Rassegna stampa del 10 gennaio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Ici, rimedio entro il 16 gennaio

Si avvicina la prima scadenza per il ravvedimento

Ancora una settimana di tempo per regolarizzare gli omessi versamenti Ici. Se entro il 17 dicembre scorso il contribuente non ha versato, ha versato solo parzialmente od oltre questo termine l’Ici dovuta a saldo, ha ancora la possibilità di rimediare all’errore pagando una mini-sanzione. Entro 30 giorni dalla commissione della violazione ci si può, infatti, avvalere del ravvedimento operoso, versando tributo dovuto, interessi legali e sanzioni del 3,75% rapportata alla somma da pagare. La correzione è, quindi, possibile fino al 16 gennaio.

Il Sole 24 Ore - S. Trovato - art. pag. 32

Assunzioni online a due canali

Lavoro. Da domani la sperimentazione per la comunicazione telematica su nuovi contratti e variazioni. Si utilizzerà la rete del ministero dove manca il sistema regionale

Da domani datori di lavoro, professionisti e associazioni di categoria potranno comunicare l’inizio, la trasformazione e la cessazione dei rapporti di lavoro per via telematica. Nelle sette regioni che non hanno adeguato i propri sistemi informativi si dovrà fare ricorso a quello predisposto dal ministero. La comunicazione obbligatoria online delle assunzioni entra così in vigore l’11 gennaio, cioè 15 giorni dopo la pubblicazione sulla “Gazzetta Ufficiale” 299 del 27 dicembre 2007 dei tre decreti del ministero del Lavoro firmati lo scorso 30 ottobre. Da questa data, inoltre, sembra obbligatoria anche la comunicazione di variazione dei rapporti di lavoro.

Il Sole 24 Ore - E. De Fusco - art. pag. 33

Conguagli 2007, sconti in arrivo

Una circolare delle Entrate chiarisce le novità per i datori di lavoro previste dalla Finanziaria. Bonus da 1.200 euro per le famiglie con quattro figli a carico

I conguagli di gennaio saggiano la Finanziaria 2008. In vista della liquidazione da parte dei sostituti d’imposta arrivano i primi chiarimenti su detrazioni e Tfr che interessano i lavoratori dipendenti per i redditi 2007. In prima battuta la detrazione di imposta di 1.200 euro per le famiglie numerose è una misura una tantum e non va riparametrata su base mensile. Ciò anche nelle ipotesi in cui il requisito di quattro figli a carico sia effettivo solo per una parte dell’anno. In secondo luogo la detrazione per l’abitazione principale opera preventivamente, ovvero deve essere immediatamente esclusa dal reddito complessivo, per il calcolo delle altre detrazioni (lavoro dipendente, famiglia, ecc) mentre non agisce al fine del calcolo del montante massimo per essere considerato familiare a carico.

Italia Oggi - S. Mazzei - art. pag. 33

Bilancio consolidato più pesante

E’ disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate il modello di dichiarazione per il 2008. Dividendi infragruppo e società di comodo senza benefici

Dividendi e disciplina delle società di comodo appesantiscono il consolidato fiscale. Da un lato perdono l’esenzione totale i dividendi distribuiti all’interno del consolidato, già dalla dichiarazione relativa al 2007, per lo meno quelli deliberati dopo settembre; dall’altro le consolidate interessate dall’applicazione della disciplina delle società di comodo dovranno trasferire alla capofila il risultato minimo senza possibilità di far operare di alcuna rettifica di consolidamento; queste alcune delle novità contenute nelle istruzioni alla compilazione del modello CNM 2008 apparso in bozza sul sito dell’Agenzia delle entrate.

Italia Oggi - A. Felicioni - art. pag. 34

Il reverse charge vincola i minimi

Per le operazione dall’Unione europea la direttiva 112/2006 apre gli spiragli per un esonero. E’ da versare l’Iva sugli acquisti sottoposti all’inversione

I contribuenti minimi che si avvalgono del regime speciale ex art. 1, commi 96 e seguenti, della legge 244/07, sono tenuti all’applicazione e al versamento dell’Iva sulle operazioni passive sottoposte al reverse charge, compresi gli acquisti intra Ue. In relazione a questi ultimi, tuttavia, la normativa comunitaria avrebbe permesso (e forse imposto) un’ulteriore semplificazione, ovverosia l’esenzione dal pagamento del tributo sugli acquisti intracomunitari fino al limite massimo di 8.263,31 euro all’anno, che non è stata invece recepita (neppure nel precedente e fondamentalmente identico regime di franchigia ex art. 32-bis, dpr 633/72).

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 37