Rassegna stampa del 15 febbraio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


Sono disponibili i moduli per la scelta della destinazione del TFR!

A decorrere dal 01/01/2007 e fino al 30/06/2007 tutti i lavoratori dipendenti dovranno decidere la destinazione del TFR maturando, in maniera esplicita o tacita
(D.Lgs. n. 252/2005) e tale scelta dovrà avvenire su moduli ufficiali forniti dalle aziende.

Data Print Grafik, in linea con quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ha realizzato i moduli per la domanda di conferimento del TFR.

Richiedi subito un preventivo e ordina i tuoi moduli compilando l’apposito form! www.dataprintgrafik.it

Privacy, il Garante blocca Eutelia

Intercettazioni - La procura di Roma a Pizzetti: la legge non si applica ai tribunali

Stop al trattamento dei dati raccolti da Eutelia nel corso delle intercettazioni telefoniche: i tabulati non potranno più essere inviati all'autorità giudiziaria per via telematica, perchè la tecnologia utilizzata non è abbastanza sicura e offre il fianco a fughe di notizie. Il blocco è stato imposto dal Garante delle privacy al termine dell'indagine avviata alla fine del 2005 nei confronti dei maggiori gestori telefonici che mettono a disposizione della magistratura le competenze  tecniche per effettuare le intercettazioni.
Le verifiche hanno interessato anche i tribunali e, nonostante i controlli siano ancora in corso, anche su questo versante si registrano i primi risultati. A cominciare da alcune procure, Roma in testa, che hanno fatto intendere al Garante di non aver intenzione di seguire, in materia di sicurezza dei dati frutto delle intercettazioni, le indicazioni della normativa sulla privacy e hanno rivendicato piena autonomia.

Il Sole 24 Ore - A. Cherchi - art. pag. 13
 

Iva e auto, bilanci a due corsie

Gli operatori si misurano con le scelte per la predisposizione dei rendiconti. Necessario considerare separatamente gli acquisti effettuati nel 2006

Impatto a due tempi per il recupero dell'Iva sulle autovetture. La detrazione sugli acquisti effettuati dal 14 settembre cambia i conti già per il bilancio 2006, mentre slitta al 2007 la sopravvenienza attiva dalle istanze di rimborso da presentare entro il 16 aprile. Il Dl 258/06 ha introdotto un doppio regime per la detrazione dell'Iva sugli acquisti di auto e spese connesse. Per operazioni fino al 13 settembre 2006, il recupero dovrebbe avvenire con richiesta di rimborso, da presentare entro il 16 aprile 2007, sulla base di percentuali forfetarie stabilite dalle Entrate. Chi non intende utilizzare il forfait, potrà adire le procedure del contenzioso tributario. Per gli acquisti dal 14 settembre 2006, la detrazione può avvenire secondo le regole che riguardano operazioni imponibili contenute nell'art.19 della legge Iva (100% per auto impiegate solo in azienda).

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani - art. pag. 32

Liti sull'Irap, ritirata senza danni

Una circolare delle Entrate con le istruzioni in caso di rinuncia al ricorso da parte dei contribuenti. Gli uffici non si opporranno alla compensazione delle spese

Ritirata senza danni dal contenzioso Irap: gli uffici dell'Agenzia delle entrate non si opporranno alla compensazione delle spese in caso di rinuncia al ricorso da parte del contribuente. Il semaforo verde è arrivato dall'Agenzia con la circolare n. 9 del 14 febbraio 2007.
L'amministrazione riconosce che le conclusioni degli avvocati generali sulla questione della compatibilità dell'Irap con la disciplina dell'Iva hanno avuto un effetto moltiplicatore delle controversie e potrebbero indurre il giudice a compensare comunque le spese.
Tanto vale, pertanto, non ostacolare l'uscita di scena dei ricorrenti, in modo da favorire una più rapida definizione delle controversie e la destinazione delle risorse a questioni degne di miglior causa.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 34

Correttiva a doppio taglio

Risoluzione dell'Agenzia delle entrate sulla possibilità di recuperare il versato. Senza dichiarazione istanza di rimborso bloccata

Diventa un boomerang la dichiarazione correttiva a favore del contribuente; ciò perché senza la stessa non può essere presentata l'istanza di rimborso per le maggiori imposte versate all'epoca in conseguenza di errori dichiarativi; in tal modo se sono decorsi i termini di presentazione dell'integrativa a favore, non è possibile attivare l'istanza di rimborso anche se, potenzialmente ancora nei termini; questa la conclusione cui giunge l'Agenzia delle entrate con al risoluzione n. 24/E del 14 febbraio 2007 in tema di emendabilità della dichiarazione e conseguente restituzione delle somme versate in eccesso.

Italia Oggi - A. Felicioni - art. pag. 38