Rassegna stampa dell'8 giugno 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Archivio Unico Informatico obbligatorio per professionisti ed operatori non finanziari
Formazione obbligatoria per tutti (professionisti, operatori, dipendenti)

 

Non ti sei adeguato alla normativa antiriciclaggio?

Non hai ancora pensato alla formazione?

 

Acquista subito Antiriciclaggio XP, il software per l’adozione delle misure previste dai Decreti 141/06 e 143/06 e scopri anche Patentino Antiriciclaggio, il corso di formazione certificato su cd-rom!

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Studi, controlli ragionati

In una nota delle Entrate agli uffici si sottolinea l'obbligo del contraddittorio. Le verifiche saranno guidate dall'entità degli scostamenti

Sugli studi di settore l'agenzia delle Entrate prova a mettere in campo la strategia dell'applicazione ragionata e traduce in istruzioni agli uffici le assicurazioni finora date in pubblico. Se infatti un comunicato di ieri dell'Agenzia ha spiegato che i contribuenti che non ritengono adeguati alla loro situazione i risultati di Gerico, sono liberi di non adeguarsi (salvo ulteriori controlli), dall'altro canto sul tema del valore degli studi si sofferma anche una nota interna della direzione centrale Accertamento dell'Agenzia, che porta la data del 25 maggio, e che punta molto su "un'azione intelligente di accertamento", per dare credibilità allo strumento.
La nota dell'Accertamento precisa che gli studi di settore rappresentano uno strumento di controllo da utilizzare in modo critico e consapevole. Niente automatismi, dunque. Anzi il documento segnala la centralità e l'obbligatorietà del contraddittorio con i contribuenti. 

Il Sole 24 Ore - A. Criscione - art. pag. 29

Revisione patente senza il ricorso

Tar Piemonte su una questione procedimentale

 

La revisione della patente di guida non costituisce un provvedimento conclusivo del procedimento. Pertanto contro questa determinazione non è ammesso il ricorso diretto al tribunale amministrativo regionale anche in caso di revisione per azzeramento del punteggio disponibile.
Lo ha chiarito il Tar Piemonte, sez. I, con l'innovativa sentenza n. 504 del 7 febbraio 2007. Un utente stradale è rimasto coinvolto in un sinistro all'esito del quale ha subito una pesante decurtazione di punteggio in conseguenza del verbale di infrazione amministrativa contestato dalla polizia. Nonostante l'annullamento della multa da parte del giudice di pace la polizia stradale ha comunque proceduto ad effettuare la decurtazione con azzeramento del bonus disponibile. Contro il conseguente decreto emanato dalla motorizzazione per la revisione della patente di guida l'interessato ha proposto ricorso al Tar che ha rigettato le censure per inammissibilità della richiesta. A parere del collegio, infatti, la revisione della licenza di guida ´con invito a presentarsi a un nuovo esame di idoneità, non costituisce provvedimento conclusivo del procedimento, bensì atto di iniziativa del procedimento destinato a concludersi con la conferma o con la revoca della patente'. In sostanza, questo atto non ha funzioni sanzionatorie ma assolve unicamente ad una attività preventiva di sicurezza stradale.

 

Italia Oggi - S. Seligassi - art. pag. 34

Spettacoli con Iva ridotta al 10%

Circolare dell'Agenzia delle entrate definisce ambito e decorrenza del comma 300 della legge 296

 

L'Agenzia delle entrate conferma l'applicazione dell'aliquota Iva ridotta pari al 10% ai contratti di scrittura relativi agli spettacoli teatrali, balletti, opere liriche, concerti ed attività circensi, chiarendo che l'applicazione deve essere estesa anche ai rapporti pendenti alla data del 1° gennaio scorso.
Con la circolare 7/6/2007, n. 37/E, molto attesa dal settore dello spettacolo, in relazione alla presenza di numerosi contenziosi aperti tra i contribuenti e l'Amministrazione finanziaria per l'assenza di una precisa definizione di spettacolo, l'Agenzia delle entrate ha confermato il carattere interpretativo del comma 300, dell'articolo unico, della legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) e l'applicazione dell'aliquota ridotta Iva pari al 10% ai contratti di scrittura, connessi agli spettacoli teatrali.

 

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 36

Fabbricati rurali, serve l'utilizzo

Per le agevolazioni fiscali non è sufficiente la proprietà 

 

I fabbricati abitativi sono rurali quando sono utilizzati dagli imprenditori agricoli iscritti al registro delle imprese, dai familiari e dipendenti, dagli agricoltori in pensione e da almeno uno dei soci o degli amministratori delle società agricole. Per quanto riguarda i fabbricati strumentali, il carattere di ruralità si realizza quando gli stessi siano destinati, soprattutto, all'esercizio delle attività agricole.
Lo prevede un emendamento a firma Luca Marcora al ddl per l'ammortamento degli immobili e il finanziamento dell'Iva auto (As 1485), approvato ieri in commissione finanze del senato che ha concluso il suo esame.

 

Italia Oggi - A. Gorret, F. G. Poggiani - art. pag. 37