Rassegna stampa del 28 gennaio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Più controlli anti-frode Iva

La circolare dell'agenzia delle Entrate per pianificare l'attività di contrasto all'evasione

Nei controlli del Fisco per il 2008 centrale l'osservazione di quanto avviene nel campo dell'Iva. Non solo per rilevare le frodi - fenomeno che resta rilevante - in questo settore, ma anche per individuare gli effetti a cascata negli altri settori. Per dare l'avvio all'attività dei controlli di quest'anno l'agenzia delle Entrate ha diffuso venerdì scorso la circolare 6/E/2008, in attesa delle indicazioni che saranno contenute nell'atto di indirizzo del ministero dell'Economia (crisi di Governo permettendo) e delle convenzioni, che arrivano sempre più tardi nel corso dell'anno. Se si considera che entro luglio andranno fatti i due terzi degli interventi indicati, il documento rappresenta il vero atto di programmazione per il 2008.

Il Sole 24 Ore - sabato 26 gennaio - A. Criscione - art. pag. 29

Iva, un Testo unico in stile europeo

CONSIGLIO DEI MINISTRI/Il riordino è previsto dal ddl comunitaria 2008 approvato venerdì. Revisione in vista anche per la disciplina delle sanzioni 

Un Testo unico dell'Iva per mettere ordine e allineare meglio la disciplina interna dell'imposta a quella comunitaria. Revisione in vista, inoltre, per la disciplina delle sanzioni, per tenere conto del principio di proporzionalità. È quanto prevede l'art. 7 dello schema di disegno di legge comunitaria 2008 approvato ieri dal consiglio dei ministri, che delega il governo a provvedere entro 12 mesi dall'entrata in vigore della legge. Un lungo sogno che potrebbe, quindi, diventare presto realtà. I principi e criteri direttivi specifici dei quali l'esecutivo che verrà dovrà tenere conto nella redazione del Testo unico, in aggiunta a quelli generali, riguardano la razionalizzazione e semplificazione di diversi aspetti dell'imposta, sia sostanziali sia procedurali. Sotto il profilo sistematico, poi, l'obiettivo dovrebbe essere quello di unificare in un solo testo normativo le varie fonti, ossia il decreto istitutivo, la disciplina delle operazioni intracomunitarie, gli obblighi strumentali ecc.

Italia Oggi - sabato 26 gennaio - F. Ricca - art. pag. 33

Il fisco ha un nuovo responsabile

CONSIGLIO DEI MINISTRI/ È definitivo l'ok alla riforma del ministero dell'economia. Nasce il dipartimento finanze. Scriverà norme e direttive

Un nuovo referente per la fiscalità. Il regolamento di organizzazione del ministero dell'economia e delle finanze, approvato venerdì in via definitiva dal consiglio dei ministri cambia nome al vecchio dipartimento per le politiche fiscali che diventa dipartimento delle finanze: guiderà tutte le strutture che concorrono, nell'amministrazione del bilancio dello stato, al funzionamento del sistema fiscale e all'applicazione e gestione dei tributi. Il capo del dipartimento assume la denominazione di direttore generale delle finanze e assicurerà l'integrazione tra le attività di tutti gli uffici del dipartimento oltre a rappresentarlo nelle relazioni con l'esterno, promuovendo anche la creazione di strutture interfunzionali per la gestione di progetti di particolare rilievo o di processi che richiedono contributi di più strutture operative. Tra le novità, l'istituzione del Comitato permanente di indirizzo e coordinamento della fiscalità. Il Comitato è presieduto dal ministro o dal viceministro delegato per la materia tributaria e fiscale, ed è composto dal direttore generale delle finanze, che lo presiede in assenza del ministro o del viceministro, e dai direttori delle Agenzie fiscali, dal rettore della scuola superiore dell'economia e delle finanze, dal comandante generale della Guardia di finanza, dal direttore del Secit, dai responsabili di Sogei spa, Sose spa, Equitalia spa e degli altri soggetti e organismi operanti nel settore fiscale.

Italia Oggi - sabato 26 gennaio - art. pag. 34

 

Colf, nuove regole per l'assunzione online o cartacea

Il modello va presentato al Centro per l'impiego

Ciclone online anche per assunzioni di colf e badanti. La novità è in vigore dall'11 gennaio, ma non cancella l'opzione per la comunicazione cartacea. La comunicazione di assunzione va ora presentata dai datori di lavoro domestico ai Centri per l'impiego (non più all'Inps) ed è messa a disposizione di Inps e Inail attraverso i Servizi informativi regionali del ministero del Lavoro.
A differenza degli altri datori di lavoro, le famiglie potranno continuare a utilizzare mezzi di trasmissione diversi da quello telematico anche dopo il 1° marzo, data dalla quale scatta l'obbligo della comunicazione telematica (salvo che per la provincia di Bolzano ove opera il maggior termine del 1° dicembre 2008).

Il Sole 24 Ore del lunedì - A. Casotti, M. R. Gheido - art. pag. 39