Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 21 dicembre 2005
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

 
 

Documento Programmatico sulla Sicurezza personalizzato
Assegnazione permessi e autorizzazioni
Inventario banche dati
Lettere d'incarico per responsabili e incaricati
Informative personalizzate per categorie di soggetti
Rilevazione automatica hardware e software installato
Modulo completamente integrato in Office 2003 Professional
Formazione per il personale coinvolto nel trattamento
Versione speciale per consulenti

 

CONOSCERE LA LEGGE È IMPORTANTE, ADEGUARSI È OBBLIGATORIO.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it


La manovra allo sprint finale

 

Finanziaria 2006 - Il testo torna a Palazzo Madama per la terza lettura. Previsto il voto di fiducia. Alla Camera 265 voti favorevoli, 202 contrari e un astenuto. Giovedì il via libera definitivo al Senato

La Finanziaria "rigorosa, non elettorale", come l'ha definita il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, è stata licenziata ieri dalla Camera con 265 voti a favore e al Senato ne è immediatamente cominciato l'esame. Che dovrebbe concludersi, secondo quanto stabilito dai presidenti dei gruppi senatoriali, giovedì mattina con un probabile, terzo voto di fiducia dopo quelli che l'hanno sospinta una prima volta al Senato e una seconda volta a Montecitorio.


Il Sole 24 Ore - L. Lazzi Gazzini - art. pag. 25





Gli autonomi senza "Durc"

 

Nota del ministero in risposta all'Inps

I lavoratori autonomi, senza dipendenti, sono esclusi dall'applicazione del Durc (Documento unico di regolarità contributiva) e da altri adempimenti, quali la verifica della regolarità contributiva. Lo ha precisato il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali - Direzione Generale per l'attività ispettiva -  con la nota del 5 dicembre 2005, protocollo n.2988, in risposta ad un quesito posto dall'Inps sull'applicabilità o meno del Durc ai lavoratori autonomi. Questo importante chiarimento arriva a pochi giorni dalla partenza dell'adempimento che dal 1° gennaio dell'anno prossimo interesserà tutte le aziende con dipendenti per i lavori pubblici e privati in edilizia, che dovranno richiederlo alle Casse edili in via telematica.


Il Sole 24 Ore - A. Rossi - art. pag. 27





Fallimento al rush finale

 

La versione definitiva della riforma sarà votata dal governo il 22 dicembre. Esdebitazione per il fallito. Vigilanza ai giudici

La riforma del fallimento è pronta. Ieri la versione finale del testo del decreto legislativo, che modifica dopo 60 anni la legge fallimentare, è approdato in preconsiglio dei ministri per passare al vaglio definitivo del governo previsto per giovedì 22 dicembre. Il provvedimento, su cui hanno lavorato in questi mesi il sottosegretario alla giustizia Pasquale Giuliano e quello all'economia Michele Vietti, non presenta ritocchi di rilievo. È confermato, infatti, l'istituto della esdebitazione a favore del fallito, un ruolo decisivo è assegnato al comitato dei creditori insieme al ridimensionamento del giudice delegato. La riforma, dunque, si appresta a giungere al capolinea prima del 9 gennaio, data di scadenza della delega. Tuttavia non sono mancate le critiche dei professionisti: da ultimo quella dell'unione dei giovani dottori commercialisti che con un documento presentato ieri ha sollevato ulteriori perplessità e contrarietà alla versione definitiva del decreto che il governo si appresta a votare.



Italia Oggi - C. Cinti, C. Morelli - art. pag. 24





Iva, acconto a doppia  via

 

Lo evidenzia una circolare dell'Assonime sull'adempimento che scade il 27/12. Anche l'analitico per le grandi imprese di servizi

Le grandi imprese che erogano servizi al pubblico, tenute a calcolare l'acconto Iva con le regole speciali introdotte dalla legge n. 80/2005, possono avvalersi, in alternativa, del metodo analitico istituito in via generale al fine di superare i rilievi a suo tempo formulati dalla Corte di giustizia. È quanto osserva Assonime nella circolare n. 66 del 16/12/05 sull'adempimento annuale in scadenza martedì prossimo e in massima parte dedicata alle disposizioni particolari emanate per i soggetti individuati dai decreti ministeriali n. 366 e n. 370 del 2/10/00.



Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 57






Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter