Rassegna stampa del 2 febbraio 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


STAMPATI FISCALI, il software per l'invio telematico dei dati sulle forniture (D.P.R. 404 del 05/10/2001).

Principali funzionalità:

- codifica personalizzata dei prenumerati fiscali
- gestione registro di carico forniture
- gestione registro di scarico delle vendite
- produzione file telematico ed invio del file per l'anno 2005
- importazione dei dati anagrafici e dei registri
- stampa dei registri di carico/scarico
- stampa della richiesta di fornitura
- stampa dei totali per identificativi prodotti
- stampa dei totali per identificativi clienti
- stampa di controllo relativa alla gestione dei prodotti
- ricerca per codice fiscale e per serie.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it

Raggiunta l'intesa sull'Iva ridotta

Superate le resistenze della Polonia - Spazio alla proroga delle aliquote agevolate

Ai tempi supplementari anche l'ostinato veto polacco è caduto. E la presidenza austriaca dell'Unione europea ha potuto ieri sera annunciare il sospirato accordo a 25 che permetterà di prorogare fino al 2010 i regimi di Iva agevolata sui servizi ad alta intensità di manodopera, come in Italia le ristrutturazioni edilizie. Possono così tirare un sospiro di sollievo i nove Paesi che già applicano aliquote ridotte, rispetto al livello minimo europeo dell'Iva del 15%: oltre all'Italia, si tratta di Francia, Gran Bretagna, Spagna, Olanda, Belgio, Portogallo, Lussemburgo e Grecia. Potranno infatti essere prorogate le deroghe scadute lo scorso 31 dicembre.

Il Sole 24 Ore - E. Brivio - art. pag. 23

Mini-stretta sugli immobili

Le Entrate leggono in modo rigido i requisiti per la tassazione a parametro catastale - L'uso come abitazione non apre al nuovo regime se il fabbricato è censito come ufficio o negozio

Stretta del Fisco sulla tassazione in base al valore catastale delle compravendite di immobili che non sono iscritti in catasto come immobili ad uso abitativo. Manica larga, invece, sull'applicazione del nuovo regime alle pertinenze. Nel corso di Telefisco 2006 sono infatti arrivate alcune precisazioni operative dell'agenzia delle Entrate sul tema della tassazione delle compravendite di abitazioni fra privati e sull'imposta sostitutiva delle plusvalenze derivanti da cessioni di immobili. Queste puntualizzazioni sono molto rilevanti poiché nella pratica professionale si inizia a far fronte ai primi casi di applicazione di queste nuove procedure.

Il Sole 24 ore - A. Busani - art. pag. 23

F24 on-line anche per i professionisti

L'Agenzia delle entrate ha predisposto una convenzione con gli intermediari e previsto il compenso - Sarà possibile effettuare i versamenti dei tributi con Entratel

I professionisti potranno effettuare i pagamenti dei tributi con l'F24 tramite Entratel. Niente più code agli sportelli della banca o della posta ma i versamenti per tutte le imposte e per le liquidazioni Iva potranno essere inviati tramite il sistema Entratel dall'intermediario abilitato. Per ogni modello F24 trasmesso riceveranno un compenso di 50 centesimi. La novità per i professionisti è contenuta nella ´Convenzione sulle modalità di svolgimento da parte degli intermediari di cui all'art. 3, comma 3 del dpr 322 del 1998 del servizio di pagamento con modalità telematiche, in nome e per conto del contribuente, delle entrate oggetto del sistema di versamento unificato di compensazione', pubblicata ieri sul sito dell'Agenzia delle entrate. In questo modo i dati relativi ai pagamenti dei contribuenti saranno immediatamente disponibili per l'amministrazione finanziaria.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 29

Cud e 730 accolgono il 5 per mille

Il 5 per mille entra nel Cud e nel 730 per le dichiarazioni dei redditi 2006. Con due provvedimenti firmati ieri, il direttore dell'Agenzia delle entrate ha disposto l'integrazione dei due modelli con apposite sezioni deputate a contenere la scelta per la destinazione del 5 per mille dell'Irpef, nonché con le relative istruzioni di compilazione. Il provvedimento recepisce, quindi, il dpcm del 20/1/2006 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 22 del 27/1/2006 che ha disciplinato la materia (si veda ItaliaOggi del 20 e del 28/1/2006).
Si ricorda che la scelta in questione, cumulabile con quella già esistente dell'8 per mille, concerne la possibilità di devolvere una quota pari al 5 per mille della propria imposta (Ire) al sostegno del volontariato e altre organizzazioni di utilità sociale (Onlus, associazioni di promozione sociali, etc.), al finanziamento della ricerca scientifica e dell'università, al finanziamento della ricerca sanitaria, ad attività sociali svolte dal proprio comune di residenza.

Italia Oggi - C. De Lellis - art. pag. 32

Niente sconti sugli obblighi pro-privacy

Privacy, niente sconti per i legali.

Il parlamento non riuscirà ad approvare la leggina che avrebbe messo al riparo gli avvocati dagli adempimenti privacy previsto dal decreto legislativo 196/2003.
La conferma è arrivata dal relatore, nonché primo firmatario, del provvedimento Giuseppe Fanfani (Margherita). ´Anche la maggioranza avrebbe voluto approvare il ddl che mira e escludere l'applicazione del dlgs alla camera', ha spiegato a ItaliaOggi. ´Ma i tempi parlamentari ormai condensati in una settimana prima dello scioglimento delle camere rendono impossibile le navetta tra camera e senato'.

Entro il 30 marzo, dunque, come attualmente prescrive il decreto legge mille proroghe (n. 273/2005) in corso di conversione in senato (as 3717), e sui cui la maggioranza sta preparando un maxi-emendamento, i professionisti forensi dovranno mettere in sicurezza lo studio redigendo il cosiddetto Documento programmatico sulla sicurezza (previsto dall'articolo 34, comma 1) che illustra le tecniche e i responsabili per una accorta difesa della riservatezza dei propri clienti.

Italia Oggi - I. Cortesi - art. pag. 46