Rassegna stampa del 10 maggio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Enti di comodo senza rinvii

Dichiarazioni - Nessuno spiraglio dal ministero dell'Economia sugli adempimenti delle società non operative

Nessuna proroga per i versamenti Ires delle società di comodo, spiazzate dai chiarimenti della circolare 25/E. Il rinvio a settembre di Unico rimette in pista gli interpelli senza necessità di spostare la data di pagamento. Lo ha chiarito ieri il ministero dell'Economia in risposta a una interpellanza presentata alla Camera da Maurizio Leo. Nella circolare 25/E del 4 maggio scorso, l'Agenzia delle entrate, modificando l'orientamento contenuto nella circolare 48/E del 1997, ha affermato che per i beni riscattati da leasing il valore da considerare per i conteggi delle società di comodo è il costo sostenuto dalla società concedente e non, invece, il prezzo del riscatto. Il nuovo criterio comporta nella generalità dei casi l'incremento del valore su cui applicare le percentuali che danno origine ai ricavi necessari per essere considerati operativi.  

Il Sole 24 Ore -  L. Gaiani - art. pag. 30

Studi di settore con l'occhio lungo

In dirittura la maxi-circolare delle Entrate. Limite dei 7,5 milioni valido dalle dichiarazioni 2008. Non sfuggono prosecuzioni di attività e riaperture omogenee

Studi di settore a tempo. Gerico 2007 è in grado di calcolare i ricavi e compensi presunti anche per periodi diversi dai 12 mesi. Ciò nell'immediato permette di applicare lo studio anche ai contribuenti che iniziano un'attività che rappresenta la mera prosecuzione di un'altra già esistente. Allo stesso modo lo strumento si rende applicabile anche nei confronti dei soggetti che cessano l'attività e nei sei mesi successivi ne riaprono una omogenea, ossia che rientri perlomeno nello stesso studio di settore benché in un cluster diverso. Considerato inoltre che questa novità esplica i suoi effetti per l'anno di imposta 2006 appare logico estendere i suoi effetti a tutte le circostanze in cui sebbene la riapertura avvenga nel 2006 la sua cessazione sia avvenuta anche nel corso del 2005 e i sei mesi non siano comunque trascorsi.

Italia Oggi - F. Santagada - art. pag. 31

Tfr, salvi i fondi preesistenti

Autonomia gestionale solo se c'è il conferimento

Arriva l'ok del Consiglio di stato al regolamento in materia di adeguamento dei fondi pensione preesistenti. I fondi potranno continuare a funzionare secondo la loro tradizionale configurazione (cioè all'interno dei bilanci aziendali di banche e/o assicurazioni), salvo che non vogliano ricevere nuove adesioni tramite il conferimento anche tacito del tfr, nel qual caso invece sono tenuti ad assumere autonoma soggettività giuridica. Il parere positivo arriva dall'adunanza del 7 maggio, alla luce dei chiarimenti forniti dai ministeri dell'economia e del lavoro.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 38

Privacy in Commissione europea

La Commissione punta a un sistema comune di certificazione

Rafforzare la cooperazione giudiziaria. Anche per migliorare la tutela della vita privata e di conseguenza la protezione dati (Pet). Questa l'indicazione giunta in settimana dalla Commissione europea, che ha reso nota una comunicazione nella quale specifica gli obiettivi comunitari in questo settore, che saranno perseguiti attraverso diverse azioni specifiche di promozione dello sviluppo delle Pet e del loro uso da parte dei responsabili nazionali del trattamento dati e dei consumatori. Tra le tecnologie Pet rientrano sistemi e servizi di informazione e comunicazione che permettono di ridurre al minimo la raccolta e l'uso di dati personali e di favorire il rispetto delle norme sulla protezione dati, come: il ripristino automatico dell'anonimato dopo un determinato periodo di tempo, strumenti di criptaggio volti a prevenire la pirateria informatica via Internet, dispositivi per bloccare i marcatori (cookie) installati nel computer dell'utente per l'esecuzione di istruzioni senza che l'interessato ne sia consapevole e infine standard Ppp (Platform for privacy preferences) che consente agli utenti internet di analizzare l'informativa sulla privacy dei siti web e di compararla alle proprie preferenze circa le informazioni che desiderano diffondere, contribuisce a garantire che gli interessati autorizzino il trattamento dei loro dati con cognizione di causa.

Italia Oggi - art. pag. 51