Rassegna stampa del 20 novembre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


Archivio Unico Informatico obbligatorio per professionisti ed operatori non finanziari

Obbligo di segnalazione delle operazioni sospette

Formazione obbligatoria per tutti (professionisti, operatori, dipendenti)

 

Con l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del decreto legislativo che attua le direttive europee 2005/60/Ce e 2006/70/Ce, aumentano le misure di controllo e prevenzione del finanziamento al terrorismo.

Professionisti, associazioni di categoria ma anche i CAF, in caso di tenuta della contabilità per conto terzi, devono istituire l’Archivio Unico Informatico.

 

Non ti sei adeguato alla normativa antiriciclaggio?

Non hai ancora pensato alla formazione?

 

Acquista subito Antiriciclaggio XP, il software per l’adozione delle misure previste dai Decreti 141/06 e 143/06 e scopri anche Patentino Antiriciclaggio, il corso di formazione certificato su cd-rom!

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

L'acconto apre al "cuneo"

Circolare dell'Agenzia sul primo utilizzo della riduzione Irap dopo il benestare Ue. Sconto utilizzabile solo per dipendenti in forza nel 2006

Nel calcolo del secondo acconto Irap 2007 si potrà considerare la nuova deduzione per il cuneo fiscale solo per lavoratori assunti nel 2006. La scelta tra il nuovo incentivo e quelli alternativi, però, potrà essere effettuata su ogni singolo lavoratore. Sono queste le maggiori novità della circolare 61/E diffusa dalle Entrate.
La riduzione del cuneo fiscale consiste in una deduzione forfettaria ai fini Irap di 5mila euro, su base annua, per ogni dipendente a tempo indeterminato. Per tutto il territorio nazionale, potranno inoltre essere rilevanti ai fini Irap i relativi contributi assistenziali e previdenziali. La deduzione base di 5mila euro può salire a 10mila per i dipendenti impiegati nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Il Sole 24 Ore - L. De Stefani - art. pag. 31

Nel 770 torna il quadro di sintesi

Diffusa la bozza del modello semplificato da presentare entro marzo. Il prospetto riassuntivo permette la quadratura delle ritenute

Restyling completo per il 770 semplificato relativo al 2007. La bozza del modello è stata pubblicata sul sito dell'agenzia delle Entrate. Il rinnovamento della dichiarazione, da presentare entro il 31 marzo 2008, si deve alla riforma Irpef in vigore dal 2007 e all'esigenza dell'amministrazione di fare della dichiarazione del sostituto d'imposta uno strumento più efficace per quadrature e controlli incrociati.
La novità più rilevante, forse l'unica gradita a sostituti e professionisti, è la reintroduzione del quadro dei dati riassuntivi (prospetto SS).

Il Sole 24 Ore - N. Bianchi, B. Massara - art. pag. 33

Antiriciclaggio, studi in campo

Il decreto legislativo varato venerdì chiarisce le competenze delle categorie. Verifica del cliente secondo i tipi di operazione e i rischi

Il decreto di recepimento della III direttiva 2005/60/Ce, approvato dal Consiglio dei ministri venerdì, ha chiamato i professionisti, già coinvolti dal decreto legislativo 56/2004 e dai provvedimenti di Economia e Uic del febbraio 2006, ad una ulteriore assunzione di responsabilità.
Tuttavia costoro nel 2006 hanno inviato poche segnalazioni sospette, perchè, in base alla Relazione dell'Economia al Parlamento, sulle 11.564 pervenute all'Uic, oltre il 90% erano di banche e finanziarie. Il nuovo decreto coinvolge invece più attivamente i "professionisti" (articoli 12 e 13) e al "prestazione professionale". Ad essi, infatti, competono tutti gli obblighi antiriciclaggio, esclusi quelli espressamente indicati per la peculiarità della professione (articolo 10, comma 1).

Il Sole 24 Ore - G. Conforti - art. pag. 39

Con la P.A. solo fatture on-line

Probabile l'avvio a scaglioni in base al volume d'affari delle società. Risparmio a regime di 10 mld. L'obbligo sia per l'emissione dei documenti sia per la ricezione

Le fatture elettroniche diventeranno obbligatorie per chi intrattiene rapporti economici con le amministrazioni statali, anche a ordinamento autonomo e con gli enti pubblici. Portando un risparmio, a regime, di 10 miliardi di euro.
Dal 2008, infatti, l'emissione, la trasmissione, la conservazione e l'archiviazione delle fatture, anche sotto forma di nota, conto e parcella dovranno essere effettuate esclusivamente in forma on-line.
La data di partenza per la messa a regime del passaggio alla fatturazione elettronica (previsto dal dlgs 52/2004) sarà fissata in un decreto del ministero dell'economia, di concerto con il dicastero per le riforme e le innovazioni nella p.a. che dovrà anche stabilire la data di partenza per il divieto per le amministrazioni e gli enti interessati di accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea, nonchè a procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all'invio del documento in forma elettronica.

Italia Oggi - A. Gorret - art. pag. 47