Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 18 maggio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Nuova pagina 1


Archivio Unico Informatico obbligatorio per la tenuta della contabilità per conto terzi.

 

Obbligo di segnalazione delle operazioni sospette per la compilazione e l’invio di dichiarazioni dei redditi.

E’ quanto prevede il Decreto correttivo al DM 141/06 (art. 4, comma 2-bis) anche se la sola compilazione delle dichiarazioni non dà luogo agli adempimenti di identificazione dei clienti.

 

Professionisti contabili, associazioni di categoria ma anche i CAF, in caso di tenuta della contabilità per conto terzi, devono istituire l’Archivio Unico Informatico.

 

Non ti sei ancora adeguato alla normativa antiriciclaggio?

 

Prova Antiriciclaggio XP, il software gestionale per l’adozione delle misure previste dai Decreti n. 141 e 143 del 3 febbraio 2006!

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Irap, il Fisco si prepara alla ritirata

Gli esiti delle liti in Cassazione sull'obbligo tributario dei "piccoli" stanno convincendo l'amministratore al dietrofront. L'Agenzia al lavoro su una circolare per invitare gli uffici ad astenersi dal contenzioso

L'intricata vicenda dell'Irap dei professionisti senza organizzazione si sta per arricchire di un nuovo colpo di scena: l'agenzia delle Entrate avrebbe già pronte le istruzioni da impartire agli uffici per la gestione del contenzioso relativo all'imposta regionale. Così, alla luce delle recenti sentenze della Cassazione, le sedi non dovranno necessariamente insistere nella lite con il contribuente, ma dovranno piuttosto valutare, caso per caso, i margini di successo davanti ai giudici tributari ed, eventualmente alla Suprema corte.
Un clamoroso dietrofront che, tuttavia, attende la conferma ufficiale con una circolare ancora in via di definizione all'Agenzia. Un dietrofront che certamente costituirebbe un passaggio chiave per una soluzione, ancorchè transitoria, al problema di piccoli professionisti e imprenditori.   

Il Sole 24 Ore - M. Mobili - art. pag. 32

Auto, professionisti senza forfait

Rimborsi su strada - Secondo la circolare 28/E va in Unico il calcolo delle maggiori imposte dirette

I professionisti dovranno decidere entro il saldo di Unico se avanzare domanda di rimborso per l'Iva auto e determinare le ricadute su Irpef e Irap. Il rimborso Iva sulle auto complica i conteggi per il versamento delle imposte del 18 giugno. Per i professionisti la circolare 28/E dell'Agenzia contiene questa complicazione per il 2006.
Il costo fiscale delle autovetture e dei beni e servizi relativi comprende, come onere accessorio, l'Iva non ammessa in detrazione in base al Dpr 633/72. Durante il 2006 le imprese e i professionisti (tranne gli agenti di commercio) hanno contabilizzato queste spese maggiorandole dell'Iva indetraibile nella misura del 100% per carburanti e manutenzioni e dell'85% con riguardo agli acquisti e ai canoni di leasing e noleggio. Con la presentazione dell'istanza di rimborso entro il 20 settembre, il 40% dell'Iva imputata nei costi delle auto viene stornata ed occorre calcolare le maggiori imposte sul reddito che ne derivano.

Il Sole 24 Ore -  L. Gaiani - art. pag. 33

L'affitto non cancella il bonus

Una circolare dell'agenzia delle Entrate sulla locazione degli immobili. Il premio sugli investimenti in salvo con effetti retroattivi

Il credito d'imposta per nuovi investimenti spetta anche per gli immobili strumentali dati in affitto, a condizione che siano destinati ad attività d'impresa. La locazione di un bene immobile ad un'altra impresa non comporta, perciò, la decadenza dal bonus. Per il mantenimento del vincolo di destinazione alla struttura produttiva, non è richiesta l'identità tra l'attività di impresa svolta dal locatario e quella esercitata dall'impresa che ha fruito dell'agevolazione. Gli uffici locali delle Entrate dovranno verificare il contenzioso pendente e, ricorrendone i presupposti, abbandonare la lite.
Sono questi i chiarimenti forniti dall'agenzia delle Entrate con la circolare n. 29/E di ieri che ha per oggetto il vecchio credito d'imposta per investimenti nelle aree svantaggiate.

Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 35

Marginali senza valore per addetto

Nella circolare sugli studi di settore l'Agenzia delle entrate valuterà la concreta applicazione. Inapplicabile l'indicatore se non coglie la realtà economica

Contribuenti marginali verso l'esclusione dell'applicazione degli indicatori di normalità economica. In particolare, allo studio dell'amministrazione finanziaria, è la concreta applicazione, così come illustrato dalla nota diffusa ieri sulla riunione del 16 maggio 2007, "del valore aggiunto per addetto con particolare riferimento alle imprese che operano in condizioni di marginalità economica e alle altre situazioni particolari per le quali si sta evidenziando che l'indicatore potrebbe non cogliere puntualmente la specifica realtà aziendale".

Italia Oggi - C. Bartelli  - art. pag. 37


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter