Rassegna stampa del 3 agosto 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik



ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Pensioni minime, aumenti al via

Il senato ha dato via libera definitivo al decreto legge sull'extragettito fiscale. Che ora è legge

Assegni più alti per oltre 3 milioni di pensionati con almeno 64 anni. E' quanto prevede il dl "tesoretto" sulla destinazione dell'extragettito fiscale, che ieri con il via libero del Senato ha tagliato il traguardo definitivo. Il provvedimento si era arricchito a Montecitorio di nuove misure fiscali travasate dal ddl Iva auto che era all'esame di palazzo Madama, tra cui l'estensione del cuneo fiscale a banche e assicurazioni e l'accordo Visco-categorie sugli studi di settore.
L'articolo 1 del dl certifica che sono 7,4 miliardi le maggiori entrate tributarie rispetto alle previsioni. Queste risorse andranno a riduzione del deficit calcolando in quest'ultimo anche le misure "espansive" contenute nel decreto stesso. I ritocchi alle pensioni minime scatteranno con una "una tantum" da novembre (o con la tredicesima) e poi dal 2008 verranno erogati in un'unica "tranche" annuale a luglio.
Complessivamente vengono stanziati 900 milioni di euro per il 2007 e circa 1,5 miliardi a partire dal 2008.

Italia Oggi - G. Galli - art. pag. 30

Lo slittamento trascina anche l'Ici

La proroga al 1° ottobre coinvolge il tributo locale. Ancora dubbi sui curatori. E nei fallimenti l'obbligo passa in capo al soggetto fallito

L'ulteriore proroga al 1° ottobre dei termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi dei soggetti titolari di partita Iva o di redditi di partecipazioni in società di persone, annunciata dalle Entrate con un comunicato stampa del 1° agosto, si riflette inevitabilmente anche sulle dichiarazioni dell'Ici, le quali, pure nel 2007, come negli anni precedenti, devono essere presentate dai contribuenti per dichiarare gli immobili posseduti nel territorio dello stato per i quali nell'anno 2006 si sono verificate modificazioni nella soggettività passiva oppure nella struttura o nella destinazione che hanno determinato un diverso debito d'imposta.
La proroga non riguarda tuttavia tutti i contribuenti, ma solo le società di capitali (e soggetti equiparati), gli enti non commerciali, per i quali i termini di presentazione della dichiarazione scadono tra il 1° maggio e il 30 settembre 2007; le persone fisiche titolari di redditi d'impresa, di lavoro autonomo e che detengono redditi di partecipazione; le società di persone e soggetti a essi equiparati; le amministrazioni pubbliche. 

Italia Oggi - M. Bonazzi - art. pag. 31

Nei contratti preliminari la caparra sconta solo l'Iva

Per le Entrate non va pagata anche l'imposta proporzionale di registro

Sulla somma corrisposta, in base a un contratto preliminare, con funzione sia di caparra confirmatoria sia di acconto prezzo, è dovuta solo l'Iva e non anche l'imposta proporzionale di registro. Lo ha chiarito l'Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 197 dell'1 agosto 2007, in risposta al quesito con il quale una società aveva chiesto di conoscere il trattamento tributario applicabile alle somme di denaro riscosse dai promittenti acquirenti di immobili e imputate, come da preliminare, al prezzo a titolo di caparra confirmatoria e acconto prezzo.   

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 32

Anagrafe fiscale aperta ai comuni

Il Garante della privacy ha espresso parere favorevole allo scambio di informazioni tra stato ed enti. Ai municipi i dati su bonifici, utenze, locazioni e successioni

Ai comuni i dati dell'agenzia delle Entrate su bonifici bancari, contratti delle utenze domestiche e di locazione  e le informazioni sulle denunce di successione. Non solo. Sarà anche possibile consultare le banche dati dei registri immobiliari. E reciprocamente i dati dei comuni da parte del fisco.
L'offensiva dei controlli fiscali si arricchisce di un nuovo circuito di informazioni, su cui il Garante ha espresso il proprio parere favorevole condizionato (con proprio provvedimento del 25 luglio 2007). I limiti che pone il garante riguardano il sistema di sicurezza e di autenticazione dei soggetti abilitati, così da rispettare gli standard posti dalla legislazione a tutela della riservatezza dei dati personali. 

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 38