Rassegna stampa del 14 marzo 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Iva Auto 258 è un software che permette la generazione del file telematico per l’invio della richiesta di rimborso, ai sensi del D.L. 258/06.

Il software consente di:

Importare i dati anagrafici e i dati Iva da telematico

Predisporre un prospetto di analisi dei clienti
Gestire i Quadri AD e AR
Stampare tutti i prospetti e i modelli
Generare il file telematico per l’invio dell’istanza di rimborso.

Affrettati, hai tempo solo fino al 15 aprile per inviare la tua richiesta di rimborso!

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Gli studi sorvegliano anche le chiusure 2005

Accertamento

Le chiusure e le riaperture entro sei mesi delle stesse attività effettuate nel 2005 o nel 2007 sono rilevanti per l'obbligo di compilazione degli studi di settore per il 2006. Inoltre, il soggetto che prosegue un'attività svolta da altri non potrà invocare il periodo inferiore ai 12 mesi per non compilare gli studi, anche se l'abolizione di questa causa di esclusione vale solo dal periodo d'imposta in corso al 1° gennaio 2007. Sono queste le principali novità dei modelli da allegare a Unico 2007. Rimangono cause di esclusione l'inizio o la cessazione di attività nell'anno. La regola non vale, però, se lo stesso soggetto chiude e riapre entro sei mesi un'attività compresa nello stesso studio di settore. Ai fini di questa verifica rilevano anche le cessazioni effettuate nel 2005. Compila gli studi, infatti, anche chi ha cessato l'attività nel 2005 e l'ha ricominciata, entro sei mesi, nel 2006. Lo stesso vale per le chiusure nel 2006 e le riaperture, entro sei mesi, nel 2007. Devono fare attenzione quindi i soggetti che presentano Unico 2007 già il 2 maggio 2007.

Il Sole 24 Ore - L. De Stefano - art. pag. 31

Conto alla rovescia per il 5 per mille

Le istruzioni per partecipare al riparto della quota Irpef nel dpcm in fase di pubblicazione in G.U. La richiesta delle associazioni da inviare on-line entro il 19/3

Conto alla rovescia per il 5 per mille. I soggetti che intendono partecipare al riparto della quota del 5 per mille dell'imposta sulle persone fisiche devono effettuare la richiesta di iscrizione in un apposito elenco entro il 19 marzo 2007. Questa iscrizione dovrà essere inviata telematicamente all'Agenzia delle entrate attraverso un'autodichiarazione resa dal rappresentante legale dell'ente richiedente relativa al possesso dei requisiti previsti dalla legge 296 del 2007 al comma 1234 e seguenti. Sono queste le principali linee guida previste dal decreto del presidente del consiglio dei ministri relativo al terzo settore e in fase di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
L'elenco dei soggetti iscritti, è pubblicato dall'Agenzia delle entrate entro il 23 marzo 2007, con possibilità di spuntare gli errori di iscrizione, pubblicando una nuova lista entro l'11 aprile. In base alla nuova formulazione del 5 per mille questi sono i destinatari: onlus, associazioni di promozione sociale (legge 383/2000) iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali e le associazioni riconosciute, enti della ricerca scientifica e dell'università, gli enti della ricerca sanitaria. Le associazioni sportive dilettantistiche potranno beneficiare del 5 per mille, ma solo quelle che svolgono la loro attività in qualità di Onlus. Previsto un tetto per il 2008 di 250 milioni di euro.

Italia Oggi - S. Nobili - art. pag. 37

Dati genetici, privacy più protetta

Il garante ha fissato i paletti per la raccolta e la diffusione ai fini di ricerca e tutela della salute. Necessario il consenso. Obblighi soft per i medici di famiglia

I medici di famiglia non devono fare l'informativa per il trattamento di dati genetici. Questa l'importante precisazione contenuta nell'autorizzazione generale del 22 febbraio 2007 del garante della privacy relativa al trattamento dei dati genetici, resa nota ieri, che si occupa del trattamento dei dati genetici anche per l'esercizio della difesa di un diritto in sede giudiziaria e per l'accertamento dei legami di consanguineità per il ricongiungimento familiare. Con l'autorizzazione in commento i soggetti che trattano dati genetici sono abilitati anche ai sensi della legislazione a tutela della riservatezza. L'autorizzazione riguarda una grossa platea di soggetti pubblici e privati: ovviamente medici, organismi sanitari pubblici e privati, laboratori di genetica medica, farmacisti, enti e istituti di ricerca, psicologi e assistenti tecnici, ma anche difensori e, ai soli fini del ricongiungimento familiare, rappresentanze diplomatiche o consolari. L'autorizzazione prevede una serie di prescrizioni e adempimenti.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 38

Società neocostituite sotto torchio

In Gazzetta Ufficiale il provvedimento dell'Agenzia delle entrate attuativo della Finanziaria. Al via gli indicatori di coerenza per il primo anno di attività

Sarà l'Irap la cartina tornasole per individuare i requisiti di vitalità delle società neo costituite; gli indicatori di coerenza introdotti per il primo periodo di attività terranno conto, tra l'altro, delle immobilizzazioni e dei costi per il personale; eventuali incoerenze, ancora non specificatamente indicate, daranno vita a controlli selettivi; il provvedimento 7 marzo 2007 del direttore dell'agenzia delle entrate sbarca sulla G.U. n. 60 del 13 marzo 2007.

Italia Oggi - A. Felicioni - art. pag. 39

La scelta del fondo? Occhio ai costi

La raccomandazione dei gestori e dei consulenti. Le proposte per l'introduzione di nuove garanzie. Decisione sul tfr anche in base a spese accessorie e di gestione

Occhio ai costi. È questo il principale consiglio dei gestori e dei consulenti a chi è chiamato a scegliere del destino del proprio trattamento di fine rapporto. Visti i tempi ristretti per decidere se mantenere il tfr maturando in azienda oppure conferirlo alla previdenza complementare attraverso modalità esplicita, occorre guardare ai costi (per esempio quelli di trasferimento, quelli per prestazioni accessorie obbligatorie e per eventuali garanzie, le spese amministrative stimate in base a bilanci contabili, ed eventuali bonus previsti).
La raccomandazione è emersa nel corso di un convegno dedicato alle problematiche connesse alla cosiddetta linea garantita.

Italia Oggi - E. Lancianese - art. pag. 44