Rassegna stampa del 27 marzo 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


Sono disponibili i moduli per la scelta della destinazione del TFR!

A decorrere dal 01/01/2007 e fino al 30/06/2007 tutti i lavoratori dipendenti dovranno decidere la destinazione del TFR maturando, in maniera esplicita o tacita
(D.Lgs. n. 252/2005) e tale scelta dovrà avvenire su moduli ufficiali forniti dalle aziende.

Data Print Grafik, in linea con quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ha realizzato i moduli per la domanda di conferimento del TFR.

Richiedi subito un preventivo e ordina i tuoi moduli compilando l’apposito form! www.dataprintgrafik.it

L'istanza segue l'anno solare

Auto aziendali - Tempi stretti dopo i ritardi degli strumenti per la domanda di rimborso dell'Iva. Compilazione più difficile per i soggetti con esercizi a cavallo

Tempi strettissimi per le domande di rimborso dell'Iva sulle auto. Ma alla vigilia della scadenza del 16 aprile ancora da risolvere una serie di problemi che riguardano le società con esercizio non coincidente con l'anno solare, che si chiedono come esporre l'Ires e l'Irap rideterminata per le diverse annualità.
Il Dl 258/2006, emanato a seguito della sentenza della Corte di giustizia, ha disposto che il recupero dell'Iva assolta sulle auto sino al 13 settembre 2006 avvenga mediante presentazione, entro il 16 aprile 2007, di una istanza telematica sulla base di un'aliquota forfetaria fissata dal provvedimento di approvazione del modello. Il decreto aveva fissato in 45 giorni il periodo per approvare lo schema e la percentuale. Il termine è stato abbondantemente superato dal Fisco (che ha reso disponibile il modello online solo il 22 febbraio a meno di 60 giorni dalla scadenza per l'invio), ritenendo la scadenza meramente ordinaria. Il calcolo delle imposte sui redditi sui ridotti costi deducibili causati dal recupero dell'Iva, costituisce una delle maggiori difficoltà di redazione dell'istanza. Un aspetto particolare riguarda le società che hanno esercizio non coincidente con l'anno solare o che comunque hanno chiuso periodi di imposta in data diversa dal 31 dicembre (ad esempio per trasformazioni, fusioni ecc.). In queste situazioni occorre evidenziare le maggiori imposte  dirette relative all'esercizio che ha avuto termine nell'anno solare distintamente indicato nel quadro AR del modello.  

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani - art. pag. 33

F24 telematico, niente registrazione

I chiarimenti dell'Uic sull'obbligo di trascrizione. L'obbligo rimarrà in vigore fino al correttivo al dm 141/06

Verso l'abrogazione l'obbligo di trascrizione nell'archivio unico dei pagamenti F24 telematici in nome o per conto dei clienti anche se per importi cumulativamente superiori ai 12.500 euro.
È questa la rilevantissima posizione che L'Uic lega all'articolo 4 del decreto correttivo al regolamento di cui al dm 141/06, che esclude dalle ´prestazioni professionali' l'attività di redazione e di trasmissione delle dichiarazioni derivanti da obblighi fiscali.
Peraltro, gli obblighi di trascrizione nell'archivio dei pagamenti telematici ´ultra soglia' sono oggi pienamente vigenti e lo saranno fino alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del correttivo (prevedibile entro il mese di aprile). È questo uno dei 25 importanti chiarimenti ´ufficiali' forniti dall'Uic, attraverso il proprio direttore generale del servizio antiriciclaggio, Bartolo Mangogna, nel corso della videoconferenza organizzata da ItaliaOggi lo scorso 24 marzo.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 34

Agenti e intermediari, sì all'archivio

Tenuti alla segnalazione anche i mediatori creditizi. Ma saranno tenuti agli obblighi a partire dalla terza direttiva

Agenti di assicurazione, sub-agenti e mediatori creditizi ancora per poco esenti dagli obblighi di antiriciclaggio. Diventeranno destinatari diretti delle nuove regole con il recepimento della terza direttiva. Al momento non sono destinatari in via autonoma degli obblighi antiriciclaggio, tuttavia lo saranno in futuro in virtù del recepimento della terza direttiva antiriciclaggio. Pertanto, allo stato gli agenti di assicurazione e i promotori finanziari possono espletare l'identificazione del cliente per conto dell'intermediario proponente in quanto rientrano nella nozione di ´personale incaricato', di cui all'art. 1, lettera i) dello stesso decreto. Inoltre, non sono tenuti agli obblighi di registrazione mentre sono tenuti all'obbligo di segnalazione previsto dall'articolo 3 della legge 197/91, in base all'articolo 7 comma 2 del dlgs 374/1999. Le segnalazioni devono essere trasmesse all'intermediario per il quale il segnalante agisce e non direttamente all'Uic. Infine, riguardo ai sub-agenti immobiliari nel caso in cui una società immobiliare riceva un incarico di vendita e si avvalga di un'altra agenzia di intermediazione per concludere il contratto, se intervengono nella conclusione del contratto entrambe hanno il dovere di registrare l'operazione.

Italia Oggi - E. Fisicaro - art. pag. 38

Rinvio per gli atti telematici

Le Entrate estendono la procedura web alla segnalazione della Visco-Bersani. Scatta l'1/6 l'obbligo per i trasferimenti di mobili

Procure, deleghe, trasferimenti di beni mobili e cessioni societarie, escluse quelle che riguardano gli immobili, conquistano la proroga di due mesi per la procedura informatica. L'obbligo per i notai di registrare gli atti ricevuti o autenticati non scatterà più dal 1° aprile, ma dal 1° giugno. Resta invece fissata al 1° aprile la procedura on-line per tutti gli atti aventi a oggetto immobili o diritti sugli immobili (compravendite, donazioni, cessioni di superficie o usufrutto).
Lo slittamento dei termini è fissato in un provvedimento interdirigenziale (Agenzia delle entrate, Territorio e ministero della giustizia), datato 14 marzo 2007, che modifica il precedente decreto, emanato il 6 dicembre 2006, recante ´Estensione di registrazione, trascrizione, iscrizione, annotazione e voltura a ulteriori tipologie di atti e di soggetti'.
Il nuovo provvedimento modifica, innanzitutto, le specifiche tecniche per accogliere i ritocchi degli importi dell'imposta di bollo così come modificati dal decreto del viceministro Vincenzo Visco datato 22 febbraio 2007. Queste dovranno essere utilizzate dai notai in via facoltativa dal prossimo 1° aprile, e obbligatoriamente dal 1° giugno.

Italia Oggi - A. Gorret - art. pag. 41

I cedolini viaggiano on-line

Azienda scuola

Attenti a svuotare sempre la posta elettronica, ad avere memoria sufficiente sul pc per ricevere e aprire documenti nelle prime due settimane di ogni mese. Altrimenti rischiate di non vedere il vostro cedolino. Da aprile, infatti, spariranno per tutti i dipendenti scolastici, dirigenti, insegnanti e personale amministrativo, dotati di posta elettronica sul dominio dell'istruzione.it, la busta paga cartacea. Dopo una prima fase di sperimentazione, in collaborazione con i competenti uffici del ministero dell'economia, il cedolino on-line entrerà a regime. Con un risparmio stimato in circa 10 milioni di euro.
A comunicare l'entrata a regime della riforma, il ministero della pubblica istruzione con la nota del 19 marzo 2007, prot. n. 895.

Italia Oggi - S. Cardi - art. pag. 56