Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 9 gennaio 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PRIVACY XP, il software gestionale per l'adozione delle misure minime introdotte dal Codice Privacy

Documento Programmatico sulla Sicurezza
Assegnazione permessi e autorizzazioni
Inventario banche dati
Lettere d'incarico per responsabili e incaricati
Informative personalizzate per categorie di soggetti
Rilevazione automatica hardware e software installato
Modulo completamente integrato in Office 2003 Pro
Versione speciale per consulenti
Versione speciale per Enti Pubblici


NUOVO CALENDARIO PER LE MISURE MINIME DI SICUREZZA!

Tutte le scadenze su www.dataprintgrafik.it
L'Irpef fa il pieno di proroghe

Gli interventi di fine anno prevedono una serie di misure che incidono sull'imposta sui redditi delle persone fisiche. Blocco delle addizionali e conferma di un pacchetto di benefici. Torna la detrazione del 41% sulle ristrutturazioni

Dopo le rivoluzioni che hanno affidato la progressività alla graduazione della no tax area e hanno parametrato sul reddito le deduzioni per carichi di famiglia, la Finanziaria 2006 si è limitata, sull'Irpef, a una raffica di interventi di "contorno". D'altra parte è proprio con le dichiarazioni 2006, redditi 2005, che i  contribuenti faranno appieno i conti con il nuovo regime della tassazione per le persone fisiche, introdotto con le leggi 289/02 e 311/04. Interventi che non incidono sulla struttura dell'Irpef - si diceva -  ma non per questo irrilevanti per le tasche dei contribuenti: basti pensare alla conferma del blocco  delle addizionali, alla proroga della clausola di salvaguardia (per chi dovesse ritrovarsi a pagare meno con il regime ante riforma) e alle misure per la famiglia. 

Il Sole 24 Ore - venerdì 6 gennaio - T. Morina - art. pag. 20

Privacy, più cautela sugli esami antidroga

Gli accertamenti sanitari per verificare se un lavoratore è tossicodipendente vanno effettuati con grande cautela, così da salvaguardare la dignità e la riservatezza dell'interessato. Partono da questo presupposto le indicazioni che il Garante della privacy ha fornito al ministero del Lavoro sul contenuto di un decreto di attuazione di una normativa del 1990. Secondo l'Authority, il regolamento deve essere rivisto in alcuni punti. Non c'è dubbio - scrive l'Authority nel parere - che gli accertamenti a cui fa riferimento il regolamento ministeriale rappresentino un trattamento sanitario. La legge può pertanto imporli "in ragione  di rilevanti necessità di terzi  o della collettività, ma sul presupposto del rispetto delle persone che vi vengono sottoposte e pertanto di un'efficace protezione, in particolare, della loro dignità e riservatezza, anche per prevenire ingiustificate discriminazioni o emarginazioni nella vita lavorativa e di relazione".

Il Sole 24 ore - venerdì 6 gennaio - A. CHE. - art. pag. 21

Archivi ottici, limitato il ricorso ai notai

Documenti digitali - In attesa della circolare arrivano le prime indicazioni dell'agenzia delle Entrate con la risposta a un interpello. Per l'amministrazione l'intervento del pubblico ufficiale non è richiesto per la contabilità

L'intervento del pubblico ufficiale per la conservazione su supporti ottici è necessario soltanto per i documenti originali unici tra i quali non rientrano quelli contabili. E' questa la risposta a un'istanza di interpello fornita dall'agenzia delle Entrate. La risposta è importante perchè non è ancora stata emanata l'attesa circolare relativa alla conservazione digitale dei documenti: la circolare 45/05 infatti riguarda soltanto le modalità di fatturazione, anche in via telematica, ai fini Iva. Una società ha inoltrato un quesito relativo alle operazioni poste in essere ai fini della conservazione sostitutiva di documenti analogici rilevanti ai fini tributari: si tratta in particolare delle fatture e di libri contabili previsti nell'articolo 2214 del Codice civile.  

Il Sole 24 ore - sabato 7 gennaio - F. Roscini Vitali - art. pag. 20

Unico si può sempre corregere

In risposta a un'interrogazione parlamentare il Governo esclude limiti di tempo alla ritrattabilità. Resta però precluso ogni ripensamento ai contribuenti già soggetti ad accertamenti, accessi, ispezioni e verifiche

Il Governo riconosce che la dichiarazione tributaria risulta emendabile senza vincoli di tempo. Ci si chiede se la dichiarazione tributaria può essere ritrattata da parte del contribuente, anche al di fuori delle ipotesi del ravvedimento operoso e (per le correzioni a favore) dell'articolo 2, comma 8-bis del Dpr 322/98. Questo perchè sia parte della dottrina che la stessa Amministrazione finanziaria sembravano essersi dimenticati della sentenza n.15063, depositata il 25 ottobre 2002, della suprema Corte di Cassazione a Sezioni unite. Sentenza nella quale è stato affermato che al contribuente deve essere consentito ritrattare ed emendare la dichiarazione affetta da errore, sia di fatto che di diritto, qualora dall'errore derivi l'assoggettamento dello stesso a oneri tributari diversi e più gravosi di quelli che, sulla base della legge, devono rimanere a suo carico.

Il Sole 24 Ore del Lunedì - D. Deotto - art. pag. 32

Al decollo le indagini bancarie on-line

L'Agenzia delle entrate ha fornito le modalità attuative per gli accertamenti presso gli operatori. Le comunicazioni in rete per oltre 320 tipi di operazioni

indagini bancarie on-line, pronti e via. Gli oltre 320 tipi di operazioni e di servizi forniti dagli operatori finanziari e tutte le tipologie di rapporti instaurati con i contribuenti saranno comunicati via mail all'amministrazione finanziaria. A tal fine, le banche e tutti i soggetti individuati dovranno dotarsi, entro il 1° marzo 2006, di una casella di posta elettronica certificata per fornire le notizie e gli estremi dei rapporti intrattenuti con i soggetti sottoposti a  verifiche e accertamenti fiscali. Il sistema permetterà di individuare con estrema facilità le disponibilità economiche, depositate e investite, con un enorme risparmio di tempo e con un utilizzo più capillare delle indagini bancarie su tutto il territorio nazionale.  

Italia Oggi Sette - S. Mazzei - art. pag. 8


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter