Rassegna stampa del 9 novembre 2005
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

 

Documento Programmatico sulla Sicurezza personalizzato
Assegnazione permessi e autorizzazioni
Inventario banche dati
Lettere d'incarico per responsabili e incaricati
Informative personalizzate per categorie di soggetti
Rilevazione automatica hardware e software installato
Modulo completamente integrato in Office 2003
  Professional
Formazione per il personale coinvolto nel trattamento
Versione speciale per consulenti
CONOSCERE LA LEGGE È IMPORTANTE, ADEGUARSI È OBBLIGATORIO.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it!
Dal 31 ottobre 2005,
l'indirizzo areanews@dataprint.it non è più attivo.


Il nostro nuovo indirizzo è areanews@dataprintgrafik.it

I professionisti guadagnano il 730

DL FISCALE/Oggi l'aula del senato vota la fiducia sul maxi-emendamento. Privatizzata l'Anas. Competenze subito. Saltano gli obblighi di versamenti on-line

Partirà dal periodo d'imposta 2005 l'assistenza fiscale di dottori commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro e futuri esperti contabili. Salta l'obbligo di versamento telematico per i soggetti che inviano on-line le dichiarazioni dei redditi nonché le sanzioni poste a carico degli intermediari che non comunicheranno ai clienti gli avvisi bonari. Vengono ampliati i confini della giustizia tributaria. Nella lotta all'evasione, i comuni potranno avvalersi anche delle società e degli enti partecipati. Scatta l'esenzione per gli immobili di organizzazioni non profit, Chiesa cattolica e altre confessioni religiose. Privatizzata l'Anas. Lo prevede il maxi-emendamento al dl fiscale n. 203/2005, presentato ieri dal governo in senato e su cui oggi si voterà la fiducia. Il testo contiene anche le norme del decreto legge su Alitalia, all'esame della camera, e la manovrina dei conti pubblici.

Italia Oggi  - A. Gorret - art. pag. 27


 

Studi di settore, asseverazione doc

DL FISCALE/ Ritorna pignorabile solo il quinto dello stipendio. Cartolarizzazioni a largo raggio. Le associazioni di categoria garantiscono sugli scostamenti

Asseverazione ampia all'interno degli studi di settore. Anche i dipendenti e i funzionari delle associazioni di categoria, oltre ai professionisti, potranno attestare le cause che giustificano l'incongruità dei ricavi o dei compensi del contribuente e l'incoerenza rispetto agli indici economici degli studi. Aumenta anche il perimetro delle cartolarizzazioni: potranno coinvolgere i crediti contributivi dell'Inps maturati fino al 31 dicembre 2008, con 3 anni di tempo in più rispetto al precedente limite fissato al 31 dicembre 2005. In tema di riscossione cade la stretta sui pignoramenti effettuati per indurre i contribuenti a pagare le tasse. L'azione escutiva, infatti, potrà rivolgersi solo al quinto dello stipendio, senza estendersi alla pensione e agli altri crediti.

Italia Oggi - S. Sansonetti - art. pag. 28

 

Ue, più sinergia tra uffici fiscali

In vigore il nuovo decreto legislativo.

Rafforzata la collaborazione fra le amministrazioni tributarie degli stati Ue. Ieri infatti è entrato in vigore il dlgs 215/2005 recante ´Attuazione della direttiva 2003/93/CE relativa alla reciproca assistenza fra le autorità competenti degli stati membri nel settore delle imposte dirette e indirette'. La normativa comunitaria di riferimento nella lotta contro la frode e l'evasione fiscale è la direttiva 77/799/ Cee del Consiglio, che disciplina la reciproca assistenza fra le autorità competenti degli stati membri nel settore delle imposte dirette e di quelle sui premi assicurativi . In base a essa, le autorità competenti degli stati membri scambiano ogni informazione idonea alla determinazione corretta delle imposte sul reddito e sul patrimonio e di alcune imposte indirette. Secondo la direttiva, le informazioni richieste dall'autorità competente di uno stato membro alla corrispondente autorità di un altro stato Ue devono essere tenute segrete, allo stesso modo delle informazioni raccolte in applicazione della legislazione nazionale.

Italia Oggi  - A. Di Dio, S. Salerno - art. pag. 32


 

Iscrizione senza il bis

CO.CO.CO./ Messaggio dell'Inps sulla gestione separata. Anche se si cambia il committente

Il co.co.co. iscritto alla gestione separata Inps non ha bisogno di reiscriversi quando cambia committente. Deve invece iscriversi nuovamente quando intraprende un'attività di lavoro autonomo in qualità di professionista non iscritto ad albi o cassa professionale, quando cioè apre la partita Iva ed è quindi obbligato in proprio al versamento della relativa contribuzione. Lo precisa l'Inps nel messaggio n. 36780 dell'8 novembre.

Italia Oggi - G. Leonardi - art. pag. 35