Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 19 dicembre 2007
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Il diritto d'autore arriva al web

Riordino in aprile

Il  nuovo Codice del diritto d'autore arriverà entro aprile. La commissione consultiva (composta da 110 esperti) guidata da Alberto Maria Gambino ha consegnato ieri le proposte per la riforma della disciplina sul copyright al ministro per i Beni culturali Francesco Rutelli.
Si va da un'estensione del concetto di opera protetta (includendovi, per esempio, le pagine e i siti web)  alla regolamentazione delle forma di condivisione digitale (file sharing e "P2P"). "La filosofia che guida il progetto è procedere a un ammodernamento della legge sul diritto d'autore, coniugando le istanze con le nuove tecnologie che hanno reso obsolete anche nel lessico molte disposizione del 1941". 

Il Sole 24 Ore - M. Bel. - art. pag. 33

Revisione, missione impossibile

Con la Finanziaria si chiede ai professionisti di sostituirsi all'amministrazione finanziaria. Sanzionabili in caso di evasione. Per controlli non dovuti
 

«Mission impossible» per i revisori. È quanto appare verosimile desumere dal nuovo art. 9, comma 5 del dlgs 471/97, così come riscritto nella Finanziaria per il 2008, con il quale viene sostanzialmente richiesto ai revisori di sostituirsi all'amministrazione finanziaria per intercettare ogni presunta evasione fiscale celata nelle poste di bilancio.
Quando il revisore esprime un giudizio positivo senza rilievi in merito a un bilancio da cui scaturisce un'evasione d'imposta sull'organo di controllo contabile sarà comminata una sanzione fino al 30% del compenso annuale spettante al revisore stesso. Tale sanzione non potrà in ogni caso essere superiore all'evasione d'imposta (Ires+ Irap) accertata in capo alla società. Qualora i revisori, poi, sempre nel caso di dichiarazione infedele, omettano di sottoscrivere la dichiarazione dei redditi, sugli stessi graverà, oltre alla sanzione fondata su una percentuale del compenso, anche quella aggiuntiva, attualmente prevista dall'art. 9 comma 5 del dlgs 471/1997.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 33

Al debutto i prestatori di servizi

Il decreto legislativo 231/07 sull'antiriciclaggio ha introdotto la figura per le società  e il trust. Nuovo professionista senza gli adempimenti degli intermediari

Nel decreto antiriciclaggio debutta una nuova figura  professionale: i "prestatori di servizi relativi a società e trust".
Soggetti obbligati a collaborare alla prevenzione di fatti di riciclaggio, hanno al momento le caratteristiche degli intermediari finanziari puri e quindi la possibilità di intestarsi le partecipazioni ma non gli oneri di altri intermediari come l'invio dei dati all'anagrafe tributaria o gli accertamenti previsti dal dpr 600/73.

Italia Oggi - F. Di Maio - art. pag. 34

Comunicazioni Ici addio dal 2008

Il Territorio ha emanato l'ultimo provvedimento che mancava per far saltare l'adempimento. Attiva la fruizione dei dati catastali da parte delle p.a.

Dichiarazione e comunicazione Ici addio. L'adempimento a carico del contribuente salterà a partire dal 2008, in ritardo di un anno rispetto alla tempistica prevista nella manovra estiva dell'anno scorso (il decreto Visco-Bersani n. 223/2006). È stato, infatti, emanato l'ultimo tassello: ossia il provvedimento del 18 dicembre 2007 dell'Agenzia del territorio, di concerto con il comitato per le regole tecniche sui dati territoriali delle pubbliche amministrazioni, con cui si accerta l'effettiva circolazione e fruizione dei dati catastali da parte delle p.a., il cui utilizzo per via telematica è stato regolato dal decreto del 13 novembre del Territorio.

Italia Oggi - A. Gorret - art. pag. 37


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter