Rassegna stampa del 16 gennaio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Il preavviso fa evitare la finestra

L'Inps chiarisce le decorrenze per la vecchiaia. Licenziamenti rinviati all'apertura delle uscite. In pensione subito chi si è dimesso prima del 31 dicembre

Chi ha rassegnato le dimissioni entro il 31 dicembre 2007 non dovrà aspettare la finestra, introdotta dal 2008, per accedere alla vecchiaia; incasserà la pensione dal giorno successivo alla cessazione del rapporto lavoro. Inoltre, queste stesse finestre differiscono la facoltà di recesso ad nutum dei pensionandi (il libero licenziamento) fino alla data di effettiva apertura della finestra di accesso alla vecchiaia.
Lo precisa l'Inps nella circolare n. 5 di ieri, sulla base dei chiarimenti del ministero del lavoro alle novità sulle pensioni di vecchiaia introdotte dalla legge n. 247/2007 (attuazione del protocollo sul Welfare).

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 31

Dati telematici blindati tre anni

Il garante privacy critico sulla proroga

Dati su traffico telefonico conservati per otto anni e dati telematici conservati per tre anni. Questo l'effetto del decreto milleproroghe (decreto 248/2007), che è intervenuto sul decreto Pisanu (144/2005), portando i termini dal 31 dicembre 2007 al 31 dicembre 2008. A segnalarlo è il garante della privacy, che ha inviato una nota al presidente della camera e una al ministro delle politiche comunitarie, puntando l'indice sulla ennesima proroga del periodo di conservazione dei dati di traffico telefonico e internet detenuti per finalità di giustizia. Nelle sue lettere il garante ha messo in evidenza che la normativa italiana non è in linea con la direttiva comunitaria in materia (la cosiddetta «direttiva Frattini»), la quale prevede tempi di conservazione dei dati di traffico sia telefonico che telematico compresi tra un minimo di sei mesi ed un massimo di due anni, e che deve essere recepita dall'Italia.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 31

La sovrafatturazione è reato

La Cassazione non condivide la dottrina sull'interpretazione dei reati finanziari. Rischia il carcere chi gonfia i costi sostenuti

Duro affondo della Cassazione nei confronti delle società che tentano di evadere il fisco. Infatti, rischia il carcere per dichiarazione fraudolenta non solo il contribuente che inserisce in bilancio fatture per operazioni inesistenti ma anche quello che fa una sovrafatturazione cosiddetta «qualitativa», facendo figurare dei costi di molto superiori rispetto a quelli pagati. Diverso è il caso in cui la fattura realmente pagata ha un prezzo «non congruo»: qui non c'è reato. Lo ha stabilito la Suprema corte, che, con la sentenza n. 1996 del 15 gennaio 2008, ha fatto il punto sull'argomento dopo la riforma, sui reati finanziari, introdotta con il dlgs n. 74 del 2000.

Italia Oggi - D.Alberici - art. pag. 33

Dichiarazioni Iva, debuttano i privilegi per il rimborso

Approvazione definitiva dell'Agenzia delle entrate. Spazio anche ad auto e reverse charge

Il modello VR 2008 «apre» ai privilegiati del rimborso Iva: da quest'anno le categorie di contribuenti individuati con i decreti ministeriali emanati nel corso del 2007, in attuazione della legge n. 296/2006, possono percorrere la corsia preferenziale, che garantisce la precedenza rispetto agli altri contribuenti e l'erogazione entro tre mesi, identificandosi riportando nel modello l'apposito codice numerico. Questa una delle novità che si riscontrano nella modulistica per l'adempimento dichiarativo Iva 2008, definitivamente approvata dall'Agenzia delle entrate con provvedimento del 15 gennaio 2008.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 35