia elettronica da personale incaricato, che potrà avere accesso ai soli dati necessari alla gestione delle attività del servizio richiesto. Potranno venire a conoscenza dei Suoi dati personali gli incaricati di segreteria interni, commercializzazione di beni e servizi, incaricati della contabilità e fatturazione nonché gli incaricati della gestione e manutenzione dei sistemi di elaborazione. I dati non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi, se non per i necessari adempimenti contrattuali o per obblighi di legge. Le ricordiamo infine che Le sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del D.lgs. 196/2003 in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi rivolgendo le richieste al Titolare del trattamento Data Print Grafik, Strada del Sabattino, 73 – 47896 Faetano (RSM) o scrivendo all’indirizzo e-mail: areanews@dataprintgrafik.it