Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 4 dicembre 2006
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Patentino Antiriciclaggio è lo strumento che permette l'adempimento dell'obbligo di formazione previsto dall'articolo 11 com. 3 del D.M. 141/2006 e dall'articolo 3 com. 4 del D.M. 143/2006 .

Il cd-rom contiene:

il corso multimediale
il codice identificativo
il link a cui è possibile collegarsi per sostenere l'esame

Rispondendo correttamente alle domande dei consulenti di Data Print Grafik, verrà rilasciata una certificazione valida ai fini di assolvere l'obbligo di legge.

Hai già pensato alla formazione?
Se ancora non lo hai fatto, visita il sito www.dataprintgrafik.it

Risarcimenti anti-burocrazia

Via libera a un disegno di legge per modernizzare l'amministrazione. Indennizzi ai cittadini se le procedure superano le scadenze

Riassetto in arrivo per la pubblica amministrazione. Con la previsione di risarcire i cittadini se le procedure sforano i tempi previsti. Ieri il consiglio dei ministri ha approvato, su proposta del ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, Luigi Nicolais, un disegno di legge in materia di modernizzazione e efficienza delle amministrazioni pubbliche, con l'obiettivo di snellire gli oneri burocratici per i cittadini e per le imprese. Il provvedimento apporta modifiche, per quanto riguarda la riduzione e certezza dei tempi, alla legge 241/90. Tra le misure previste c'è la fissazione del termine perentorio di 30 giorni per la conclusione dei procedimenti di competenza delle amministrazioni statali e degli enti pubblici, salvo diversa previsione da parte delle amministrazioni.

Il Sole 24 Ore - sabato 2 dicembre - M. Lud. - art. pag. 31

Gli ordini sulla via del tramonto

RIFORMA DELLE PROFESSIONI/Il consiglio dei ministri approva il ddl Mastella. Il testo passa al parlamento. Saranno ridotti e in certi casi anche trasformati in associazioni

Un giorno nero per gli ordini. Ad attenderli, nella migliore delle ipotesi, un accorpamento per macro-aree. Oppure, nel peggiore dei casi, la trasformazione in associazioni di diritto privato. A beneficiarne dovranno essere il mercato dei servizi con organizzazioni di professionisti snelle in grado di rilanciare il comparto in un'ottica europea, dove secondo il governo i lacci sono più lenti. Non solo. Il disegno di legge sulle professioni proposto dal ministro di giustizia, Clemente Mastella, e approvato ieri dal consiglio dei ministri, in funzione della competitività ha previsto anche la possibilità ai professionisti di mettersi in società e di farsi pubblicità. Mentre per i giovani si ridurranno drasticamente le disposizioni che rendono difficile l'accesso alle professioni. Insomma, dopo oltre un secolo di tradizione, gli ordini sembrano avviarsi verso un radicale cambiamento. Al sicuro sono solo quelli che tutelano interessi costituzionalmente garantiti come la salute e la difesa in giudizio. A essere privilegiate saranno più che altro le associazioni. Insomma, la riforma approvata dal consiglio dei ministri di ieri lascia di che preoccupare gli ordini. Che sin dalla prima ora hanno lamentato scarsa concertazione sulle misure scritte nel disegno di legge. Ddl che, fra le altre cose, è uscito completamente cambiato rispetto ai testi fino a oggi circolati.

Italia Oggi - sabato 2 dicembre - I. Marino - art. pag. 37

Risparmio energetico a doppia via

L'agevolazione del 36% si intreccia (ma non si somma) a quella prevista dalla manovra

Le nuove detrazioni previste dalla Finanziaria 2007 per il risparmio energetico (commi dal 66 all'82 dell'articolo 18, nella versione in discussione al Senato) sono un'alternativa, più conveniente per il contribuente, rispetto al 36 per cento. Con una marcia in più: non sono infatti circoscritte alle abitazioni o comunque ai condomini con prevalente destinazione residenziale. Richiedono però investimenti consistenti, come si può capire dalla tipologia prevista. La prima agevolazione riguarda la riqualificazione energetica degli edifici esistenti, e quindi un insieme di opere che debbono coinvolgere non solo gli impianti termici ma anche le strutture e gli infissi di un palazzo. Va raggiunto un fabbisogno energetico inferiore al 20% di quello previsto dal Dlgs 192/2005, allegato C, comma 1, tabella 1. La detrazione fiscale, rateizzata in 3 anni, è pari al 55% della spesa (che comunque non può superare i 100mila euro).

Il Sole 24 Ore del lunedì - S. Rezzonico, G. Tucci - art. pag. 33

Indagini fiscali sensibili alla privacy

L'analisi delle novità in tema di trasmissione telematica da parte degli intermediari finanziari. Maggiore segretezza e minore dispersione dei dati sensibili

Indagini finanziarie sensibili alla privacy. La maggiore incisività e l'incremento nell'utilizzo dei dati bancari dovrebbero garantire paradossalmente maggiore segretezza delle informazioni e minore dispersione di dati sensibili del contribuente sottoposto a controllo. In effetti, la creazione di un dialogo telematico preferenziale tra enti creditizi e fisco evita l'utilizzo di mezzi cartacei certamente meno sicuri e tracciabili. Inoltre, la creazione di un'anagrafe dei conti, collocata in una sezione blindata dell'anagrafe tributaria, permette di conoscere anticipatamente gli identificativi dei rapporti e l'identità dei contraenti. Ciò evita che si realizzi l'invio delle richieste di informazioni a soggetti diversi dagli attori economici coinvolti nelle transazioni. L'anagrafe dei conti, quindi, rappresenta una forte garanzia di riservatezza rispetto al precedente modello basato sull'invio generico di richieste cartacee a banche e poste presenti sul territorio. Per quanto riguarda i profili pratici, si evidenzia che l'accesso all'area riservata avverrà con la semplice autorizzazione del dirigente del singolo ufficio, quindi in via semplificata rispetto all'autorizzazione alle indagini vere e proprie che sconta il nulla osta del direttore regionale dell'amministrazione finanziaria. Sono queste le maggiori indicazioni fornite dal Vice ministro Visco in una recente interrogazione parlamentare onde stigmatizzare le recenti novità introdotte in tema di trasmissione telematica di informazioni da parte di intermediari finanziari da inserire nell'anagrafe tributaria.

Italia Oggi Sette - F. Santagada - art. pag. 16


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter