Rassegna stampa del 20 luglio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Con un semplice click importi i file telematici generati da qualsiasi applicativo e salvati su File System!

ArchiviOK Telematici è un software per l'archiviazione e la conservazione delle dichiarazioni trasmesse all'Amministrazione finanziaria tramite tracciato telematico.


Con ArchiviOK Telematici è possibile disporre di unarchivio elettronico di tutte le dichiarazioni trasmesse, visualizzando i dati su un modello elettronico identico al modello cartaceo.
E' inoltre, possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per scoprire le funzionalità visita il sito www.dataprintgrafik.it

Terreni, un rischio per Unico

La Camera ha votato la fiducia al Dl 81/07 privo delle disposizioni sul trattamento dei fabbricati. Per le correzioni si pensa a un recupero del disegno di legge fermo al Senato

La Camera approva la fiducia sulla manovra d'estate. Con 309 voti favorevoli e 182 contrari, l'Aula ha dato il primo via libera al maxi-emendamento del Governo al disegno di conversione del Dl sull'extra-gettito. Il voto finale è atteso per mercoledì prossimo, 25 luglio. Il regolamento di Montecitorio prevede, infatti, che dopo l'ok alla fiducia i deputati presentino gli ordini del giorno. Il decreto legge n.81 sull'extra-gettito (decade il 31 agosto) contiene misure fiscali e di spesa molto attese - dall'aumento delle pensioni basse alla revisione degli studi di settore, dallo sblocco della legge 448/92 sugli incentivi alle imprese all'estensione del taglio al cuneo per banche e assicurazioni - per le quali è necessario ridurre al massimo i tempi di "gestazione, anche per dare maggiori certezze ai contribuenti.
Il ministero dell'Economia sta studiando il modo per ripristinare le norme che mitigano l'indeducibilità di aree e terreni introdotta lo scorso anno dal Dl Visco-Bersani e stralciate mercoledì scorso. L'ipotesi più quotata, al momento, sembra essere quella di una rivitalizzazione al Senato del Ddl 1485. Il Ddl potrebbe esser destinato a una "navetta" veloce, in modo da consentire a chi abbia già pagato sulla base del Dl Visco-Bersani di recuperare (come per l'Iva sulle auto) le maggiori imposte a novembre, con il secondo acconto 2007.  

Il Sole 24 Ore - M. Bellinazzo - art. pag. 23

Pannelli solari, bonus blindati

L'Agenzia delle entrate chiarisce il regime fiscale: tassata la produzione nell'esercizio d'impresa. L'incentivo vale se l'energia prodotta non è commercializzata

L'Agenzia delle entrate esclude da tassazione le tariffe incentivanti corrisposte a persone fisiche ed enti non commerciali o condomini che sfruttano totalmente l'energia prodotta da pannelli solari, mentre conferma la tassazione per la cessione dell'energia prodotta in esubero e di quella prodotta nell'esercizio delle attività d'impresa.
E i relativi proventi formano materia imponibile per le imposte dirette e l'Irap, con generale assoggettamento anche a Iva.
Con una corposa circolare, la n. 46/E di ieri, l'Agenzia delle entrate è intervenuta sulla disciplina fiscale relativa agli incentivi per la produzione di energia, con utilizzo di impianti fotovoltaici (pannelli solari), più semplicemente definiti «incentivi in conto energia», corrisposti dal gestore dei servizi elettrici Gse spa a coloro che utilizzano detti impianti, come stabilito, in attuazione di una specifica direttiva comunitaria, dal dlgs n. 387/2003.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 37

Il diritto di pesca può pagare l'Iva

L'avvocato generale dell'Ue sulla concessione

La concessione del diritto di pesca, da parte del titolare di un'azienda agricola proprietario del fondo, in base a un contratto di affitto stipulato con un'associazione sportiva, non costituisce affitto e locazione di beni immobili e non può, pertanto, fruire del trattamento di esenzione dall'Iva previsto per tali operazioni.
Questo il parere dell'avvocato generale della Corte di giustizia, reso nelle conclusioni depositate il 18 luglio 2007 nel procedimento C-451/06, promosso dai giudici austriaci per sapere se nella nozione di affitto e locazione di beni immobili rientri la concessione del diritto di pescare in un determinato specchio d'acqua, sotto forma di un contratto di affitto di durata decennale, da parte del proprietario del fondo o da parte del titolare di diritti di pesca relativi a uno specchio d'acqua appartenente al demanio pubblico.

Italia Oggi - R. Rosati - art. pag. 40

Enti privatizzati, all'Inps il tfr dei dipendenti

Nota dell'Istituto con le istruzioni per il versamento della contribuzione.

Anche le aziende che non hanno rapporti con l'Inps, ossia quegli enti con più di 49 addetti interessati ai processi di privatizzazione, devono versare al Fondo di tesoreria le quote di tfr che i propri dipendenti hanno scelto di lasciare presso il datore di lavoro, anziché destinarle a un fondo complementare. Lo specifica l'Inps nel messaggio n. 18860/2007. L'intervento dell'ente di previdenza risponde alle richieste di datori di lavoro, già interessati da processi di privatizzazione, in ordine alle modalità di versamento delle quote di tfr, dovute al Fondo di tesoreria, per i lavoratori per i quali nessun adempimento previdenziale è stato finora effettuato nei confronti dell'Istituto.
Si tratta, per esempio, di lavoratori dipendenti a tempo indeterminato delle società facenti parte del Gruppo Poste, di dipendenti di enti privatizzati ex dlgs n. 509/94 (Casse di previdenza professionali), in servizio alla data di privatizzazione ecc., per i quali i contributi pensionistici sono dovuti ad altri enti (Ipost, Inpdap ecc.) e i contributi per le prestazioni minori sono ritenuti non dovuti in relazione al regime previgente alla privatizzazione.

Italia Oggi - G. Leonardi - art. pag. 40