Rassegna stampa del 16 febbraio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


MANCANO 12 GIORNI ALLA SCADENZA!

Compra subito STAMPATI FISCALI, il software per l'invio telematico dei dati sulle forniture: il 28 febbraio è il termine ultimo!

Alcune funzionalità di Stampati Fiscali:

- codifica personalizzata dei prenumerati fiscali
- gestione registro di carico forniture
- gestione registro di scarico delle vendite
- produzione file telematico ed invio del file per l'anno 2006
- importazione dei dati anagrafici e dei registri

Per maggiori informazioni e per acquistare il software visita il sito www.dataprintgrafik.it

Anagrafe conti pronta al varo

Fisco telematico - Pubblicati in Gazzetta i provvedimenti delle Entrate

Parte ufficialmente l'anagrafe dei rapporti con gli intermediari finanziari. Entro il 30 aprile tutti i dati 2005-2006 sui rapporti con cittadini e imprese dovranno essere comunicati dagli intermediari all'anagrafe tributaria. Ed entro la stessa data andranno comunicati anche tutti i dati relativi ai sinistri liquidati tra il 1° ottobre 2006 e la fine dell'anno scorso. Sono stati infatti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale il provvedimento che attiva la cosiddetta anagrafe dei rapporti con gli intermediari finanziari e quello che attiva le comunicazioni delle assicurazioni sui sinistri. Quest'ultimo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.38 del 15 febbraio 2007, mentre il provvedimento sull'Anagrafe dei rapporti è stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 38 alla stessa Gazzetta. 

Il Sole 24 Ore - A. Criscione - art. pag. 27

Elenchi Iva fino a novembre

Clienti e fornitori -  Pronto il provvedimento delle Entrate che fissa tre scadenze per inviare i dati. Al 30 aprile i mensili con meno di 10mila nominativi

L'operazione "clienti e fornitori 2006" trasloca in parte in autunno, con due scadenze. Il primo termine per i dati 2006 è comunque fissato per domenica 29 aprile (che slitta a lunedì 30) e riguarda i contribuenti mensili Iva tenuti a inviare al Fisco fino a 10mila nominativi. Sono, in particolare, i soggetti che lo scorso anno hanno realizzato un volume d'affari superiore a 309.874,13 euro, per i professionisti e per chi svolge prestazioni di servizi, e a 516.456,89 euro per le altre attività d'impresa. Il secondo termine è fissato al 15 ottobre e riguarda chi deve inviare più di 10mila nominativi e non è ammesso alla liquidazione trimestrale dell'Iva. Al 15 novembre è infine prevista la scadenza per i contribuenti che effettuano la liquidazione Iva trimestrale. A regime l'invio telematico dovrà essere effettuato entro il 29 aprile di ogni anno.  

Il Sole 24 Ore - G. Rengheteanu - art. pag. 30

Informatica, Nicolais all'attacco

Nella direttiva anche l'obbligo di rilasciare copie degli atti su supporto digitale. Il ministro: su internet le gare pubbliche superiori a 20mila euro

Recuperare il tempo perduto nell'informatizzazione degli uffici pubblici. Più che un invito è una vera e propria sollecitazione quella rivolta dal ministro Luigi Nicolais a tutte le strutture burocratiche con una direttiva sull'interscambiabilità di dati tra le Pa e la pubblicità dell'attività negoziale. Un testo, quello di Nicolais, che oltre a considerare indispensabile l'immediato recepimento del Codice sull'amministrazione digitale, fissa alcuni obblighi per le amministrazioni: non chiedere più agli utenti documentazione aggiuntiva per controllare la veridicità delle autocertificazioni, ma fare leva su banche dati aggiornate per accertare a monte la sussistenza dei requisiti richiesti; garantire il diritto di accesso agli atti amministrativi anche mediante il "rilascio delle copie" dei documenti  "su supporto elettronico"; rendere pubblici sui siti internet istituzionali i bandi di gara per l'acquisizione di beni e servizi o per la realizzazione di opere pubbliche di importo superiore ai 20mila euro.  

Il Sole 24 Ore - M. Rogari - art. pag. 31

Antiriciclaggio, obblighi per tutti

Il correttivo del decreto ministeriale 141/2006 sarà firmato a breve dal ministro dell'economia. All'appello tributaristi e Ced

Tributaristi e Ced all'appello dell'antiriciclaggio, ma obblighi esclusi per Unico e 730. Equiparazione, ai fini della esenzione dagli obblighi di segnalazione delle operazioni sospette, fra società di revisione e professionisti. È quanto prevede il correttivo al decreto ministeriale 141/06 (la cui emanazione era prevista entro l'ottobre scorso), che sarà sottoscritto entro pochi giorni dal ministro dell'economia e delle finanze.
L'art. 2 del correttivo estende la normativa a tutti coloro che esercitano l'attività con cod. 74.12.C (Servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti e altri soggetti che svolgono attività in materia di amministrazione, contabilità e tributi) e i Centri elaborazione dati con cod. attività 72.30.0 (Elaborazione e registrazione elettronica dei dati).
Rispetto al testo contenuto nella legge comunitaria, la relazione ministeriale di accompagnamento evidenzia come sia stata inserita l'espressa previsione che l'attività debba essere svolta ´in modo professionale', al fine di evitare dubbi interpretativi sulla sussistenza di obblighi antiriciclaggio per chi si occupi solo occasionalmente di contabilità e tributi.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 31