Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 24 maggio 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Questionario XP è il modulo per la raccolta dati on-line dedicato a coloro che forniscono a terzi un servizio di consulenza sulla normativa Privacy (D.lgs 196/03).

Questionario XP può essere fatto compilare direttamente al cliente, evitando costosi sopralluoghi, al fine di ottenere tutti i dati e le informazioni richiesti dal Codice Privacy.

Caratteristiche del servizio:
Questionario on-line
2 Aree di lavoro: Amministratore/Utente
Generazione del file txt per l'importazione in Privacy XP
Gestione utenti con accessi controllati e protetti


Per provare il questionario visita l'AREA DEMO
sul sito
www.dataprintgrafik.it
Conto alla rovescia per la nuova "488"

Disponibile su Internet il decreto ministeriale di approvazione delle "priorità regionali". Via alle domande dal primo giorno lavorativo successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Con la pubblicazione delle priorità regionali — disponibili da ieri sul sito dell'ex ministero delle Attività produttive (ora dello Sviluppo economico), nonostante portino la data dello scorso 15 maggio — si completa l'iter di riforma della 488/92, principale strumento di agevolazione per le aree svantaggiate. A questo punto, quindi, per dare corso all'inoltro delle domande non resta che attendere il giorno successivo (non festivo) alla pubblicazione del decreto di approvazione delle priorità regionali sulla «Gazzetta Ufficiale». Le aziende interessate dovranno, però, fare i conti con una tempistica particolarmente ristretta, considerato che i bandi rimarranno aperti per soli 60 giorni. In tal senso, l'ostacolo principale da sormontare sarà quello di armonizzare tale scadenza con le esigenze istruttorie degli istituti di credito prescelti dagli istanti. Infatti, una delle principali novità introdotte nella formula attuale dell'incentivo richiede che i soggetti finanziatori, dopo un'attenta valutazione del programma di spesa, deliberino la concessione di un finanziamento, a tasso ordinario, a parziale copertura dello stesso.

Il Sole 24 Ore - A. Sacrestano – art. pag.27

L'Inps chiama gli autonomi

Previdenza – Entro il 20 giugno vanno versati saldo e acconto

Artigiani e commercianti alla cassa per i contributi Inps. Entro il 20 giugno 2006 va versato con F24 il saldo contributivo 2005 e il primo acconto 2006, mentre il secondo acconto 2006 andrà pagato entro il 30 novembre prossimo. Il versamento del saldo 2005 e del primo acconto 2006 potrà essere effettuato entro il 20 luglio 2006, con la maggiorazione, però, dello 0,40 come interessi. Questa maggiorazione va versata separatamente dai contributi, mediante la causale «API» (artigiani) o «CPI» (commercianti) e la «codeline» Inps utilizzata per il pagamento del relativo contributo.

Il Sole 24 Ore - G. Rodà – art. pag. 29

Pagamenti della p.a. in mille giorni

L'allarme lanciato dalle imprese del settore sanitario. L'Italia è il fanalino di coda nell'Unione. Esplodono i ritardi. E il conto dei danni sale a 2,5 mld di euro

Tocca ormai il livello incredibile di mille giorni (settore sanitario) il record dei ritardi di pagamento delle pubbliche amministrazioni verso i fornitori. Un record che pone la p.a. italiana tra i peggiori pagatori d'Europa. Anzi, nell'ultimo anno la situazione si è aggravata: lo stato italiano e le regioni pagano ormai i servizi con ritardi che si avvicinano a tre anni. Ne subiscono le conseguenze non meno di 35 mila fornitori, in gran parte piccole e medie aziende, che danno lavoro a 400 mila dipendenti. Dal punto di vista economico, le inadempienze nei pagamenti causano ai fornitori un danno di 2,5 miliardi di euro all'anno per la copertura amministrativa e finanziaria. Il danno si traduce anche in una maggiore precarietà dei lavoratori di queste imprese. Pare anzi, secondo alcuni imprenditori interessati, che alcune regioni pianifichino il ritardo, in funzione di successivi sconti che le aziende sanitarie locali dovrebbero ottenere dai fornitori, retrocedendo una percentuale del risparmio alla regione stessa. La denuncia circostanziata parte dalle associazioni di settore (Fise Confindustria, Lega Coop, Assobiomedica), che stanno per chiedere al governo un incontro urgente sulla delicata questione chiedendo soluzioni chiare che vengano incontro alle difficoltà delle imprese fornitrici.

Italia Oggi - A. Giancane - art. pag. 29
 

Cartella di pagamento con prova

Sentenza della Ctp di Torino sulla liquidazione della dichiarazione dei redditi di un contribuente. Documento illegittimo se manca la preventiva comunicazione

Cartella di pagamento illegittima se manca la prova della preventiva comunicazione al contribuente. Con questa motivazione la 14a sezione della commissione tributaria provinciale di Torino, con sentenza dell'11.1.2006, ha accolto il ricorso contro una cartella di pagamento emessa a seguito di liquidazione ex art. 36-bis del dpr n. 600/1973 della dichiarazione dei redditi di un contribuente relativa all'anno d'imposta 1998, con la quale venivano iscritte a ruolo le imposte risultanti dalla dichiarazione stessa di cui era stato omesso il versamento, con relativi interessi e sanzioni. I giudici piemontesi inoltre hanno ritenuto viziata la cartella anche sotto il profilo della motivazione, non essendo state puntualmente esposte le somme di cui si contestava l'omesso o carente versamento, né fornite indicazioni circa l'elemento soggettivo ai fini dell'irrogazione della sanzione.

Italia Oggi - M. De Carlo - art. pag. 32

Aiuti per l'energia. E a chi fa filiera

Le attività produttive sbloccano 140 mln di euro per 72 progetti. Le grandi imprese puntano al Fit. Incentivi alle fonti rinnovabili e alle aziende che fanno sistema


Fondi agli investimenti in energia e alle filiere produttive. Sono state approvate la prima graduatoria dei programmi di sviluppo precompetitivo, finalizzati al miglioramento dell'efficienza energetica e alla diffusione delle fonti rinnovabili di energia e la prima graduatoria del Pia networking. Si tratta dei due decreti 16 maggio 2006, resi pubblici sul sito del ministero competente, che approvano l'elenco dei progetti di massima presentati nella prima fase dei due bandi. Entrambi i bandi prevedono infatti una seconda fase di istruttoria su progetti definitivi che le imprese interessate dovranno inviare entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della rispettiva graduatoria, ancora in corso. È importante sottolineare come la possibilità di avviare i progetti decorre dalla suddetta pubblicazione.

Italia Oggi - R. Lenzi - art. pag. 34


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter