Rassegna stampa del 3 ottobre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Con un semplice click importi i file telematici generati da qualsiasi applicativo e salvati su File System!

ArchiviOK Telematici è un software per l'archiviazione e la conservazione delle dichiarazioni trasmesse all'Amministrazione finanziaria tramite tracciato telematico.


Con ArchiviOK Telematici è possibile disporre di un archivio elettronico di tutte le dichiarazioni trasmesse, visualizzando i dati su un modello elettronico identico al modello cartaceo.


E' inoltre possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per scoprire le funzionalità visita il sito www.dataprintgrafik.it

Dal 2009 l’“Emens” si allarga la fisco

L’estensione del modello Inps non esclude la dichiarazione 770

Un modello Emens anche per i dati fiscali da gennaio 2009: lo prevede il disegno di legge finanziaria per il 2008 che si propone di semplificare la dichiarazione annuale dei sostituti d’imposta. L’obbligo della denuncia mensile Emens è stato introdotto nel 2005. Il modello accoglie sostanzialmente i dati riguardanti la posizione previdenziale dei lavoratori. Partendo, poi, dall’esigenza dell’amministrazione finanziaria di reperire in tempi stretti i dati su cui sono state applicate le imposte, il legislatore tenta dunque la strada della denuncia mensile fiscale accanto a quella previdenziale. Il disegno di legge richiede infatti che i sostituti d’imposta comunichino “mensilmente in via telematica, … i dati retributivi e le informazioni necessarie per il calcolo delle ritenute fiscale e dei relativi conguagli, per il calcolo dei contributi, per l’implementazione delle posizione assicurative individuali e per l’erogazione delle prestazioni”.

Il Sole 24 Ore - E. De Fusco, M. De Santis - art. pag. 31

Minimi, il candidato è sotto casa

FINANZIARIA 2008/ La relazione al ddl prevede 700 mila adesioni. Dl collegato in Gazzetta. Nel regime naturale chi presta servizi al consumatore finale

Gli imprenditori che hanno a che fare con i consumatori finali sono i candidati ideali a rimanere nel regime naturale dei minimi. In questo caso, infatti, «il soggetto può mantenere invariato il prezzo lordo e quindi aumentare i propri margini di guadagno senza conseguenze per il consumatore finale». Effetto possibile grazie all'esclusione Iva introdotta assieme ad altre semplificazioni dal disegno di legge finanziaria per il 2008.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 29

Il consolidato guadagna appeal

FINANZIARIA 2008/ Impatto soft dell'addio al pro rata e alle norme sulle cessioni infragruppo. Semplificazione al via nonostante lo stop ad alcuni bonus

Potrebbe essere meno penalizzante del previsto l'impatto della Finanziaria 2008 sul consolidato fiscale; a fronte dell'eliminazione delle facilitazioni legate alla tassazione di gruppo, infatti, l'opzione guadagna molto in semplicità e immediatezza, caratteristiche la cui assenza ha sicuramente fatto perdere appeal a quella che era stata salutata, all'epoca, come una delle più importanti conquiste della tassazione societaria. Nella sostanza, si dice, il consolidato fiscale sconta la riduzione dell'Ires; a fronte dell'abbassamento dal 33% al 27,5% dell'aliquota proporzionale, infatti, la Finanziaria per il 2008 prevede numerose misure di ampliamento della base imponibile, molte delle quali interessano i soggetti che hanno optato per la tassazione di gruppo; così niente più trasferimenti infragruppo, esclusione completa dei dividendi distribuiti tra le società consolidate e sterilizzazione del pro rata patrimoniale.

Italia Oggi - A. Felicioni - art. pag. 30

Interessi passivi, niente eccezioni

FINANZIARIA 2008/ La nuova disposizione segna una differenza rispetto a thin cap e pro rata. Indeducibilità scollegata da studi di settore e requisiti pex

Le nuove regole sugli interessi passivi si applicheranno senza eccezioni: a differenza della thin cap e del pro rata patrimoniale, l'indeducibilità delle componenti di natura finanziaria colpirà indifferentemente dal superamento o meno del limite per l'applicazione degli studi di settore ovvero dal possesso di partecipazioni dotate dei requisiti pex. La regola introdotta ai fini Ires avrà riguardo unicamente a determinati parametri e avrà come unica eccezione le disposizioni in materia di immobili patrimoniali.

Italia Oggi - D. Liburdi - art. pag. 31

L'antiriciclaggio fa il tagliando

Nella relazione della commissione finanze (camera) al dlgs III direttiva le correzioni del governo. Nuove sanzioni in arrivo. Più tempo per i libretti al portatore

Il termine dell'estinzione dei libretti al portatore di importo superiore a 5 mila euro è spostato dal 30 giugno 2008 al 31 dicembre 2009. Per chi viola la disposizione sarà introdotta una sanzione amministrativa. Ammenda e rischio di arresto dai sei mesi a tre anni per l'esecutore dell'operazione che non fornisce informazioni sullo scopo e sulla natura previsti dal rapporto continuativo o dalla prestazione professionale. Ma anche tempi certi, sette giorni, per il compimento dell'operazione frazionata. Sono queste alcune modifiche allo schema di decreto legislativo sull'antiriciclaggio presentate dal governo ieri in commissione finanze e che saranno recepite nella relazione conclusiva che la commissione ultimerà entro l'11 ottobre prossimo. I lavori della commissione finanze sull'esame del decreto legislativo che recepisce la terza direttiva non sono però ancora conclusi.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 44