Rassegna stampa del 10 marzo 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PRIVACY XP, il software gestionale per l'adozione delle misure minime introdotte dal Codice Privacy

Documento Programmatico sulla Sicurezza
Assegnazione permessi e autorizzazioni
Inventario banche dati
Lettere d'incarico per responsabili e incaricati
Informative personalizzate per categorie di soggetti
Rilevazione automatica hardware e software installato
Modulo completamente integrato in Office 2003 Pro
Versione speciale per consulenti
Versione speciale per Enti Pubblici


MANCANO SOLO 21 GIORNI ALLA SCADENZA!
Visita subito il sito
www.dataprintgrafik.it
Su Iva e condoni deciderà la Corte Ue

Depositato davanti ai giudici di Lussemburgo il ricorso della Commissione contro l'Italia sulla sanatoria 2002-2003. Sotto tiro la rinuncia all'attività di accertamento e la distorsione alla concorrenza fra operatori

E' ormai a rischio a Lussemburgo non solo la legittimità dell'Irap, ma anche quella dei condoni varati dal Governo italiano nel 2002 e poi prorogati nel 2003. Secondo quanto appreso, è stato infatti da poco depositato alla Corte di Giustizia europea, e protocollato con il numero C132/06, il ricorso della Commissione Ue contro l'Italia, sui provvedimenti di sanatoria varati con la legge finanziaria 2003. Nel deferimento l'Ufficio legale dell'Esecutivo comunitario esprime la convinzione che, rinunciando all'accertamento di operazioni imponibili effettuate nei periodi di imposta dal 1997 al 2001, il Governo italiano abbia infranto gli obblighi previsti dalla sesta dalla direttiva Iva. 

Il Sole 24 Ore - E. Brivio - art. pag. 25

Cud con dati semplificati

L'obbligo di presentare il modello Emens facilita la compilazione "previdenziale". Entro mercoledì i sostituti d'imposta devono consegnare la certificazione sui redditi del 2005

Entro il 15 marzo i sostituti d'imposta devono consegnare ai dipendenti e ai percettori di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (collaboratori coordinati e continuativi, borsisti, tirocinanti) la certificazione  delle somme e dei valori erogati nel 2005 (ovvero quelli corrispondenti entro il 12 gennaio 2006). La certificazione per queste tipologie reddituali è unica, ai fini fiscali e previdenziali, e deve essere consegnata  al lavoratore in duplice copia insieme alle istruzioni e alle schede per la destinazione dell'8 per mille e del 5 per mille, usando lo schema del modello Cud 2006.

Il Sole 24 Ore - M. R. Ghiedo - art. pag. 28
 

La sanità scommette sulle nuove tecnologie

Annunciati risparmi per cinque miliardi con la telematica

Liste d'attesa di tutti gli ospedali online, medici di famiglia e pediatri che prenotano visite ed esami direttamente dai propri studi, firma digitale per 200mila professionisti della salute con possibilità di accesso immediato in qualsiasi momento alla storia clinica degli assistiti e ai loro "consumi sanitari". Al macero carte e burocrazia, la sfida del futuro per la salute è alle porte: si chiama "Sanità elettronica". E con un rapporto costi-risultato eccezionale: 30 milioni di spesa per risparmiare a regime quasi 5 miliardi di spesa sanitaria pubblica. Lo anticipano due provvedimenti del ministro per l'Innovazione, Lucio Stanca, che lanciano altrettanti progetti: il piano "pilota" interregionale, denominato "prenotazione online", per prima cosa, e, strettamente collegato, la diffusione su larga scale della firma digitale agli operatori sanitari.

Il Sole 24 Ore - R. Turno - art. pag. 29

Studio e progettazione, c'è deducibilità per le spese

Una sentenza emessa dalla Corte di cassazione sul reddito d'impresa.

Reddito d'impresa, deducibili le spese di progettazione di immobile mai realizzato e quelle per l'aggiornamento professionale dei dipendenti. Lo ha affermato la Corte di cassazione con due sentenze la n. 4728 e la n. 4581, rispettivamente del 3 e del 1° marzo 2006. Due casi e principi diversi che portano a un risultato analogo: la possibilità per l'impresa di dedurre alcune spese. La vicenda nella prima pronuncia concerne una cooperativa edilizia che aveva sostenuto dei costi per la progettazione di un immobile mai realizzato. Secondo l'amministrazione finanziaria la cooperativa aveva illegittimamente contabilizzato le spese di progettazione nel conto economico come se si trattasse di costi di esercizio, con la conseguenza che, in questo modo, tali spese erano deducibili in un'unica soluzione. Mentre la realizzazione dell'immobile si sarebbe protratta per qualche anno. In altri termini non può trovare applicazione del caso di costruzione di immobili l'articolo 62 del dpr n. 597 del 1973 perché la costruzione ´non può essere considerata un prodotto in corso d'opera, in quanto si tratta di un'opera pattuita come oggetto unitario, ma con tempo di realizzazione pluriennale'.


Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 34

Mod. F24 cumulativo, così l'invio

Specifiche in G.U.

Il modello F24 cumulativo on-line trova le specifiche tecniche per l'invio dei dati. Le specifiche sono contenute nel provvedimento dell'Agenzia delle entrate 16 febbraio 2006, pubblicato sulla G.U. n. 56 dell'8/3/2006. L'art. 27, comma 2, del decreto finanze 31/7/98, concernente le modalità tecniche di trasmissione telematica delle dichiarazioni e dei contratti di locazione e di affitto da sottoporre a registrazione, nonché di esecuzione telematica dei pagamenti, prevede che il versamento in formato elettronico deve essere conforme alle specifiche tecniche approvate dall'Agenzia delle entrate. Gli intermediari abilitati possono aderire alla convenzione ´F24 Cumulativo On Line' ed effettuare pagamenti on-line utilizzando l'apposito software. Il provvedimento stabilisce il contenuto e le specifiche tecniche da adottare per la trasmissione alle Entrate dei dati relativi ai versamenti unitari effettuati in via telematica utilizzando il modello F24-Ici da parte degli intermediari abilitati ai servizi Entratel e aderenti alla convenzione ´F24 Cumulativo On Line'.


Italia Oggi - art. pag. 35