Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 31 maggio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Nuova pagina 1


Archivio Unico Informatico obbligatorio per la tenuta della contabilità per conto terzi.

Obbligo di segnalazione delle operazioni sospette per la compilazione e l’invio di dichiarazioni dei redditi.

 

E’ quanto prevede il Decreto correttivo al DM 141/06 (art. 4, comma 2-bis) anche se la sola compilazione delle dichiarazioni non dà luogo agli adempimenti di identificazione dei clienti.

 

Professionisti contabili, associazioni di categoria ma anche i CAF, in caso di tenuta della contabilità per conto terzi, devono istituire l’Archivio Unico Informatico.

 

Non ti sei ancora adeguato alla normativa antiriciclaggio?

 

Prova Antiriciclaggio XP, il software gestionale per l’adozione delle misure previste dai Decreti n. 141 e 143 del 3 febbraio 2006!

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Incoerenza? Il controllo è certo

L'unica via d'uscita è l'adeguamento con la dichiarazione

Per i soggetti incoerenti agli studi di settore scatta il controllo certo. A meno che non si adeguino in dichiarazione. Più che un'operazione di moral suasion, la lettera predisposta dall'Agenzia delle entrate, per 110 mila contribuenti anomali rispetto alle risultanze degli studi di settore, ha il sapore di un cartellino giallo.
La missiva prende in esame diverse incoerenze legate agli indicatori di normalità economica. La novità  è il debutto nei controlli fiscali delle dichiarazioni delle incoerenze da studi di settore. In passato, infatti, risultare incoerenti rispetto a questi strumenti, ma congrui, esponeva il contribuente a un alto rischio di controllo ma non a certezza; la missiva invece pone l'accento su un rapporto causa effetto dell'anomalia evidenziata ai fini della programmazione dei controlli.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 31

Anomalie, nel mirino i dati 2005

Le esistenze iniziali a confronto con le rimanenze del 2004

Avvertimenti bonari in arrivo per i contribuenti che presentano anomalie nei dati dichiarati negli studi di settore 2004 e 2005. La campagna di sensibilizzazione nei confronti dei soggetti incoerenti agli studi di settore delle ultime due annualità prende dunque avvio con le lettere  che l'Agenzia intende recapitare al domicilio dei contribuenti interessanti avvertendoli che, essendo imminente la presentazione del modello Unico 2007, particolare attenzione dovrà essere prestata nella compilazione del modello dati rilevanti ai fini degli studi di settore per evitare di essere inseriti in apposite liste di contribuenti da sottoporre a controllo fiscale.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 32

Unico, si lavora allo sblocco Irap

Finora i professionisti sono obbligati a compilare il quadro Iq

Il fisco, a breve, mollerà la stretta sull'Irap a carico dei mini-studi professionali. L'Agenzia delle entrate sta lavorando per sbloccare il software Entratel che, per il momento, impedisce al professionista, titolare di un reddito di lavoro autonomo, di non compilare il quadro relativo all'imposta sulle attività produttive. Non tenendo conto, tra l'altro, delle sentenze della Cassazione che, in seguito alla maxi-udienza dello scorso 8 febbraio, hanno aperto degli spiragli per i professionisti.

Italia Oggi - A. Gorret - art. pag. 33

Il fisco non molla sul sommerso

Alle Entrate spetta ancora la constatazione dei fatti illeciti

L'Agenzia delle entrate conserva la facoltà di constatare la presenza di lavoratori irregolari nelle imprese. Anche dopo l'11 agosto 2006, data a partire dalla quale, in virtù del decreto Bersani (il dl n. 223/2006), la competenza all'irrogazione della maxi-sanzione sul nero è passata nelle mani delle Dpl (le Direzioni provinciali del lavoro). Perché le nuove norme attribuiscono agli uffici del lavoro i compiti di contestazione della violazione e di irrogazione delle sanzioni, e non l'esclusiva sulla constatazione dei relativi fatti illeciti. Lo precisa l'Agenzia delle entrate nella circolare n. 35 di ieri, intervenendo sulla nuova disciplina delle sanzioni amministrative per l'utilizzo di lavoratori irregolari.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 38


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter