Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 20 gennaio 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PATENTINO PRIVACY
Patentino Privacy è lo strumento che permette l'adempimento dell'obbligo di formazione per responsabili ed incaricati previsto dal punto 19.6 del disciplinare tecnico.

Il cd-rom contiene:

il corso multimediale
il codice identificativo
il link a cui è possibile collegarsi per sostenere l'esame

Rispondendo correttamente alle domande dei consulenti di Data Print Grafik, verrà rilasciata una certificazione valida ai fini di assolvere l'obbligo di legge.

NUOVO CALENDARIO PER LE MISURE MINIME DI SICUREZZA!

Tutte le scadenze su www.dataprintgrafik.it
Adesione senza nuove denunce

L'opzione sterilizza perdite e crediti Iva ma non impone di regolarizzare le dichiarazioni. I versamenti aggiuntivi dovranno essere effettuati entro il 16 ottobre. Concordato anche per una sola annualità

L'agenzia delle Entrate svela le prime carte sul concordato fiscale per i periodi d'imposta 2003-2004 chiarendo alcuni dubbi sorti in riferimento alle modalità con cui il contribuente deve rettificare l'utilizzo o il riporto a nuovo delle perdite e dei crediti Iva sorti in queste annualità. I chiarimenti  sono stati forniti nel corso dell'intervento del direttore centrale dell'Accertamento dell'agenzia delle Entrate, Marco di Capua, all'incontro con i dottori commercialisti organizzato dal Map (moduli d'aggiornamento professionali) di Torino.

Il Sole 24 Ore - B. Santacroce - art. pag. 27

     
Contribuenti registi del 5 per mille

Finanziaria 2006/ Lo prevede il dpcm in G.U. la prossima settimana. Più controlli al non profit. Potrà essere indicato il codice fiscale dell'ente da premiare

Contribuenti registi unici del 5 per mille Irpef (o Ire). Sarà sulla base di precise scelte effettuate in dichiarazione, in particolare indicando il codice fiscale dell'ente che si vuole premiare, che partirà il meccanismo sperimentale con cui la Finanziaria 2006 ha scommesso per il finanziamento di settori come il non profit, il volontariato, la ricerca scientifica e sanitaria. Nell'ipotesi di mancata indicazione del codice fiscale dell'organizzazione che si vuole beneficiare, con la sola menzione del settore di riferimento, le risorse del 5 per mille verranno comunque ripartite tra i soggetti di quel settore scelti da altri contribuenti, in proporzione alle ´nominations' ricevute. In arrivo, poi, diversi elenchi: per il settore non profit, per esempio, gli enti dovranno iscriversi in una lista ad hoc tenuta dall'Agenzia delle entrate per rendere noto il loro codice fiscale. Chi non si iscrive nella lista, entro termini molto brevi (circa dieci giorni), sarà escluso dalla distribuzione. Allo stesso fine saranno creati elenchi per i settori delle ricerca scientifica e sanitaria, tenuti rispettivamente dal Miur e dal ministero della sanità.

Italia Oggi - S. Sansonetti - art. pag. 25

Totalizzazione con soglia a sei anni

Varato il decreto legislativo sul cumulo degli spezzoni contributivi. Requisiti d'accesso più stringenti. Spazio ai lavoratori atipici

Due milioni di lavoratori potranno ottenere la sospirata pensione con la totalizzazione dei periodi contributivi. Il consiglio dei ministri ieri ha approvato il decreto legislativo che introduce il cumulo gratuito dei periodi contributivi sparsi tra più enti di previdenza, in mancanza del quale un numero crescente di lavoratori con carriere e versamenti discontinui rimarrebbe senza previdenza. Soddisfatto il ministro del welfare, Roberto Maroni, per la chiusura di una partita che si trascinava ormai da cinque anni, a causa dei troppi interessi contrapposti coinvolti e dei dubbi sulla copertura finanziaria, che ne hanno a lungo bloccato l'iter. Ma il compromesso raggiunto ieri sull'innalzamento da cinque a sei anni del requisito di accesso, che restringerà leggermente la platea dei beneficiari portando un risparmio di spesa di circa 10 milioni di euro, questa volta sembra aver messo tutti d'accordo. Tra le altre novità del testo approvato da palazzo Chigi, l'inclusione della gestione parasubordinati dell'Inps tra gli enti ai quali chiedere la totalizzazione. ´Anche i lavoratori atipici, come i collaboratori coordinati e continuativi o a progetto potranno beneficiare del cumulo dei contributi e garantirsi così una prestazione pensionistica', ha spiegato Maroni al termine del consiglio.

Italia Oggi - T. Pittelli - art. pag. 26

 

Tachigrafo, proroga stop da maggio

Unione Europea

Il cronotachigrafo digitale deve entrare in vigore definitivamente entro il prossimo mese di maggio. E dal quel momento i veicoli di nuova immatricolazione potranno installare solo misuratori di nuova generazione. Lo ha affermato ieri il vicepresidente della Commissione Ue, Jacques Barrot in una lettera inviata agli stati membri nella quale si fa presente che un ulteriore rinvio dell'introduzione obbligatoria del sistema digitale non è ammissibile. Inoltre, entro il 1° marzo 2006, gli stati membri dovranno fornire alla commissione un dettagliato riepilogo sui preparativi in corso d'opera. L'obbligo per la definitiva introduzione dell'apparecchio digitale scatterà venti giorni dopo la pubblicazione del nuovo regolamento comunitario che modificherà i precedenti sulla base dell'accordo raggiunto il 6/12 da parlamento europeo e consiglio. Dal momento dell'entrata in vigore del nuovo regolamento i veicoli di nuova immatricolazione non dotati del tachigrafo digitale non potranno più circolare. Anche l'Italia, dunque, deve accelerare l'adeguamento, dopo una serie di regimi transitori più volte prorogati, da ultimo, con circolare ministeriale prot. 1110 del 22/12/2005.

Italia Oggi - E. Santi- art. pag. 30


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter