Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 26 luglio 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Nuova pagina 1


Archivio Unico Informatico obbligatorio per la tenuta della contabilità per conto terzi.

Obbligo di segnalazione delle operazioni sospette per la compilazione e l’invio di dichiarazioni dei redditi.

 

E’ quanto prevede il Decreto correttivo al DM 141/06 (art. 4, comma 2-bis) anche se la sola compilazione delle dichiarazioni non dà luogo agli adempimenti di identificazione dei clienti.

 

Professionisti contabili, associazioni di categoria ma anche i CAF, in caso di tenuta della contabilità per conto terzi, devono istituire l’Archivio Unico Informatico.

 

Non ti sei ancora adeguato alla normativa antiriciclaggio?

 

Prova Antiriciclaggio XP, il software gestionale per l’adozione delle misure previste dai Decreti n. 141 e 143 del 3 febbraio 2006!

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Fisco e welfare, primo sì al Dl

Con voto di fiducia la Camera approva il decreto legge sull'extra-gettito: parola al Senato

Sulla manovra d'estate la parola passa al Senato. La Camera, ieri mattina, ha licenziato in prima lettura il disegno di legge di conversione del Dl 81/07. Il provvedimento sull'extra-gettito oggi sarà trasferito a Palazzo Madama e potrebbe essere varato in via definitiva martedì 31 luglio o  mercoledì 1° agosto. Appare scontato, comunque, il ricorso alla fiducia.
Gli oneri stimati (tranne che per alcune misure come i rimborsi Iva per le auto) sono pari a 4,1 miliardi per il 2007 e 1,5 per il 2008.

Il Sole 24 Ore - M. Bellinazzo - art. pag. 23

Stop alla pubblicità aggressiva

In pre-consiglio dei ministri il provvedimento del mineconomia che attua la direttiva 2005/29. Occhio dell'Antitrust su call center, porta a porta, spamming

Giro di vite del governo sui call center specializzati in attività di marketing diretto e sullo spamming che invade le poste elettroniche. Bando anche alle visite porta a porta indesiderate e alle petulanti richieste degli assicuratori che pretendono la consegna di documenti non necessari per dare il via alle procedure di risarcimento previste da una polizza. Questi comportamenti saranno infatti considerati come pratiche commerciali di tipo aggressivo e in quanto tali soggette ai poteri sanzionatori dell'autorità antitrust. La novità è contenuta in uno schema di dlgs messo a punto dal ministero dell'economia in attuazione della direttiva 2005/29/Ce riguardante i rapporti tra imprese e consumatori nel mercato interno.
Il provvedimento, esaminato ieri in pre-consiglio, inserisce infatti all'interno del codice del consumo (dlgs n. 206/2005) una serie di misure volte a prevenire attività e iniziative che possano alterare o incidere in modo significativo sul comportamento economico dei consumatori.

Italia Oggi - M. Gasparini - art. pag. 31

Dati catastali a canone fisso

Il Decreto in G.U. Ma mancano i chiarimenti sul riutilizzo commerciale. Mille euro entro il 31 luglio

Trova il canone il riutilizzo commerciale dei dati catastali. Visuristi e imprese che acquisiscono documenti, dati e informazioni catastali e le inseriscono in una banca-dati dovranno corrispondere un diritto fisso annuale di 1.000 euro. Ma non avranno molto tempo a disposizione, considerato che in sede di prima applicazione la scadenza è fissata al 31 luglio. E nelle prossime ore è attesa una circolare, in zona Cesarini, con le istruzioni per gli operatori che l'Agenzia del territorio sta mettendo a punto.
La quota fissa è prevista nel decreto del ministero dell'economia e finanze del 6 luglio 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 170 del 24 luglio 2007, che dà attuazione a quanto disposto dal comma 386 della legge finanziaria per il 2007.

Italia Oggi - A. Gorret, A. G. Paladino - art. pag. 34

Incentivi vincolati solo ai contratti

Le indicazioni del ministero in attesa delle modifiche al documento di regolarità contributiva. Per accedere alle agevolazioni non serve ancora il Durc

Dal 1° luglio, l'impresa che non rispetti gli accordi e i contratti collettivi nazionali perde il diritto a fruire di benefici normativi e contributivi in materia di lavoro. Non è necessario, invece, possedere anche la regolarità contributiva per lo meno fino a quando non verrà emanata la nuova disciplina sul Durc (Documento unico di regolarità contributiva). È quanto precisa il ministero del lavoro nella nota protocollo n. 9503/2007.

Italia Oggi - A. Cirioli - art. pag. 38


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter