Rassegna stampa del 6 novembre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Circolari? "Pura dottrina"

Le note delle Entrate non vincolano i contribuenti, i giudici e nemmeno l'amministrazione. Per la Corte di Cassazione sono l'opinione di una parte del rapporto tributario

Fisco fai da te, in barba alle istruzioni ministeriali. E' il contribuente che dichiara, si autotassa e interpreta le norme; l'amministrazione è un interlocutore "di parte", forte sì, ma poco incisivo.
Perciò circolari e risoluzioni delle Entrate sono pura "dottrina", incapaci di vincolare i cittadini, i giudici tributari e persino i giudici.
La sentenza 23031 delle sezioni Unite della Cassazione non usa mezzi termini e spiega come mai agli atti interni del Fisco bisogna attribuire un peso relativo, talmente relativo che non è possibile nemmeno impugnarli davanti al Tar o a un magistrato ordinario.

Il Sole 24 Ore - B. Dalia - art. pag. 27

Iva auto, 229 mila istanze per 834,6 milioni di euro

L'importo medio tra 1.000-1.500. Picchi nelle grandi imprese

Chiude con 229 mila richieste inviate all'Agenzia delle entrate entro il termine del 22 ottobre, 834.662.044 euro da restituire ai contribuenti e due proroghe (dal 15 aprile al 20 settembre, e poi al 22 ottobre), la partita dei rimborsi sull'Iva delle auto. Con un importo medio abbastanza ridotto che si attesta tra i 1.000 e i 1.500 euro. Che compensa i picchi rilevanti per le grandi imprese che hanno flotte aziendali considerevoli e che porterebbero la media matematica a poco più di 3.600 euro.
Il maggior numero di richieste è arrivato dalla Lombardia (59.573 domande per 318.695.993 euro) dove c'è il maggior numero di imprese che forniscono le auto ai propri dipendenti. E che stacca di molto le altre regioni. Al secondo posto si piazza l'Emilia Romagna con 32.560 istanze e 102.349.710 euro da rimborsare, seguita da Veneto e Piemonte, rispettivamente con 30.569 e 19.112 domande, e 88.193.818 e 70.570.909 euro da restituire. Il Lazio è al quinto posto per numero di domande (10.203), ma al quarto per importi richiesti (70.637.161).

Italia Oggi - A. Gorret - art. pag. 38

Detrazione con data certa

L'Agenzia sui mutui ipotecari prima casa. Il 19% Irpef agganciato all'inizio dei lavori

Non può beneficiare della detrazione del 19% ai fini Irpef, calcolata sugli interessi passivi sostenuti sul mutuo ipotecario destinato alla costruzione della propria abitazione principale, il contribuente che non può dimostrare con certezza assoluta la data di inizio lavori. L'Agenzia delle entrate, con la risoluzione 5/11/2007, n. 310/E, è intervenuta a chiarimento di un'istanza d'interpello presentata da un contribuente che riteneva di poter usufruire della detrazione d'imposta per interessi passivi pagati per effetto di un contratto di mutuo ipotecario, destinato alla costruzione della propria abitazione principale, di cui al comma 1-ter, dell'art. 15, dpr 917/86 (Tuir).

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 39

Versamenti all'Ispesl con l'F24

Risoluzione delle Entrate

Obbligo di versamento delle ritenute operate con utilizzo del modello di delega F24 e non in tesoreria per l'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (Ispesl).
Con la risoluzione 5/11/2007 n. 309/E, l'Agenzia delle entrate ha chiarito che l'ente istante, organo tecnico-scientifico del ministero della sanità e titolare di una contabilità speciale, di cui al comma 4, dell'art. 15, dpr n. 441/1994 è obbligato a effettuare il versamento delle ritenute operate, utilizzando il modello di delega F24.

Italia Oggi - art. pag. 39