Rassegna stampa del 27 aprile 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


Archivio Unico Informatico obbligatorio per la tenuta della contabilità per conto terzi.

Obbligo di segnalazione delle operazioni sospette per la compilazione e l’invio di dichiarazioni dei redditi.

 

E’ quanto prevede il Decreto correttivo al DM 141/06 (art. 4, comma 2-bis) anche se la sola compilazione delle dichiarazioni non dà luogo agli adempimenti di identificazione dei clienti.

Professionisti contabili, associazioni di categoria ma anche i CAF, in caso di tenuta della contabilità per conto terzi, devono istituire l’Archivio Unico Informatico.

 

Non ti sei ancora adeguato alla normativa antiriciclaggio?

Prova Antiriciclaggio XP, il software gestionale per l’adozione delle misure previste dai Decreti n. 141 e 143 del 3 febbraio 2006!

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Lotta al riciclaggio verso Bankitalia

Il Ddl sulla riforma delle Authority  affida le competenze al Saf (Servizio di analisi finanziaria). Operazioni sospette sotto tiro. Accesso a banche dati e anagrafe dei rapporti bancari

Nascerà all'interno della Banca d'Italia la nuova struttura di intelligence contro le attività di riciclaggio e finanziamento del terrorismo internazionale. Il nuovo ufficio assumerà la denominazione di "Saf" (Servizio di analisi finanziaria).
L'istituzione del Saf è previsto dall'articolo 12 del disegno di legge per la riforma delle Authority, presentato a marzo dal Governo e all'esame della commissione Affari costituzionali del Senato.
Il Servizio di analisi finanziaria assorbirà i compiti di prevenzione e contrasto del traffico di danaro sporco attribuiti ora all'Ufficio italiano cambi e costituirà l'Unità di informazione finanziaria (Fiu) per l'Italia. Le "Fiu" sono organismi a vocazione internazionale, incaricati di ricevere, analizzare e trasmettere alle autorità inquirenti le informazioni finanziarie relative a sospetti proventi di reato. La loro  creazione è frutto della regolamentazione del Gruppo di azione finanziaria contro il riciclaggio di denaro (Gafi) e della decisione del Consiglio dell'Unione n. 2000/642/Gai.
In questa cornice il Saf sarà chiamato a cooperare e scambiare informazioni finanziarie, investigative e giudiziarie con le realtà degli altri Paesi.   

Il Sole 24 Ore - M. Bellinazzo - art. pag. 23

Sul Tfr è decisiva la compilazione  

Per la destinazione del trattamento, entro luglio è possibile regolarizzare il pregresso

Per individuare quale parte di Tfr deve essere versata al Fondo di tesoreria rileva la data di compilazione dei modelli "Tfr1" e "Tfr2". Questo uno dei chiarimenti contenuti nel messaggio n. 10577/07 diffuso ieri dall'Inps a integrazione della circolare 70/07.
Con questo chiarimento l'Inps si allinea a quanto indicato dalla Covip nella delibera del 21 marzo 2007. La precisazione è utile a identificare con certezza non il momento dell'esecuzione materiale del versamento ma l'ammontare del Tfr da trasferire. Risolve una difficoltà operativa che poteva sorgere in caso di mancata coincidenza della data indicata sui modelli di scelta con  quella di ricezione da parte del datore. I datori hanno tempo per versare sino al 16 luglio 2007, maggiorando le somme del 2,74 per cento).    

Il Sole 24 Ore - G. Maccarone - art. pag. 29

Auto, forfait a monte

Soluzione al vaglio del tavolo tecnico Entrate-operatori. Rimborso Iva sul costo già depurato

Iva auto verso un forfait applicato sul costo del veicolo a monte. È questa una delle ipotesi al vaglio dell'amministrazione finanziaria e che è stata oggetto di valutazione durante la riunione del sottogruppo sulla semplificazione degli adempimenti fiscali, creato all'interno della consulta permanente delle politiche fiscali, coordinato dal direttore centrale normativa e contenzioso dell'Agenzia delle entrate, Vincenzo Busa, ´che ha registrato un clima positivo di collaborazione'.
Per il calcolo forfait delle imposte dirette e indirette, nel caso di richiesta di rimborso Iva auto, si va verso la soluzione di una detrazione tra il 3 e il 7% del valore dell'auto a cui successivamente si applicherà il 35 o il 40% dell'Iva, così come indicato dal provvedimento dell'Agenzia delle entrate del 22 febbraio 2007.

Italia Oggi - C. Bartelli, A. Gorret - art. pag. 33

Ici con F24, accrediti in tempi stretti

Provvedimento delle Entrate con le istruzioni per il pagamento. In arrivo il modello di dichiarazione. Versamenti alle tesorerie comunali entro 5 giorni lavorativi

Accrediti sprint ai comuni dell'Ici pagata con F24. Il versamento alle tesorerie comunali, ai concessionari, o agli agenti della riscossione (in funzione della scelta regolamentare adottata dal comune per la riscossione dell'imposta) dovrà avvenire in tempi stretti. Entro il quarto giorno lavorativo successivo a quello di ricevimento della delega, le banche verseranno le somme introitate con l'F24 alla tesoreria dello stato, al netto del compenso a essa spettante; entro il primo giorno lavorativo successivo a quello di versamento da parte delle banche la struttura di gestione dello stato provvederà, giornalmente, ad accreditare sui conti correnti indicati dai comuni le somme riscosse. L'Imposta comunale sugli immobili potrà essere pagata con il modello F24 anche in assenza di crediti erariali da compensare. Ieri è stato emanato il provvedimento con il quale il direttore Massimo Romano ha disciplinato le modalità di pagamento dell'Ici con il Modello F24 e i rapporti intercorrenti tra l'Agenzia e i comuni per quanto attiene all'accreditamento delle somme e alla trasmissione dei dati.

Italia Oggi - M. Bonazzi, F.Cerisano - art. pag. 48