Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 14 dicembre 2005
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

 

Documento Programmatico sulla Sicurezza personalizzato
Assegnazione permessi e autorizzazioni
Inventario banche dati
Lettere d'incarico per responsabili e incaricati
Informative personalizzate per categorie di soggetti
Rilevazione automatica hardware e software installato
Modulo completamente integrato in Office 2003 Professional
Formazione per il personale coinvolto nel trattamento
Versione speciale per consulenti

 

CONOSCERE LA LEGGE È IMPORTANTE, ADEGUARSI È OBBLIGATORIO.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it


Perdite di gruppo più mobili

 

La pronuncia della Corte Ue sul caso Marks&Spencer chiarisce l'utilizzo del consolidato. Possibile dedurre dal reddito nazionale i passivi delle filiali estere quando lo Stato ospite non li considera

La Corte di giustizia europea ha emesso ieri una sentenza molto attesa in campo fiscale (C-446/03), riconoscendo - sebbene in modo condizionato - la legittimità della richiesta della catena di grandi magazzini Marks & Spencer di poter dedurre dai redditi nazionali le perdite subite da controllate estere. I giudici  di Lussemburgo hanno, tuttavia, precisato che la deduzione deve essere ammessa dal Fisco britannico solo se tali perdite non sono state, e non possono essere, prese in considerazione nello Stato di residenza delle filiali. Solo in questo caso, infatti, si configurerebbe una limitazione al principio della libertà di stabilimento.


Il Sole 24 Ore - E. Brivio - art. pag. 23





L'Ici "tradisce" le Coop

 

Per la scadenza del 20 dicembre resta il dubbio dell'esclusione per ruralità. Una nuova sentenza della Cassazione spiazza i fabbricati strumentali delle società agricole

Mancano pochi giorni alla scadenza del 20 dicembre per il versamento del saldo dell'imposta comunale sugli immobili, ma le cooperative agricole sono in difficoltà sull'obbligo dell'assoggettamento all'Ici dei fabbricati strumentali alle attività di trasformazione, manipolazione e vendita dei prodotti agricoli conferiti dei soci. Se questi immobili possono essere classificati come rurali, scatta l'esclusione dall'imposta comunale per evitare la duplicazione con la valutazione fondiaria del terreno (il reddito dominicale è comprensivo anche della rendita delle costruzioni), come confermato dall'agenzia delle Entrate con la circolare 50/E del 21 marzo 2000.


Il Sole 24 Ore - G. P. Tosoni - art. pag. 27





Bonus aggregazioni per fusioni omogenee

 

Parte oggi la corsa all'invio telematico dell'istanza.

Parte oggi la corsa al bonus fiscale spettante per gli studi e le consulenze finalizzate alla concentrazione delle micro, piccole e medie imprese. E' il credito d'imposta disciplinato dall'articolo 9 del decreto-legge 35/2005, convertito dalla legge 80/2005. L'istanza deve essere prodotta sul modello Icc approvato con provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate dell'11 novembre 2005 pubblicato nella "Gazzetta Ufficiale" 265 del 14 novembre 2005.  L'istanza deve essere presentata all'agenzia fiscale in via telematica, direttamente dal contribuente o tramite gli intermediari abilitati alla presentazione telematica delle dichiarazioni annuali dei redditi, dell'Iva, dell'Irap e dei modelli 770.


Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 27





Il concordato fiscale si fa retroattivo

 

FINANZIARIA 2006/Nel maxi-emendamento del governo una nuova versione del patto con il fisco. Con la programmazione triennale minicondono per il 2003/04

Programmazione fiscale con minicondono incorporato; la proposta dell'ufficio valida per concordare i redditi futuri si accompagna all'eventuale possibilità di chiudere la partita con il fisco anche per i periodi di imposta 2003 e 2004; così oltre a definire la base imponibile futura sarà possibile operare un adeguamento postumo alle dichiarazioni per gli anni passati, sempre dietro indicazione dell'amministrazione finanziaria, con il versamento di imposte sostitutive ridotte. Il maxi-emendamento alla Finanziaria per il 2006 porta con sé la nuova versione della programmazione fiscale, quella che in passato era stata chiamata pianificazione fiscale concordata, e la associa a una sorta di concordato di massa per gli ultimi due periodi di imposta chiusi.


Italia Oggi - A. Felicioni - art. pag. 24






Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter