Rassegna stampa del 29 agosto 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Iva Auto 258 è un software che permette la generazione del file telematico per l’invio della richiesta di rimborso, ai sensi del D.L. 258/06.

Il software consente di:

Importare i dati anagrafici e i dati Iva da telematico

Predisporre un prospetto di analisi dei clienti
Gestire i Quadri AD e AR
Stampare tutti i prospetti e i modelli
Generare il file telematico per l’invio dell’istanza di rimborso.

Compra subito Iva Auto 258 per inviare la tua richiesta di rimborso, la scadenza è vicina!

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Iva auto, rimborsi ai blocchi

Scade il 20 settembre il termine per chiedere la restituzione dell'imposta non dovuta. Istanza per gli acquisti effettuati fra il 1° gennaio 2003 e il 13 settembre 2006

Ancora tre settimane a disposizione per chi intende richiedere il rimborso dell'Iva su acquisti di auto e spese accessorie, effettuati fino al 13 settembre 2006. Scade infatti il 20 settembre prossimo il termine per inviare l'istanza di rimborso telematica prevista dal Dl 258/06 a seguito della nota sentenza della Corte di giustizia che aveva condannato l'Italia sull'indetraibilità dell'Iva prevista dal nostro ordinamento.
Il provvedimento dell'agenzia delle Entrate del 20 febbraio 2007 ha fissato al 40% la percentuale forfettaria di detrazione (ridotta al 35% per agricoltura e pesca) da utilizzare per calcolare il credito spettante. In alternativa, si potrà dimostrare una più elevata quota di utilizzo aziendale del mezzo, richiedendo il rimborso dell'Iva con gli ordinari canali del contenzioso.

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani – art. pag. 23

Associati, proroga per le quote

Il nuovo termine per inviare le dichiarazioni aggiorna l'agenda. La partecipazione agli utili può essere rivista fino al 1° ottobre

Gli associati di uno studio professionale avranno più tempo del previsto per determinare, con atto pubblico o con scrittura privata autenticata, le nuove quote di partecipazione agli utili non proporzionali ai conferimenti effettuati.
Con slittamento al 1° ottobre del termine ultimo per la presentazione della dichiarazione dei redditi dell'associazione - come prevede il Dpcm sulle dichiarazioni fiscali, in via di pubblicazione sulla "Gazzetta Ufficiale" - gli associati avranno dunque più tempo per determinare le nuove quote di partecipazione agli utili.

Il Sole 24 Ore - N. Forte, P. Formica - art. pag. 25

Nuovi clienti, 12 mesi per l'archivio

ANTIRICICLAGGIO - È quanto chiarisce l'Uic in una risposta a tributaristi e centri elaborazione dati. Obbligo di identificazione e registrazione entro il 25/5/2008

I tributaristi e ced potranno identificare e registrare in archivio unico entro il 25 maggio 2008 i clienti acquisiti anteriormente al 25 maggio 2007. Lo chiarisce l'Uic con la risposta n. 28 dello scorso 26 luglio che estende ai nuovi soggetti chiamati agli obblighi antiriciclaggio la disposizione transitoria originariamente prevista dall'art. 13 del dm. 141/06 per i professionisti iscritti agli albi.
Il parere dell'Ufficio italiano cambi riguarda tutti quei soggetti «che rendono servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti e altri soggetti che svolgono in materia professionale attività in materia di contabilità e tributi», i quali, pur non essendo iscritti negli albi dei dottori commercialisti, ragionieri e consulenti del lavoro, sono chiamati ad assolvere agli obblighi antiriciclaggio a partire dallo scorso 25 maggio (data di entrata in vigore del d.m. 10/4/07 n. 60 pubblicato in G.U. n. 107 del 10 maggio 2006) . Si tratta principalmente dei Tributaristi e dei Centri elaborazioni dati, ma l'obbligo potrebbe riguardare anche altri soggetti, come ad esempio geometri e periti agrari, incaricati di gestire professionalmente contabilità di aziende agrarie.

Italia Oggi - L. De Angelis – art. pag. 23

Perizie tecniche top secret

Il Garante della privacy interviene sulle consulenze scaturite dagli incidenti. Va salvaguardato il diritto alla difesa delle parti

Perizie delle assicurazioni top secret in pendenza di una causa con il danneggiato. Almeno fino a quando la conoscenza della perizia può pregiudicare il diritto di difesa della compagnia. Come capita per esempio quando deve essere ancora conclusa una consulenza tecnica di ufficio disposta dal giudice.
Il Garante della privacy ha riconosciuto spazio all'esigenza difensiva delle compagnie e sbarrato la strada a un privato che chiedeva di avere subito la copia integrale della perizia (provvedimento del garante 25 luglio 2007).

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 24