Rassegna stampa del 1° giugno 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


Manca un mese alla scadenza della scelta per il conferimento del TFR!

Il 30/06/2007 è la prima scadenza dei lavoratori dipendenti per decidere la destinazione del TFR maturando, in maniera esplicita o tacita (D.Lgs. n. 252/2005) e tale scelta dovrà avvenire su moduli ufficiali forniti dalle aziende.

Data Print Grafik, in linea con quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ha realizzato i moduli per la domanda di conferimento del TFR.

Ordina subito i tuoi moduli compilando l’apposito form! www.dataprintgrafik.it

Energia, tetto senza sconti

Le istruzioni dell’agenzia delle Entrate sull’agevolazione per gli interventi sugli immobili. Un blocco inatteso al bonus del 55% per coperture e pavimenti

Dopo cinque mesi dall’entrata in vigore della norma e a sette dalla fine del periodo agevolato, con la circolare 31 maggio, n. 36/E arrivano le istruzioni dell’agenzia delle Entrate per potere usufruire delle detrazioni Irpef e Ires sugli interventi per il risparmio energetico. Questo ritardo crea qualche problema a chi nei mesi scorsi ha effettuato interventi su coperture e pavimenti con riduzione della trasmittanza termica. Queste spese infatti potranno essere detratte solo facendole rientrare nella più rigida agevolazione delle riqualificazione energetica dell’edificio.
E’ questa la posizione delle Entrate, in quanto i valori di tramittanza delle coperture e dei pavimenti indicati nella tabella riportata in Finanziaria 2007 sono stati investiti e, quindi, non è possibile avere i parametri di riferimento di questi interventi.

Il Sole 24 Ore - L. De Stefani – art. pag. 28

Privacy, promossi i quadri a scuola

Protezione dei dati personali a scuola

La pubblicazione dei ´quadri' scolastici non rappresenta alcuna violazione della privacy. Lo ha precisato ieri, durante il question time, il ministro per i rapporti con il parlamento, Vannino Chiti. ´Il decreto legislativo in materia di protezione dei dati personali', ha spiegato, ´non si applica al caso dell'esposizione al pubblico dei risultati degli esami o degli scrutini finali. A questo proposito il Garante per la protezione dei dati personali ha più volte precisato che i risultati degli scrutini, che non sono peraltro dati sensibili soggetti a speciali tutele, devono essere pubblicati anche dopo l'avvento della normativa sulla privacy essendo ciò previsto da una specifica disciplina in materia e rispondendo al principio di trasparenza'. Inoltre, i dati relativi agli esiti scolastici, per quanto riferiti a minori, ´non sono dati sensibili, non riguardano cioè informazioni sullo stato di salute, le opinioni politiche, le appartenenze religiose, le etnie, gli stili di vita ma attengono esclusivamente al rendimento scolastico degli allievi'.

Italia Oggi - art. pag. 32

Unico, stoppata la proroga

I termini restano quelli comunicati dall'Agenzia

Entro il 25 settembre dovranno presentare la dichiarazione dei redditi le persone fisiche titolari di redditi di impresa, di lavoro autonomo e di partecipazione. Ed entro il 10 settembre i soggetti Ires. Così come aveva scritto nel suo comunicato del 7 maggio l'Agenzia delle entrate. Mercoledì sera è stato firmato l'avvio della procedura per emanare il dpcm che deve attuare le disposizioni annunciate dell'Agenzia delle entrate e confermate nello strumento normativo adottato.
La risposta fornita ieri alla Camera dal sottosegretario all'economia Alfiero Grandi all'interpellanza urgente del centro-destra sulle scadenze fiscali per la prossima dichiarazione dei redditi non lascia dubbi. L'esecutivo non concederà nuovi slittamenti come richiesto dalle categorie professionali e come, invece, sembrava intenzionato a fare fino a qualche giorno fa.

Italia Oggi - A. Gorret – art. pag. 34

Più spazio per le annotazioni

Studi di settore – Vademecum per il contribuente alla luce delle novità normative e di prassi. Oltre alle obbligatorie, indicazioni facoltative (e opportune)

Rilanciato il ruolo del quadro annotazioni contenuto nel modello dati rilevanti per gli studi di settore 2007. Ci sono almeno tre circostanze in cui la compilazione del quadro ´note aggiuntive' si rende infatti obbligatoria: l'indicazione delle circostanze di marginalità economica, l'indicazione delle motivazioni che hanno impedito il normale svolgimento dell'attività e, infine, l'indicazione delle cause che hanno determinato l'attestazione di non congruità dei ricavi o compensi dichiarati a quelli calcolati dal software. Ci sono anche diverse ipotesi in cui lo stesso quadro sarà opportunamente compilato dai contribuenti in via facoltativa. È quanto emerge dalle numerose novità normative intervenute nel 2006 e dalla circolare delle Entrate 31/E del 22 maggio 2007.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 37

Il tfr non trova pace

Allo studio il trasferimento all'Inps

Non trova pace il tfr. Manca un mese alla scadenza del primo semestre per la decisione sul suo conferimento alla previdenza integrativa, e già si lavora a un nuovo futuro. Che non è fatto di fondi pensione o di accantonamento in aziende. Ma di un definitivo trasferimento all'Inps per migliorare la pensione pubblica. Per adesso è una possibilità allo studio dei tecnici del ministero del lavoro, prevista in Finanziaria. Venerdì 25 maggio si è insediata la commissione che deve stendere la relazione sull'andamento della previdenza integrativa, da presentare al parlamento entro il 30 settembre, e che dovrà anche riferire sulle condizioni tecnico-finanziarie per la costituzione di una nuova gestione Inps dove far confluire il tfr.

Italia Oggi Sette - D. Cirioli - art. pag. 41