Rassegna stampa del 10 ottobre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Un modello F24 per ogni incarico

Pagamenti tracciati. Le banche sono pronte

E' pronte la versione del modello F24 online che consentirà la gestione degli appalti e la ricostruzione della responsabilità solidale e aiuterà il controllo per il versamento delle ritenute nel modello 770.
Inoltre, è in dirittura di arrivo anche un nuovo modello F24 Iva immatricolazione auto, per combattere l'elusione.
Lo rende noto l'Abi con la circolare prot. SP/003624 per i pagamenti che avvengono per il tramite delle banche.
Il modello F24 dunque cambia veste in relazione alle novità normative intervenute negli ultimi mesi.

Il Sole 24 Ore - E.D.F. - art. pag. 27

In archivio codici e partita Iva

Anagrafe fiscale. Sogei studia l'istituzione dal 2010 di una combinazione numerica unificata. Possibile sostituzione anche di tessera sanitaria e carta d'identità

Codice fiscale e partita Iva si preparano ad andare in soffitta. In alternativa, un nuovo codice numerico, uno dei cui "segmenti" potrebbe indicare il fatto che il soggetto è titolare di attività soggetta a Iva.
Il nuovo codice, pur rispondendo a finalità pratiche precisa, ha anche un'ambizione ulteriore:quella di costituire il numero unico identificativo per tutti i rapporti del cittadino con le amministrazioni pubbliche.
E quindi, oltre al codice fiscale, andrebbero in soffitta la tessera sanitaria e forse anche la carta d'identità, le cui funzioni nei rapporti con le amministrazioni italiane potrebbe essere svolta dal "nuovo" codice.

Il Sole 24 Ore - A. Criscione - art. pag. 29

Prorogato il condono agricolo

Annuncio del ministro De Castro. Le banche aspetteranno fino a febbraio le pratiche complete. Termine per aderire al 31 ottobre

Prorogato il condono agricolo. Il termine per l'adesione, spirato alla mezzanotte dell'8 ottobre, slitta a fine mese per consentire la più ampia partecipazione. Lo ha annunciato il ministro delle politiche agricole, Paolo De Castro, durante una conferenza stampa tenuta ieri a Bologna, dicendosi soddisfatto dell'operazione e sottolineando che sono state oltre 49 mila le richieste di adesione arrivate sino alla scadenza per un valore di oltre 2,7 miliardi di debito da ristrutturare. Ma si tratta di richieste, non di adesioni vere e proprie; pertanto, resta aperta la partita sul raggiungimento del quorum (2 miliardi di euro) per la validità della sanatoria.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 28

Iva di gruppo, stretta antielusione

FINANZIARIA 2008/ È questo quanto emerge dalla relazione illustrativa al disegno di legge. Il credito non è compensabile con debiti delle partecipanti

La Finanziaria stringe le maglie dell'antielusione sull'Iva di gruppo: il credito d'imposta della società che entra a far parte della procedura di liquidazione consolidata resta alla società stessa, per cui non potrà essere compensato con i debiti delle altre partecipanti. Stesso discorso nel caso in cui la procedura non venga rinnovata in capo alla stessa controllante. Questo è quanto emerge dalle disposizioni del ddl Finanziaria 2008 e dalla relazione illustrativa.
Nel progetto di legge governativo è prevista una modifica all'articolo 73 del dpr n. 633/72, concernente speciali modalità di liquidazione e versamento dell'Iva per le società controllanti e controllate, consistenti, com'è noto, nel trasferimento dei saldi Iva a debito e a credito delle varie partecipanti alla capofila, che, effettuate le compensazioni, provvede all'eventuale versamento risultante dalla liquidazione «consolidata».

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 31