Rassegna stampa del 18 dicembre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Con un semplice click importi i file telematici generati da qualsiasi applicativo e salvati su File System!

ArchiviOK Telematici è un software per l'archiviazione e la conservazione delle dichiarazioni trasmesse all'Amministrazione finanziaria tramite tracciato telematico.


Con ArchiviOK Telematici è possibile disporre di un archivio elettronico di tutte le dichiarazioni trasmesse, visualizzando i dati su un modello elettronico identico al modello cartaceo.


E' inoltre possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per scoprire le funzionalità visita il sito www.dataprintgrafik.it

Antiriciclaggio, lo studio restringe le maglie

Gli effetti del decreto che rafforza gli obblighi e la durata della vigilanza da parte dei professionisti. Segnalazione al giudice se si ravvisano gli stremi di una notizia di reato

Entreranno in vigore sabato 29 dicembre le nuove regole sull'azione antiriciclaggio cui sono chiamati i professionisti (commercialisti, consulenti del lavoro, notai, avvocati, revisori contabili e tributaristi) con l'obbligo di identificazione  e registrazione della clientela.
In pratica i professionisti sono soggetti all'obbligo di "adeguata verifica" della clientela quando la prestazione professionale ha per oggetto mezzi di pagamento, beni o utilità pari o superiori a 15mila euro (anche nel caso di prestazione occasionale); quando l'operazione è di valore indeterminato; quando, indipendentemente dai casi di esonero, ci sia il sospetto di riciclaggio e finanziamento del terrorismo.

Il Sole 24 Ore - G. Conforti - art. pag. 33

Crediti Inps, resta l'avviso bonario

Il civ dell'Istituto ha concordato con il direttore una revisione delle modalità di sollecito. Il recupero accelerato riducendo i tempi di iscrizione a ruolo

Dietrofront dell'Inps sulla riscossione dei debiti contributivi. Non scomparirà l'avviso bonario anche se potranno essere rivisti al ribasso i tempi per l'iscrizione a ruolo degli indebiti, così da accellerarne il recupero. La novità, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, dovrebbe arrivare domani, nel corso della prevista riunione del Civ per l'illustrazione del cassetto previdenziale.
L'addio all'avviso bonario. L'addio all'avviso bonario l'Inps l'ha annunciato nel messaggio n. 28577/2007. In questa nota, tra l'altro, l'istituto ha reso noto il cambio di registro in materia di riscossione, a favore dell'adozione di una linea più dura, stabilendo con immediata decorrenza, cioè a valere anche sulle competenze contributive del corrente anno 2007, che avrebbe proceduto ad iscrivere a ruolo tutti i crediti accertati, senza più informare prima gli interessati, come ha fatto finora, mediante l'invio di avvisi bonario.

Italia Oggi - D. Cirioli, F. Floris - art. pag. 31

Ordine telefonico registrabile

Privacy

Le banche possono registrare gli ordini telefonici dei clienti. Lo ha precisato l'Abi, Associazione bancaria italiana, che nella sua circolare del 17 dicembre 2007 (prot. LG/008384) ha illustrato alle associate il provvedimento del Garante della privacy del 25 ottobre 2007, con il quale sono state dettate linee guida per il rispetto della riservatezza della clientela degli istituti creditizi. L'associazione sottolinea il bilanciamento di interessi operato dal Garante tra riservatezza della clientela ed esigenze operative delle imprese bancarie. Un esempio del bilanciamento è rappresentato dalla regolamentazione del telephone banking, ovvero il sistema di raccolta di ordine e istruzioni della clientela tramite mezzi di comunicazione a distanza. Il garante non ha precluso l'uso di tale mezzo, ma lo ha disciplinato in maniera da renderlo compatibile al codice della privacy.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 32

Affitti in nero nel mirino del fisco

Un provvedimento dell'Agenzia delle entrate fissa al 30 aprile 2008 la prima comunicazione. All'Anagrafe i dati dei gestori dello smaltimento rifiuti

Si stringe la morsa contro gli affitti in nero. Arruolando i gestori, anche in concessione, del servizio di smaltimento dei rifiuti urbani che saranno tenuti a inviare all'anagrafe tributaria i dati relativi ai soggetti che risultano occupanti o detentori degli immobili per la tariffa rifiuti (inclusi i dati identificativi catastali). La mancata rispondenza tra gli occupanti e i soggetti che risultano proprietari in catasto, può far desumere agli 007 del fisco, in via presuntiva, un contratto di locazione non dichiarato. I concessionari dovranno effettuare la comunicazione telematicamente, tramite Entratel, entro il 30 aprile di ogni anno. Partendo dall'anno prossimo. E per chi non rispetterà il nuovo adempimento non ci sono sconti: è prevista l'applicazione delle sanzioni di cui all'articolo 11 del dlgs n. 471/97 nell'ipotesi di omessa, incompleta o infedele comunicazione (fino a 2mila euro).

Italia Oggi - A. Gorret - art. pag. 37