Rassegna stampa del 16 novembre 2005
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PATENTINO PRIVACY

Patentino Privacy è lo strumento che permette l'adempimento dell'obbligo di formazione per responsabili ed incaricati previsto dal punto 19.6 del disciplinare tecnico.
Il cd-rom contiene:

il corso multimediale
il codice identificativo
il link a cui è possibile collegarsi per sostenere l'esame


Rispondendo correttamente alle domande dei consulenti di Data Print Grafik, verra' rilasciata una certificazione di frequenza valida ai fini di legge.

CONOSCERE LA LEGGE È IMPORTANTE, ADEGUARSI È OBBLIGATORIO.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it!
Dal 31 ottobre 2005,
l'indirizzo areanews@dataprint.it non è più attivo.


Il nostro nuovo indirizzo è areanews@dataprintgrafik.it
Terreni in cerca di identità

Manovra 2006 - Non è chiara la nozione di "area fabbricabile" ammessa alla misura

Il maxi-emendamento al disegno di legge Finanziaria non ha modificato le disposizioni sulla rivalutazione delle aree fabbricabili non ancora edificate, o risultanti tali dopo la demolizione degli edifici esistenti. Queste disposizioni sono state trasfuse nei commi da 336 a 338 dell'articolo unico del provvedimento. La rivalutazione può essere effettuata soltanto dalle imprese, in contabilità sia ordinaria che semplificata, a differenza della normativa sulla rideterminazione dei valori di acquisto dei terreni (i cui termini sono stati riaperti al 30 giugno 2006 dal maxi-emendamento al decreto legge 203/05) che rileva ai fini della determinazione dei redditi diversi. La rivalutazione deve riguardare tutte le aree fabbricabili (anche se costituiscono beni-merce) appartenenti alla stessa categoria omogenea, considerando comprese in distinte categorie le aree aventi diversa destinazione urbanistica.

Il Sole 24 Ore - G. Ferranti - art. pag. 23

L'e-mail diventa raccomandata

Gazzetta Ufficiale

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 266 del 15 novembre il decreto della presidenza del Consiglio del 2 novembre contenente le regole tecniche per rendere operativa la posta elettronica certificata. In questo modo, in prossimo futuro, le e-mail potranno essere considerate equivalenti alla raccomandata con ricevuta di ritorno.

Il Sole 24 Ore - art. pag. 24

L'innovazione motore degli incentivi

Il ministro delle attività produttive anticipa le strategie di spesa. Fit esteso a commercio e start-up. Scajola: nel 2006 quasi 2 mld all'hi-tech e oltre 1 mld alla 488

Nel 2006 per gli investimenti hi-tech verranno sbloccati 1.320 milioni di euro dal Fondo per l'innovazione tecnologica (Fit), più altri 600 mln frutto di cartolarizzazione dei crediti concessi sui finanziamenti Fit erogati fino al 2001. In totale quasi 2 mld di euro, per un sistema di aiuti che finanzierà anche il settore commercio e avrà bandi dedicati alle tecnologie prioritarie e alle start-up. I prossimi bandi 488, i primi dopo la riforma dell'incentivo, potranno invece attingere a un budget da 1.029 mln di euro, a cui si aggiungeranno altri 150 mln, ricavati da economie di spesa. E il carattere innovativo dei progetti diventerà un vero e proprio indicatore per tutte le tipologie di bando 488.

Italia Oggi - L. Chiarello - art. pag. 25

Le informazioni creditizie con conservazione lunga

PRIVACY/ L'apertura del Garante per i ritocchi al codice deontologico.

Informazioni creditizie a lunga conservazione. Potrebbe superare i tre anni attualmente previsti il periodo di mantenimento dei dati creditizi all'interno dei sic. Cioè dei sistemi informativi che conservano i dati relativi ai consumatori che chiedono finanziamenti alle banche per effettuare acquisti a rate. Si tratta di una modifica che potrebbe essere apportata al codice deontologico di buona condotta per i sic in vigore dall'inizio del 2005. Del resto risulta in crescita la disponibilità dei consumatori a mettere a disposizione i dati necessari a ottenere crediti. Nella loro percezione, infatti, è giusto che le banche chiedano informazioni per valutare il merito di credito del cliente. È questa l'apertura mostrata dal Garante della privacy ieri a Roma nel corso di un convegno dedicato al codice deontologico dei sic.

Italia Oggi - S. Sansonetti - art. pag. 26

Durc valido tre mesi

Richiesta delle commissioni lavoro e ambiente della camera. Durata di 30 giorni troppo onerosa

Estensione del periodo di validità del Durc da uno a tre mesi. La validità di 30 giorni dal rilascio per il Documento unico di regolarità contributiva è troppo breve e rischia di essere onerosa per le imprese la continua richiesta del documento, senza che abbia avuto prima il tempo di produrre i suoi effetti. È dunque necessario semplificare gli adempimenti amministrativi a carico delle imprese edili per favorirne l'operatività. È quanto prevede una risoluzione adottata, ieri, nel corso della seduta delle commissioni congiunte della camera, ambiente e lavoro, su iniziativa del vicepresidente della commissione ambiente, Francesco Stradella (FI), che impegna il governo a mettere in atto ogni possibile misura diretta ad allungare la validità temporale del Durc

Italia Oggi - L. Viscardi - art. pag. 38