Rassegna stampa del 27 settembre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Immobili, svolta in fattura

Da lunedì cambiano le regole Iva nei trasferimenti di fabbricati strumentali. L'acquirente integra il documento emesso dal venditore

Inversione contabile anche per la vendita di fabbricati strumentali, potenzialmente esenti, quando la cessione è soggetta all'Iva per opzione.
Lunedì 1° ottobre scatta infatti la disposizione contenuta nel decreto dell'Economia 25 maggio 2007, secondo la quale il meccanismo del reverse charge si estende alle cessioni dei fabbricati indicati dall'articolo 10, n. 8-ter, dello stesso provvedimento. Il passaggio all'inversione contabile comporta l'emissione della fattura da parte del cedente senza l'applicazione dell'imposta e l'obbligo dell'acquirente di integrare il documento con l'Iva, annotandola sia negli acquisti che nelle vendite.

Il Sole 24 Ore - G. P. Tosoni - art. pag. 33

Unico vigila sui servizi black list

Da quest'anno vanno indicati separatamente i costi delle consulenze in Paesi a fiscalità privilegiata. Da evidenziare solo le prestazioni ultimate a partire dal 3 ottobre 2006

Da Unico 2007 la separata indicazione dei costi sostenuti con imprese ubicate in Stati a fiscalità privilegiata ha allargato il suo campo di azione anche alle prestazioni di servizi. In ogni caso, la mancata indicazione non comporta più l'indeducibilità del costo, ma solo l'applicazione amministrativa commisurata all'ammontare degli importi non evidenziati.
Queste le principali novità che interessano la predisposizione di Unico 2007 con riferimento ai rapporti economici instaurati con i cosiddetti "paradisi fiscali".

Il Sole 24 Ore - R. Giorgetti, B. Santacroce - art. pag. 34

Un nuovo fisco per chi ha famiglia

Allo studio delle Finanze il restyling del sistema assistenziale. Sconti prorogati su energia e ristrutturazioni. Bonus Irpef al posto di detrazioni e assegni.

Aliquota Irap giù tra lo 0,25% e lo 0,35% e un'azione su più fronti per allargare la base imponibile, considerata l'unica via realmente praticabile per drenare le risorse necessarie a finanziare il taglio di cinque punti all'Ires. E ancora, un nuovo meccanismo previdenziale per superare l'attuale differenziazione di trattamento tra lavoratori dipendenti e autonomi. Un sistema che estenderà le agevolazioni contributive familiari anche agli incapienti. Questa l'ossatura della manovra fiscale in favore delle attività produttive, su cui sta lavorando il governo, ribadita ieri mattina nel corso del tavolo tecnico a porte chiuse tra tecnici delle finanze e imprese.

Italia Oggi - L. Chiarello e A. Gorret - art. pag. 29

Antiriciclaggio in autonomia

Le osservazioni del garante privacy sul dlgs che recepisce la terza direttiva. Pizzetti: niente commistioni con le norme fiscali

Stop alla commistione tra normativa fiscale e normativa antiriciclaggio. La richiesta arriva da Francesco Pizzetti, garante della privacy che ha consegnato ieri, in commissione finanze alla camera, le osservazioni sullo schema del decreto legislativo di recepimento della terza direttiva. I rilievi dell'Authority però non si fermano ai confini della disciplina antiriciclaggio e sui contenuti chiede maggiori tutele per l'identità delle persone che effettuano la segnalazione delle operazioni sospette; per questa ragione ritiene, infatti, più opportuno sostituire il termine «riservatezza» con quello, più stringente, di «segretezza».

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 31