Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 22 gennaio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


STAMPATI FISCALI, il software per l'invio telematico dei dati sulle forniture (D.P.R. 404 del 05/10/2001).

Principali funzionalità:

- codifica personalizzata dei prenumerati fiscali
- gestione registro di carico forniture
- gestione registro di scarico delle vendite
- produzione file telematico ed invio del file per l'anno 2006
- importazione dei dati anagrafici e dei registri
- stampa dei registri di carico/scarico
- stampa della richiesta di fornitura
- stampa dei totali per identificativi prodotti
- stampa dei totali per identificativi clienti
- stampa di controllo relativa alla gestione dei prodotti
- ricerca per codice fiscale e per serie.

Visita il sito www.dataprintgrafik.it

Consulenze "black list" sempre indeducibili

La manovra d'autunno. L'Agenzia illustra le novità fiscali del Dl 262/06. Confermati gli orientamenti più restrittivi sui requisiti

Auto aziendali uso esclusivo senza alcuna deducibilità fiscale. La circolare 1/E diffusa venerdì 19 gennaio dalle Entrate con i primi chiarimenti sulla manovra d'autunno (Dl 262/06), ribadisce il restrittivo orientamento secondo cui il requisito di strumentalità necessario per la deduzione dei costi riguarda solo i veicoli senza i quali l'attività non può esercitarsi. Quanto alle aree pertinenziali, invece, la circolare precisa che l'indeducibilità riguarda anche fabbricati inseriti in condomini e impianti infissi al suolo;  il costo specifico rileva solo per terreni acquistati prima della costruzione, pur se già posseduti anteriormente al 2006. La parte più corposa della circolare è dedicata agli interventi del Dl 262/06 in materia di reddito d'impresa: indeducibilità dei terreni e dei costi delle auto aziendali. Per queste ultime, oltre al penalizzante concetto di beni strumentali che azzera già dal 2006 gli sconti per tutte le auto aziendali di commessi, venditori, manutentori eccetera, è da sottolineare la conferma che la deduzione dell'importo del benefit lordo, per quelle in uso promiscuo, resta intatta anche se il dipendente paga un canone d'uso, che riduce la tassazione in busta paga. Stesso regime, anche se in base a una diversa norma, per le auto assegnate ad amministratori.   

Il Sole 24 Ore - sabato 20 gennaio - L. Gaiani - art. pag. 23

L'anagrafe dei conti in due tempi

Un provvedimento delle Entrate attua la Visco-Bersani. Da comunicare i rapporti, non gli importi. I dati di banche e intermediari entro 30 aprile e 31 maggio

Partenza in due tempi per l'anagrafe dei conti correnti a cui andranno comunicati i dati identificativi, compreso il codice fiscale, del titolare dei rapporti finanziari, ma non gli importi. Banche, Poste italiane e tutti gli altri intermediari avranno a disposizione fino al 30 aprile per comunicare le informazioni sui rapporti in essere o cessati con i propri clienti dal 1° gennaio 2005 al 31 dicembre 2006 . Hanno, invece, un mese in più, ossia fino al 31 maggio, per inviare i dati relativi al periodo che va da gennaio ad aprile 2007. Dopodiché, a regime, le comunicazioni che spaziano dall'apertura di un conto corrente alla chiusura della cassetta di sicurezza, dalla tenuta di una carta di credito a un'operazione su un fondo pensione (come previsto dalla Finanziaria 2005) andranno effettuate mese per mese.
A 48 ore dal parere reso dal garante della privacy , l'Agenzia delle entrate ha emanato il provvedimento n. 2007/9647 che dà attuazione alla legge Visco-Bersani (art. 37, commi 4 e 5, del dl 223/2006, convertito con modificazioni dalla legge n. 248/2006) che prevede la nascita dell'archivio informatico dei conti correnti, all'interno della più ampia Anagrafe tributaria, per potenziare lo strumento delle indagini finanziarie nella lotta all'evasione fiscale.

