Rassegna stampa del 26 gennaio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


In arrivo i moduli per la scelta della destinazione
del TFR!


A decorrere dal 01/01/2007 e fino al 30/06/2007 tutti i lavoratori dipendenti dovranno decidere la destinazione del TFR maturando, in maniera esplicita o tacita
(D.Lgs. n. 252/2005) e tale scelta dovrà avvenire su moduli ufficiali forniti dalle aziende.

Data Print Grafik, in linea con quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, sta realizzando il modulo per la domanda di conferimento del TFR.

Richiedi subito un preventivo e prenota i tuoi moduli compilando l’apposito form! www.dataprintgrafik.it

Minirivoluzione dal Consiglio dei ministri 

Ok al pacchetto Bersani. Approvati un decreto legge e un ddl. Stop alle esclusive sul ramo danni e più tutele sul bonus malus

Il pacchetto di liberalizzazioni di Bersani, un decreto legge e un disegno di legge, sono stati varati ieri dopo un consiglio dei ministri fiume. Ed è appesa a tre fili conduttori: facilitazioni per il consumatore, snellimento delle pratiche per l'automobilista e semplificazioni per le imprese.
Telefonia: Arriva lo stop al prelievo di cinque euro sulle ricariche telefoniche prepagate, anche per quelle effettuate via bancomat o via internet. E non potranno essere previsti limiti temporali entro cui dover per forza consumare il credito telefonico acquistato.
Poste: Viene previsto un rimborso spendibile dal consumatore in caso di mancata consegna o ritardo delle spedizioni postali. Il bonus sarà immediato e a titolo di risarcimento per il disservizio subito.
Aerei: Stop alle offerte e ai messaggi pubblicitari che indicano prezzi di biglietti aerei al netto delle tasse aeroportuali. In futuro i prezzi dovranno essere indicati al lordo delle tasse.
Assicurazioni: Viene previsto il divieto assoluto di esclusiva nella distribuzione di prodotti assicurativi del ramo danni. Sul fronte Rc auto, poi, il decreto legge dispone un aut aut alle imprese di assicurazioni sul meccanismo del bonus-malus. Le assicurazioni non potranno più stipulare nuovi contratti assegnando ai contraenti una classe di merito sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio da loro conseguito dal consumatore.
Ipoteche immobili: Sarà più facile cancellare le ipoteche, una volta estinto il mutuo; basterà la comunicazione entro un mese della banca creditrice alla conservatoria, che subito d'ufficio cancellerà l'ipoteca. Non servirà più l'autentica del notaio.
Nascita di imprese in un solo giorno: Per avviare una nuova attività gli interessati dovranno inviare on line al Registro imprese una comunicazione unica, che sostituirà gli adempimenti amministrativi oggi previsti per l'iscrizione in Camera di commercio e quelli relativi ai fini previdenziali, fiscali e per l'ottenimento del codice fiscale e della partita Iva.
Liberalizzazioni: Riguardano gli acconciatori e gli estetisti, le imprese di pulizia, disinfezione e facchinaggio, le guide turistiche e le autoscuole.

Italia Oggi - L. Chiarello - art. pag. 31

Uso promiscuo, leasing favorito

Immobili - Il professionista non può detrarre il 50% delle quote di ammortamento. Il principio di equivalenza è stato cancellato dalla Finanziaria

La nuova disciplina degli immobili acquisiti in leasing e adibiti promiscuamente all'esercizio dell'arte e professione e all'uso personale e familiare, introdotto dalla legge 296/06 (Finanziaria 2007), è più conveniente rispetto al passato, ma pone alcuni dubbi interpretativi. Secondo l'articolo 43, comma 2, primo periodo, del Tuir, si considerano "strumentali" (e quindi ora ammortizzabili) gli immobili utilizzati solo per l'esercizio dell'arte o della professione da parte del possessore. Non hanno alcun rilievo per tali soggetti gli immobili strumentali per natura, menzionati nel secondo periodo del comma 2 dello stesso articolo 43 con esclusivo riferimento alle imprese commerciali. Il carattere di strumentalità può riguardare quindi anche unità immobiliari diverse da quelle classificate o classificabili al Catasto A/10 (a uso ufficio), purchè le stesse siano effettivamente utilizzate in via esclusiva per l'esercizio dell'arte o professione.

Il Sole 24 Ore - G. Ferranti - art. pag. 30

Assistenza fiscale, il 730 si adegua 

Dall'Agenzia delle entrate ecco la bozza di istruzioni per gli adempimenti dei sostituti d'imposta. Ici a indicazione facoltativa. Residenza, conta la variazione

Ici nel 730 con indicazione facoltativa del tributo dovuto per il 2006. Residenza da indicare solo se cambia. Spazio ad hoc per le ritenute per l'acconto dell'addizionale Irpef. Per l'operazione 730/2007 si avvicina il traguardo: le Entrate hanno reso note ieri le bozze delle istruzioni per il controllo e la liquidazione del relativo modello. Pochi giorni dopo la pubblicazione della bozza del 730/2007 e delle istruzioni per la compilazione ecco anche la bozza dedicata agli adempimenti relativi all'assistenza fiscale da parte dei sostituti d'imposta, Caf e professionisti abilitati. Nella bozza di istruzioni vengono evidenziate le novità del modello 730 e le particolari attenzioni che i soggetti di cui sopra dovranno prestare nel controllo e liquidazione.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 35

Studi di settore, platea da estendere

Soglie di incoerenza individuate guardando solo al mercato. Le indicazioni sono contenute nella relazione dell'Agenzia entrate presentata alla Corte dei conti.

Nella revisione strutturale degli studi di settore potrebbe essere necessario allargare la platea dei contribuenti interessati, coinvolgendo per esempio anche coloro che dichiarano ricarichi inferiori al 40%. È il punto di vista iniziale espresso dall'amministrazione finanziaria nella relazione su ´Gli effetti dell'applicazione degli studi di settore in termini di ampliamento delle basi imponibili' (effettuata sulla base dei dati dal 1998 al 2004), presentata alla Corte dei conti e ufficializzata ieri sul sito dell'Agenzia delle entrate.

Italia Oggi - E. Cesaroni - art. pag. 36