Rassegna stampa del 19 ottobre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

 
Mancano 3 giorni alla scadenza!

Iva Auto 258 è un software che permette la generazione del file telematico per l’invio della richiesta di rimborso, ai sensi del D.L. 258/06.

Il software consente di:

Importare i dati anagrafici e i dati Iva da telematico

Predisporre un prospetto di analisi dei clienti
Gestire i Quadri AD e AR
Stampare tutti i prospetti e i modelli
Generare il file telematico per l’invio dell’istanza di rimborso.

Compra subito Iva Auto 258, il termine ultimo per l'invio della tua richiesta di rimborso è il 22 ottobre!

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Pmi, sigillato l'imponibile Irpef

La previsione negli emendamenti del governo al ddl finanziaria. Ripristinato il 5 per mille

Il governo spinge l'acceleratore  sul regime dei minimi  (le imprese sotto i 30mila euro che pagheranno dal 2008 un'imposta sostitutiva del 20%). In uno dei 39 emendamenti al ddl finanziaria per il 2008 che l'esecutivo ha depositato ieri in commissione bilancio del senato, ci sono due previsioni che tendono ad aumentare la platea dei contribuenti minimi, modificando l'articolo 4. Viene infatti innanzitutto previsto solo per il primo anno di applicazione delle nuove norme, quindi il 2008, che l'opzione dei contribuenti per il regime ordinario non ha un vincolo triennale. Potendo derogare alla decisione con effetto dal 2009.
Non solo. Si prevede che l'obbligo triennale di permanenza non valga anche per i contribuenti che, pur rientrando nel regime di franchigia (abrogato dal 2008), hanno optato per quello ordinario: in questo caso, la revoca andrà comunicata nella dichiarazione annuale relativa al 2007.

 Italia Oggi - A. Gorret -  art. pag. 30

Antiriciclaggio, transitorio chiaro

Il Ministero al lavoro sul nuovo dlgs. Campo d'applicazione più preciso

Un regime transitorio tra vecchia e nuova disciplina antiriciclaggio meglio precisato per non risultare eccessivamente indeterminato. Campo delle esenzioni allargato: gli adempimenti in materia di amministrazione del personale esclusi dalla normativa sulla lotta al denaro sporco, mentre il campo si restringe se si passa alle assicurazioni sulla vita: sarà necessario identificare il cliente.
Sono queste alcune delle richieste pervenute dai pareri di camera e senato che entreranno a far parte del nuovo testo di decreto legislativo di recepimento della terza direttiva antiriciclaggio che il governo dovrà approvare entro il 21 novembre prossimo, per poi consentire alle norme di entrare a regime dal 1° gennaio 2008. I tecnici stanno ultimando infatti una sorta di attività di drafting sulle richieste delle commissioni parlamentari, lavoro che confluirà nel nuovo testo normativo.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 32

L'indennizzo non dribbla l'Irap

I chiarimenti del Fisco - Basta la possibilità di concorrere ordinariamente all'imponibile. Sono rilevanti le somme percepite per eventi straordinari

Rilevano ai fini dell'imponibile regionale sulle attività produttive (Irap) gli indennizzi assicurativi percepiti a fronte di eventi di natura straordinaria ma che sono correlati a componenti che, in ipotesi ordinaria, avrebbero concorso alla formazione della base imponibile.
Ciò in base al principio di correlazione relativo al tributo regionale indipendentemente dall'appostazione contabile del contribuente. E' questo in sintesi il contenuto della risoluzione n. 294 dell'Agenzia delle entrate di ieri.

Italia Oggi - D.Liburdi – art. pag.34

Esenzione Ici per l'ex coniuge assegnatario

Lo chiarisce il ministero dell'Economia

Non sono tenuti a pagare l'Ici nè l'assegnatario di un immobile di edilizia residenziale pubblica concesso in locazione con patto di futura vendita, nè il coniuge separato o divorziato al quale sia stato assegnato l'immobile con provvedimento giudiziale.
Lo ha precisato il Dipartimento delle politiche delle politiche fiscali del ministero dell'Economia (ufficio del Federalismo fiscale) con la risoluzione n. 5 diffusa ieri.

Il Sole 24 Ore - S. Trovato - art. pag. 30