Italia Oggi - sabato 20 gennaio - A. Gorret - art. pag. 502

La privacy debutta in società

Le  "Linee guida" per la corretta applicazione del trattamento nelle aziende private. Si insiste su quattro punti che il datore deve rispettare

Il Garante per la protezione dei dati personali ha approvato le "Linee guida sul trattamento di dati personali" nei rapporti di lavoro dipendente. Il provvedimento (Deliberazione n.53 del 23 novembre 2006) riassume e fissa i principi generali del trattamento dei dati da parte delle aziende private, che non era oggetto di un intervento dedicato, ma interpretativa della corretta applicazione dei principi della legge e dovrebbe essere il primo di altri specifici su temi rilevanti (email, navigazione Internet ecc.). I principi cardine sono: liceità, pertinenza, trasparenza e finalità. In sintesi, il datore di lavoro può trattare dati personali se questi risultano necessari per dare corretta  esecuzione al rapporto di lavoro. Questi dati devono essere pertinenti e non eccedenti lo scopo e devono essere osservate tutte le disposizioni in tema di informativa (articolo 13), sicurezza (articoli 31 e seguenti) e trasparenza previste dal Codice privacy, Dlgs 196/2003.

Il Sole 24 Ore del lunedì - G. Furlan, A. Stanchi - art. pag. 36

Arriva il rating per l'antiriciclaggio

Alcune anticipazioni sulle indicazioni per il nuovo Testo unico della disciplina. Indici di rischio per i clienti. E l'assegno sarà Non trasferibile

I poliziotti dell'antiriciclaggio, come amano definirsi i professionisti, non dormono sonni tranquilli. Il puzzle della normativa e degli adempimenti sugli obblighi di origine comunitaria per la lotta al riciclaggio del denaro sporco è ancora lontano dall'essere completo. I tecnici sono al lavoro sulle bozze del dlgs sulla terza direttiva in materia di antiriciclaggio. I sistemi di valutazione delle operazioni prevedranno degli indici di rischiosità dei clienti. Insomma, dopo gli indici di anomalia delle operazioni sospette arriva il rating antiriciclaggio; a particolari tipologie  di clienti corrisponderanno, in aumento o diminuzione, particolari adempimenti. Nello schema di dlgs ci sarà spazio anche per la semplificazione degli adempimenti con l'obiettivo di non duplicare le comunicazioni. E infine arriverà una piccola rivoluzione per gli assegni. Diventeranno "Non Trasferibile", mentre chi vorrà gli assegni trasferibili dovrà fare esplicita richiesta in banca. Sul fronte dei software si segnala un aumento della richiesta di prodotti informatici su misura. "Sebbene, soprattutto in ambito applicativo, rimangano ancora aperte alcune questioni, è ormai convinzione di tutti gli addetti ai lavori il vantaggio che si hanno nel gestire tali adempimenti per mezzo di strumenti elettronici, piuttosto che cartacei. Questo spiega quindi il perchè, a oggi, più del 95% dei soggetti interessati utilizza un software sull'antiriciclaggio" valuta Gianluca Pesci, product manager Data Print Grafik.  

Italia Oggi Sette - C. Bartelli - arto. pag. 5
 

L'Iva annuale viaggia solo con la telematica

A partire dall'anno in corso trasmissione on-line e termini ridotti

Da quest'anno la dichiarazione annuale Iva viaggia solo per via telematica. E, come le atre dichiarazioni, vede accorciati i termini di presentazione. E' l'effetto delle modifiche apportate al dpr 322/98 dalle disposizioni del dl Bersani-Visco dell'estate scorsa, recepite nel modello Iva 2007 messo a punto dall'Agenzia delle entrate, Il provvedimento che approva la modulistica per l'adempimento relativo al periodo d'imposta 2006 è in corso di approvazione. L'obbligo del canale telematico non vale per la dichiarazione speciale art. 74-bis, nonchè per il modello VR relativo alla richiesta di rimborso (che anzi non può essere presentato per via telematica). Quanto ai termini, sono stati accorciati per tutte le dichiarazioni. In particolare, la dichiarazione Iva va presentata: - dal 1° febbraio 2007 al 31 luglio 2007, se redatta in forma autonoma; - entro il 31 luglio 2007, se redatta in forma unificata.

Italia Oggi Sette - F. Ricca - art. pag. 10


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter