Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 30 novembre 2005
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

 

PATENTINO PRIVACY
Patentino Privacy è lo strumento che permette l'adempimento dell'obbligo di formazione per responsabili ed incaricati previsto dal punto 19.6 del disciplinare tecnico.

Il cd-rom contiene:

il corso multimediale
il codice identificativo
il link a cui è possibile collegarsi per sostenere l'esame

Rispondendo correttamente alle domande dei consulenti di Data Print Grafik, verrà rilasciata una certificazione di frequenza valida ai fini di legge.

CONOSCERE LA LEGGE È IMPORTANTE, ADEGUARSI È OBBLIGATORIO.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it
Dal 31 ottobre 2005,
l'indirizzo areanews@dataprint.it non è più attivo.


Il nostro nuovo indirizzo è areanews@dataprintgrafik.it
Cud 2006, addizionali a base ridotta

Le Entrate hanno diffuso la certificazione dei redditi da consegnare a dipendenti e collaboratori entro il 15 marzo. Imponibile delle imposte locali al netto delle deduzioni per carichi di famiglia. La denuncia Emens semplifica la parte previdenziale

Alcune correzioni sostanziali nella parte fiscale e una decisa riduzione del numero dei campi nel "prospetto" previdenziale. Così si presenta il Cud, la certificazione unica dei redditi di lavoro  dipendente e assimilati per l'anno 2005, approvata il 25 novembre dal direttore generale dell'Agenzia delle entrate. La certificazione dovrà essere consegnata al lavoratore entro il 15 marzo 2006 

Il Sole 24 Ore - E. De Fusco - art. pag. 23

Bonus investimenti senza limiti di tempo

Circolare delle Entrate fissa le regole per fruire dell'agevolazione prevista dalla Finanziaria 2001 per le aree svantaggiate. In futuro il residuo dell'anno in corso potrà essere usato in compensazione nell'F24 fino a esaurimento

Il credito residuo per nuovi investimenti nelle aree svantaggiate, per la parte non compensata nell'anno, aumenta gli importi utilizzabili negli anni successivi. I calcoli per la fruizione del credito d'imposta devono essere effettuati tenendo conto degli incrementi delle misure percentuali disponibili negli anni 2003, 2004 e 2005. Queste le indicazioni dell'agenzia delle Entrata, con la circolare 51/E, che illustra, con tabelle esemplificative, le modalità di utilizzo del bonus per nuovi investimenti (articolo 8 legge 388/2000)

Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 25

Basilea 2, sì al rating

Lo ha detto Frasca (Bankitalia) alla convention dell'Abi. Modelli avanzati in 8 grandi banche

Basilea 2 non è più lo spettro che due anni fa non faceva dormire sonni tranquilli alle piccole e medie imprese. Questo non vuol dire che l'avvento del nuovo accordo sui requisiti patrimoniali delle banche, in vigore a partire del 2007, sarà solo rose e fiori. Ma lo sforzo a cui costringerà le pmi, nel tentativo di presentarsi agli istituti di credito con le carte in regola per ottenere finanziamenti rapidi, è in grado di innescare un processo virtuoso di trasparenza e crescita delle aziende. Di queste potenzialità le banche italiane sono a tal punto convinte che già otto istituti di credito, rappresentativi del 55% del complessivo sistema, risultano in grado di presentarsi ai nastri di partenza con i modelli più avanzati per la misurazione dei rischi d'insolvenza delle imprese. Si tratta di modelli basati su sistemi di rating interno, più costosi dei meccanismi standard che ruotano attorno ai rating attribuiti da agenzie specializzate.

Italia Oggi - S. Sansonetti - art. pag. 8

Documenti, spazio al virtuale

Software house in campo per gestire meglio dichiarazioni dei redditi e Iva. La conservazione sostitutiva per gli atti contabili

I software per la conservazione sostitutiva si stanno ormai diffondendo sul mercato e tutti i produttori di software gestionali dispongono di soluzioni integrate che consentono agli intermediari abilitati all'utilizzo di Entratel di adempiere ai nuovi obblighi sorti dopo la pubblicazione della delibera Cnipa 11/04 e del dm 23/1/04. Le norme, infatti, consentono già da ora: - da una parte di utilizzare la ´conservazione sostitutiva' per l'archiviazione dei modelli di Dichiarazione dei redditi e Iva, in luogo della copia cartacea; - dall'altra di eliminare registri cartacei e fatture. Occorre peraltro tenere ben distinti i concetti di ´conservazione sostitutiva' e di ´fatturazione elettronica', che seppur accomunate dalla firma digitale e da termini tecnici talvolta ostici quali ´impronta' (o hash), ´marca temporale', sono espressioni del tutto diverse, in particolare in riferimento alle esigenze dei vari attori in campo.

Italia Oggi  - F. Giordano - art. pag. 36

   
 
Assosoftware Visto dal Presidente

La crescente presenza dello stato e delle pubbliche amministrazioni locali nel mercato dei servizi innovativi e dell'informatica si sta facendo preoccupante. A livello locale si assiste a una proliferazione di società a capitale pubblico, o prevalentemente pubblico, che contribuiscono a distorcere il mercato e penalizzano le aziende private. In sordina, nell'indifferenza dei media e della politica, stanno tornando le vecchie partecipazioni statali, che oggi, nell'era del federalismo, sono comunali, provinciali e regionali. Il settore informatico italiano produce 37,5 miliardi di ricavi annui e occupa 370 mila addetti, ma la ridotta dimensione delle aziende, se da un lato lo rende più vitale, dall'altro lo lascia indifeso di fronte all'aggressione di potenti concorrenti internazionali, con l'effetto che sempre più aziende italiane dell'It finiscono in mano ai colossi stranieri dell'informatica. Addirittura una cooperativa tedesca, dopo aver costituito una società in Italia, pensa al nostro paese, e al mercato dei professionisti in particolare, come a nuova terra di conquista. Purtroppo la presenza di una politica che favorisce la nascita di grandi players controllati dallo stato e dagli enti locali nella loro doppia veste di clienti e azionisti, non favorisce e anzi penalizza la crescita organizzativa, culturale, professionale e di competenza delle pmi informatiche italiane. E non aiuta certo ad aumentare il livello d'internazionalizzazione dell'industria italiana del software, con un ruolo propulsivo degli enti locali e del governo come accade invece in tutti gli altri paesi europei. Non vogliamo arrogarci competenze né cerchiamo una difesa corporativa del settore, ma auspichiamo una maggiore consapevolezza del valore delle nostre imprese e un rispetto dei rispettivi ruoli, in particolare da parte dello stato, degli enti locali, degli Istituti di previdenza e di assistenza, delle categorie professionali.

Italia Oggi  - B. Mariotti - art. pag. 36


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter