Rassegna stampa del 3 ottobre 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Patentino Antiriciclaggio è lo strumento che permette l'adempimento dell'obbligo di formazione previsto dall'articolo 11 com. 3 del D.M. 141/2006 e dall'articolo 3 com. 4 del D.M. 143/2006 .

Il cd-rom contiene:

il corso multimediale
il codice identificativo
il link a cui è possibile collegarsi per sostenere l'esame

Rispondendo correttamente alle domande dei consulenti di Data Print Grafik, verrà rilasciata una certificazione valida ai fini di assolvere l'obbligo di legge.

Hai già pensato alla formazione?
Se ancora non lo hai fatto, visita il sito www.dataprintgrafik.it

Un blitz sulle auto aziendali

Il provvedimento varato la settimana scorsa limita pesantemente i benefici sui redditi. Dal giro di vite 5 miliardi per ridurre gli effetti della sentenza Ue sull'Iva

I rimborsi Iva per le auto aziendali costeranno allo Stato 13,4 miliardi di euro. E a pagarne il prezzo saranno gli stessi contribuenti del settore auto, che già per il 2006 dovranno sostenere un aggravio di prelievo di 5 miliardi di euro. E non solo. Il giro di vite avrà ripercussioni anche sui dipendenti che hanno in uso promiscuo le auto aziendali. E' un vero e proprio blitz quello contenuto  nel decreto legge collegato alla Finanziaria, approvato dal Consiglio dei ministri venerdì scorso e in attesa di pubblicazione sulla "Gazzetta Ufficiale", dopo la firma apposta ieri dal Capo dello Stato. Salvo ripensamenti dell'ultima ora, i commi 25 e 26 dell'articolo 7 del testo inviato alla presidenza della Repubblica, modificano la deducibilità ai fini delle imposte dirette (Ires, Irpef e Irap)  dei costi sostenuti per le auto aziendali. Misure che non lasciano scampo alle imprese, prevedendo l'abolizione della deducibilità (fino ad oggi limitata al 50%) e una riduzione alla metà della percentuale riconosciuta ai professionisti (dal 50 al 25%). Solo per gli agenti e i rappresentanti la misura attuale dell'80% resta immutata.  

Il Sole 24 Ore - M. Mobili - art. pag. 25

Per i collaboratori aumentano tutele e contributi Inps

FINANZIARIA 2007/Spazio a malattia e congedi

Il disegno di legge Finanziaria 2007 interviene su due fronti a modificare la disciplina dei contratti di collaborazione coordinata e continuativa, con o senza modalità a progetto, prevedendo da una parte nuove tutele e dall'altra innalzando il livello della contribuzione.  Dal 2000 gli iscritti alla gestione separata Inps, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, hanno diritto, come disposto dalla legge 488/99, all'indennità di malattia per i periodi di degenza ospedaliera. Dal 1° gennaio 2007, ai lavoratori a progetto e categorie assimilate iscritti alla gestione separata, spetta anche l'indennità giornaliera di malattia a carico dell'Inps entro il limite massimo di 20 giorni nell'arco dell'anno solare, con esclusione degli eventi morbosi di durata inferiore a quattro giorni. Con effetto dal 1° gennaio 2007 inoltre l'aliquota contributiva pensionistica per gli iscritti alla gestione separata, che non risultano assicurati presso altre forme obbligatorie, e la relativa aliquota contributiva per il computo delle prestazioni sono stabilite in misura pari al 23% .

Il Sole 24 Ore - M. R. Gheido - art. pag. 27

Sconti del cuneo fiscale

FINANZIARIA 2007/Gli sgravi per imprese e lavoratori a seguito del cumulo delle agevolazioni. L'Irap sul lavoro va giù del 23,7% al Nord e del 43,4% al Sud

A seguito degli interventi sul cuneo fiscale previsti nel ddl Finanziaria, dato un livello di retribuzione lorda pari a 23.660 euro (secondo la definizione che l'Ocse fornisce di lavoratore medio), un'impresa del Centronord risparmierà per ogni dipendente assunto a tempo indeterminato 232,61 euro l'anno. Al Sud, invece, il risparmio salirà a quota 445,11 euro l'anno a lavoratore. Ora, se aggiungiamo alla retribuzione media lorda di 23.660 euro l'anno, la quota di oneri sociali di 473,02 euro l'anno che sarà deducibile dal 2007, se ne ricava che il costo Irap del lavoratore assunto a tempo indeterminato è di 24.133,02. Moltiplicando questo valore per l'aliquota ordinaria di 4,25% ottengo un versamento presunto annuale Irap per lavoratore di 1.025,65. Di conseguenza, lo sconto di 232,61 euro al Nord porterà l'impresa a versare 793,04 euro l'anno a lavoratore, con un abbattimento effettivo Irap del 22,68%. Al Sud, invece, lo sconto di 445,11 euro porterà a un versamento effettivo di 580,54 euro, con un abbattimento effettivo di Irap del 43,40%. È con questo rapido calcolo che si può comprendere facilmente l'impatto della manovra sul cuneo fiscale, letta dal versante delle imprese. Un bonus previsto nel ddl Finanziaria varato venerdì scorso dal Governo.

Italia Oggi - L. Chiarello - art. pag. 32

Studi di settore, tornano gli indicatori

FINANZIARIA 2007/ Alcune tra le disposizioni di maggior impatto avranno effetto fin dal 2006. Nella revisione il segnalatore tiene conto dei valori di coerenza

Modifiche agli studi di settore con partenza sfalsata e con ritorno degli indicatori: alcune tra le disposizioni di maggiore impatto avranno effetto sin dal 2006 con monitoraggio continuo anche di quei soggetti che, in linea di principio, potrebbero rimanere al di fuori dell'applicazione degli studi. Particolare rilievo, inoltre, avranno le violazioni legate alla non corretta indicazione dei dati per l'applicazione degli studi anche se le stesse trovano una soglia di tolleranza. Sono questi, in sintesi, gli elementi caratterizzanti delle disposizioni contenute nell'articolo 5 del disegno di legge contenente la manovra per il 2007 in materia di studi di settore che, rispetto a quanto inizialmente ventilato, vengono dunque spostati dal decreto legge alla legge ordinaria.

Italia Oggi - D. Liburdi - art. pag. 37

Giro di vite sull'evasione sanitaria

FINANZIARIA 2007/Tutte le misure adottate mirano a limitare l'abuso dello sconto fiscale. Scontrini fiscali nominativi per gli acquisti dei medicinali

Stretta sull'evasione sanitaria. Controllo preventivo sui medici e i paramedici che svolgono l'attività presso strutture sanitarie private. Scontrini fiscali nominativi per l'acquisti di medicinali e forti limiti alle agevolazioni per l'acquisto di veicoli da parte dei disabili. Inoltre, comunicazione telematica da parte degli enti a natura assistenziale delle spese sanitarie rimborsate agli iscritti. Tutte queste misure rientrano in un disegno complessivo volto a limitare l'abuso degli sconti fiscali e dell'evasione in ambito sanitario. Con riguardo all'interposizione delle cliniche, nella ricezione e registrazione dei compensi dovuti al medico ospitato, esse saranno tenute all'incasso e alla contabilizzazione dei compensi ricevuti da ogni singolo professionista nonché alla comunicazione in via telematica all'Agenzia delle entrate dei relativi dati. L'adempimento decorrerà a partire dall'1 marzo 2007.

Italia Oggi - S. Mazzei - art. pag. 38