Rassegna stampa del 1° febbraio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Unico 2008 apre alle cause esimenti delle non operative

Dichiarazioni. E' scaduto ieri il termine per il varo delle versioni definitive dei prospetti da utilizzare per i redditi 2007

E' duplice la decorrenza per le nuove cause di esclusione che consentono alle società di uscire dal regime di comodo e per i nuovi coefficienti.
In Unico 2008 SP trovano spazio alcune rilevanti modifiche al prospetto dedicato al test di operatività (quadro RS). La codifica delle situazioni di esclusione automatica dalla disciplina si arricchisce infatti di nuove ipotesi introdotte dall'articolo 1, comma 128 della legge 244/2007: almeno 50 soci o enti pubblici nella compagine con quote non inferiori al 20%; dipendenti mai inferiori a 10 nel biennio precedente; valore della produzione superiore al totale dell'attivo; società congrue e coerenti agli studi di settore; società fallite o in concordato preventivo.

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani - art. pag. 29

Il bonus Ici debutta in acconto

Risoluzione del dipartimento per le Politiche fiscali sul nuovo sconto per la prima casa. Il beneficio si aggiunge a quello già deliberato dai Comuni

I contribuenti potranno conteggiare l'ulteriore detrazione Ici prevista dalla Finanziaria 2008 (articolo 1, comma 5 della legge 244/07) anche per i versamenti in acconto, considerato che il 16 giugno potrebbero decidere di versare anche il saldo.
E' quanto precisato dal dipartimento per le Politiche fiscali del ministero dell'Economia nella risoluzione 1 del 31 gennaio. L'ulteriore detrazione (1,33 per mille del valore catastale dell'immobile fino a un massimo di 200 euro) si somma a quella ordinaria prevista per legge o a quella maggiore deliberata dal Comune. Pertanto, per ottenere il rimborso da parte dello Stato, il Comune deve quantificare il minor gettito Ici sottraendo prima l'importo della detrazione che ha riconosciuto complessivamente al contribuente per una determinata tipologia di immobile e, solo se si verificano le condizioni per poter calcolare l'ulteriore detrazione statale, va poi sottratto l'importo aggiuntivo pari all'1,33 per mille della base imponibile. Il beneficio vale per l'unità immobiliare e le pertinenze, entro il limite dei 200 euro.

Il Sole 24 Ore - S. Trovato - art. pag. 31

Il fisco chiama a raccolta i minimi

Ieri l'Agenzia delle entrate ha illustrato il nuovo sistema per i redditi fino a 30 mila euro. Pronte 500 mila lettere per invitare ad applicare il regime

Il fisco bussa alla porta dei potenziali contribuenti al nuovo regime dei minimi. Nel mese di febbraio, infatti, l'Agenzia delle entrate recapiterà oltre 500 mila lettere ai lavoratori autonomi e professionisti interessati dal forfettone, ossia il nuovo sistema di tassazione agevolata introdotto dalla Finanziaria 2008, per spiegare i vantaggi e le semplificazioni del regime tributario. Un'iniziativa da parte dell'amministrazione finanziaria che si aggiunge all'assistenza fiscale, alle informazioni reperibili telefonicamente o via e-mail e al test interattivo con cui i contribuenti, sul sito www.agenziaentrate.gov.it, possono verificare l'applicabilità dei minimi. La novità è stata illustrata ieri a Roma, presso la sede centrale delle Entrate, dal direttore dell'Agenzia, Massimo Romano.

Italia Oggi - V. Stroppa - art. pag. 35

Durc virtuale per gli sgravi Inps

Le indicazioni del ministero sull'accesso ai benefici dopo la nuova disciplina del Documento unico. La regolarità contributiva sarà verificata direttamente dall'ente

Durc virtuale per la fruizione di incentivi contributivi. La verifica della regolarità contributiva non va richiesta, né certificata. Ma sarà appurata dall'Inps a seguito della segnalazione dell'applicazione dell'incentivo sulle denunce contributive. È quanto precisa ancora il ministero del lavoro nella circolare n. 5/2008 con le istruzioni alla nuova disciplina sul documento unico di regolarità contributiva.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 43