Rassegna stampa del 6 settembre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

 
 
 
 
 
 

Iva Auto 258 è un software che permette la generazione del file telematico per l’invio della richiesta di rimborso, ai sensi del D.L. 258/06.

Il software consente di:

Importare i dati anagrafici e i dati Iva da telematico

Predisporre un prospetto di analisi dei clienti
Gestire i Quadri AD e AR
Stampare tutti i prospetti e i modelli
Generare il file telematico per l’invio dell’istanza di rimborso.

Compra subito Iva Auto 258 per inviare la tua richiesta di rimborso, la scadenza è vicina!

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Unico chiama i "non operativi"

Test generalizzato nel quadro RF per verificare l'effettiva attività. Importi più alti per chi si è visto respingere l'istanza di esonero

Tutte le società, di capitali e di persone, devono, da quest'anno, compilare il prospetto per la verifica dei requisiti di operatività. E' infatti venuta meno la possibilità, per gli enti sicuramente operativi, di omettere l''indicazione dei dati richiesti dal quadro RF, rilasciando al Fisco l'autocertificazione prevista fino all'esercizio 2006.
I ripetuti chiarimenti emanati dalle Entrate sulla  nuova disciplina delle società non operative hanno indotto molti contribuenti potenzialmente "di comodo" a richiedere la disapplicazione della norma solo a ridosso della scadenza di pagamento dell'Ires. 

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani – art. pag. 25

Fabbricati, transitorio a due vie

Lo prevede la norma dell'ultima Finanziaria per le operazioni del periodo 4/7/2006-11/8/2006. Per applicare l'Iva serve l'opzione nella dichiarazione 2007

Passa dalla dichiarazione Iva 2007 l'eventuale «ripensamento» del contribuente sull'esenzione dall'imposta delle cessioni e locazioni di fabbricati strumentali per natura effettuate fra il 4 luglio e l'11 agosto 2006: chi intende avvalersi della possibilità di applicare a tali operazioni il trattamento di imponibilità previsto dalla legge n. 248/2006, di conversione del dl n. 223/2006, dovrà manifestare infatti l'opzione nella prossima dichiarazione annuale, barrando la casella 1 o 2 del rigo VO15.
Sono interessati alla questione i contribuenti che nel predetto periodo hanno effettuato vendite e/o locazioni di fabbricati strumentali per natura in regime di esenzione dall'Iva, in base alle disposizioni contenute nell'originaria versione del dl n. 223/2006.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 29

Terreni, decade il dl

La Finanziaria recupererà le misure sull'ammortamento. Il senato non convertirà il decreto

Le regole sull'ammortamento dei terreni saranno recuperate nella manovra finanziaria per il 2008. Il decreto legge n. 118/2007 del 3 agosto, infatti, sarà un «provvedimento a perdere», ossia non sarà convertito in legge dal senato che lo ha recepito l'8 agosto. Il dl decadrà il 2 ottobre, quando cioè i contribuenti avranno già effettuato i versamenti e compilato l'Unico 2007 che va inviato entro il 1° ottobre (la pubblicazione del dpcm del 10 luglio con la proroga a ottobre sarà pubblicata, secondo il mineconomia, tra oggi e domani). In Finanziaria quindi saranno recuperati gli effetti del decreto legge che rettifica la stretta sugli ammortamenti introdotta dall'articolo 36 del dl n. 223/2006, convertito dalla legge n. 248/2006, nonché saranno fissate le regole che andranno a regime.

Italia Oggi - A. Gorret – art. pag. 30

Gestione separata troppo onerosa

L'Ancit commenta il nuovo regime delle aliquote apportato con l'ultima manovra finanziaria. Contributi all'Inps pesanti per tutti i consulenti tributari

Con la Finanziaria 2007, legge n. 296/2006, sono state introdotte importanti innovazioni riguardanti le aliquote contributive e di computo dovute dal 2007 per tutti gli iscritti alla gestione separata.
L'articolo 1, comma 770, dispone, «_ con effetto dall'1/1/2007 l'aliquota contributiva pensionistica per gli iscritti alla gestione separata_, che non risultino assicurati presso altre forme obbligatorie, e la relativa aliquota contributiva per il computo delle prestazioni pensionistiche sono stabilite in misura pari al 23%... dalla medesima data per i rimanenti iscritti alla predetta gestione, l'aliquota contributiva pensionistica e la relativa aliquota contributiva per il computo delle prestazioni pensionistiche sono stabilite in misura pari al 16%».
Fino al 31/12/2006 le aliquote contributive erano quattro (10%, 15%, 19,70% e 20%); con la modifica apportata dall'articolo citato in precedenza sono diventate due (23,50% e 16%).

Italia Oggi - S. M. Perego - art. pag. 34