Rassegna stampa del 10 ottobre 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


Antiriciclaggio XP è un software gestionale per l’adozione delle misure previste dai Decreti n. 141 e 143 del 3 febbraio 2006.

Antiriciclaggio XP aiuta a comprendere tutta la normativa e guida nella organizzazione e nella predisposizione dell'Archivio Unico Informatico.

Il software permette di:
  • registrare i dati per l'identificazione dei clienti

  • importare i dati anagrafici direttamente dall'applicativo gestionale utilizzato (f.to ASCII o XML)

  • registrare tutte le operazioni effettuate per conto del cliente nell'Archivio Unico Informatico (Aui)

  • predisporre la modulistica necessaria per la segnalazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze delle violazioni all’art. 1 L. 197/91

  • predisporre la modulistica necessaria per la segnalazione all'Uic (Ufficio italiano cambi) delle operazioni sospette.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Bollo, l'Aci aumenta l'esenzione

La manovra 2007 - Secondo l'ente l'agevolazione vale per veicoli di seconda mano purchè Euro 4.

Partita l'esenzione del bollo auto a favore delle vetture Euro 4. Il beneficio, previsto dall'articolo 7 del decreto 262/06, spetta per i primi due anni (che salgono a tre per le vetture sotto i 1.300 centimetri cubici di cilindrata) e si applica agli acquisti e immatricolazioni di autovetture effettuati dal 3 ottobre fino al 31 dicembre 2007. Sono escluse le vetture con massa complessiva superiore a 2.600 chilogrammi. Di questo limite non si tiene conto, tuttavia, e l'esenzione spetta comunque, nei riguardi dei pulmini con otto o nove posti (compreso il conducente). L'incentivo scatta solo in caso di acquisto in sostituzione di una vecchia vettura con motorizzazione Euro 0 o Euro 1. Questa vecchia vettura dovrà essere rottamata. Con circolare Aci del 4 ottobre, sono state fornite le prime istruzioni operative sulle disposizioni introdotte dal decreto legge 262. Secondo l'ente, l'articolo 7 del provvedimento d'urgenza consentirebbe l'agevolazione anche a favore di chi acquista una vettura Euro 4 usata, ivi compreso il caso dell'acquisto intracomunitario dell'usato considerato nuovo ai fini Iva.

Il Sole 24 Ore - G. Pasquale - art. pag. 30

Terza direttiva, regole semplificate per l'antiriciclaggio

Antiriciclaggio - Il dlgs di recepimento conterrà procedure snelle.

Sull'antiriciclaggio semplificazioni in arrivo dal recepimento della terza direttiva in materia (direttiva 2005/60/Ce). Il cantiere, per la preparazione del provvedimento che farà proprie le indicazioni comunitarie, è aperto e al ministero dell'economia continuano gli incontri con le categorie professionali. Sono già stati sentiti notai e avvocati mentre entro questa settimana saranno ascoltati ragionieri e consulenti del lavoro. Nella prossima i dottori commercialisti. La volontà degli esperti del ministero è quella di arrivare entro fine anno con il completamento dei lavori e l'approvazione di un testo frutto del confronto con le categorie professionali. Ma anche con le istituzioni: Abi, Banca d'Italia e Consob, anche in questo caso infatti saranno effettuati degli incontri.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 36

Bonus casa senza deroghe

Una sentenza della Cassazione formula un vademecum per l'agevolazione. Va sempre dichiarato di non avere altro immobile

Nessuna deroga per l'agevolazione ´prima casa'. Il contribuente deve sempre dichiarare di non possedere altra abitazione e di non aver usufruito di altre agevolazioni, anche quando il fabbricato gli viene trasferito con una decisione del giudice. E, in questo caso, lo deve fare durante la registrazione dell'atto di fronte all'amministrazione fiscale. Con questa decisione, la n. 21379 del 4 ottobre scorso, la Cassazione ha formulato un vero e proprio vademecum per l'agevolazione prima casa affermando l'irrinunciabilità della dichiarazione del contribuente a prescindere da come si acquista la proprietà e individuando il momento in cui va presentata. Infatti anche in caso di separazione l'assegnatario della casa deve dichiarare di non possedere altro fabbricato destinato ad abitazione nel comune dov'è situato l'immobile acquistato, di volerlo adibire a propria abitazione e di non aver già usufruito di altri benefici. Il momento per formularla? Il verbale di separazione.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 37

Edilizia, reverse charge allargato

Interpretazione sul raggio d'azione delle nuove disposizioni introdotte dall'art. 35 del dl 223/06. L'inversione contabile può essere applicata a ogni prestazione

Reverse charge in edilizia a tutto campo. Il meccanismo dell'inversione contabile, che prenderà avvio il 12 ottobre prossimo, potrebbe trovare applicazione per tutte le prestazioni di servizi nel settore delle costruzioni e ristrutturazioni d'immobili e non solo per quelle dipendenti da subappalti. Questa l'interpretazione che si sta facendo strada, in sede periferica, in merito al raggio d'azione delle nuove disposizioni introdotte dall'art. 35 del dl 223/2006. Un'interpretazione, invero, che non trova conforto nella norma, ma che parrebbe avallata dalla direttiva comunitaria n. 69 del 2006. A soli due giorni dal via, crescono quindi le incertezze dei contribuenti interessati, chiamati a scelte immediate e importanti, come quella di esercitare o meno la rivalsa d'imposta nei confronti dei destinatari delle fatture. Com'è noto, il comma 5 dell'art. 35 citato ha esteso il meccanismo del reverse charge ´alle prestazioni di servizi, compresa la prestazione di manodopera, rese nel settore edile da soggetti subappaltatori nei confronti delle imprese che svolgono l'attività di costruzione o ristrutturazione di immobili ovvero nei confronti dell'appaltatore principale o di un altro subappaltatore'.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 38

Arriva l'anagrafe per le co.co.co.

Direttiva del ministero del lavoro con la programmazione delle priorità politiche per l'anno 2007. Agevolazioni sulle assunzioni dei soggetti iscritti nell'elenco

In arrivo un'anagrafe dei lavoratori a progetto; servirà a monitorare le dimensioni del fenomeno del lavoro atipico, nonché a erogare incentivi alle imprese che assumeranno soggetti iscritti nell'elenco. È quanto si legge, tra l'altro, nella direttiva firmata dal ministro del lavoro, Cesare Damiano, in cui vengono stabilite le priorità politiche per il 2007. Sul versante della sicurezza del lavoro, inoltre, è previsto un rafforzamento delle funzioni dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, mentre in materia pensionistica il superamento del cosiddetto ´scalone' e l'introduzione di agevolazioni al prolungamento della vita lavorativa.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 44