Rassegna stampa del 4 febbraio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?

 

Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

 

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Bonus Ici, ricalcolo anticipato

Le indicazioni del Dipartimento per le Politiche fiscali sul beneficio dell'1,33 per mille. Imposta rideterminata da giugno in base alla nuova detrazione

I contribuenti dovranno ricalcolare l'ici dovuta per il 2008 già dalla rata del prossimo giugno, ma ne varrà la pena.
Secondo la risoluzione n.1/2008 del Dipartimento per le Politiche fiscali del ministero dell'Economia, infatti, il nuovo sconto dell'1,33 per mille del valore dell'abitazione principale sarà immediatamente applicabile. Sono pochi, peraltro, i comuni che inviano a domicilio i bollettini pre-compilati: di conseguenza in molti casi i cittadini dovranno sottrarre dall'imposta dovuta la detrazione comunale 2007 e poi sottrarre ancora l'1,33 per mille. Un calcolo non semplice, certo, ma che sarà conveniente. 

Il Sole 24 Ore - sabato 2 febbraio - L. Lovecchio - art. pag. 26

Dati telefonici a prova di privacy

Tutela della riservatezza. Il Garante intima ai gestori di rafforzare le misure per la sicurezza. Protezione con sistemi di cifratura. Traccia per gli accessi

Il Garante della privacy intima ai gestori telefonici di rafforzare le misure di sicurezza dei loro archivi. Le informazioni conservate, come prevede la legge, per ragioni investigative e di lotta al terrorismo dovranno essere custodite in data base separati, protette con sistemi di cifratura, con tecniche di accesso avanzati (si può ricorrere anche ai dati biometrici) e con modalità che consentano di lasciare traccia di chi interroga i tabulati. Misure che i gestori dovranno adottare entro la fine di ottobre 2008.

Il Sole 24 Ore - sabato 2 febbraio - A. Cherchi - art. pag. 28

Al via l'Iva di gruppo per il 2008

È necessaria l'opzione esplicita da comunicare all'Agenzia attraverso un modello ad hoc. Entro il 18 febbraio il consolidamento delle liquidazioni

Al via l'Iva di gruppo 2008, con nuove regole. Entro il 18 febbraio è possibile attivare la procedura di consolidamento delle liquidazioni dell'imposta da parte delle società controllanti e controllate, con compensazione interna dei saldi delle varie società partecipanti. A tal fine è necessaria l'opzione esplicita, da comunicare all'ufficio dell'Agenzia delle entrate attraverso il modello Iva 26, entro il termine per l'esecuzione della prima liquidazione dell'anno (il 18 febbraio, appunto, dato che il 16 cade di sabato). L'art. 4 del dpr n. 442/97, infatti, stabilisce che l'opzione in questione non può essere esercitata attraverso il comportamento concludente.

Italia Oggi - sabato 2 febbraio - F. Ricca - art. pag. 36

Una cabina di regia interregionale per evasione e frodi

Controlli - L'Agenzia cancella i confini territoriali ed estende la competenza degli uffici

La circolare annuale sui controlli dell'agenzia delle Entrate, oltre a diverse conferme dell'attività operativa in atto negli ultimi anni, contiene anche qualche novità di rilievo. Tra queste la possibilità di istituire una "cabina di regia" a livello nazionale per il contrasto di fenomeni fraudolenti ed evasivi che riguardano vaste aree del Paese.
La circolare 6/E infatti fornisce questa volta istruzioni "in chiaro" circa l'abbandono, in alcuni casi, dell'operatività legata alla competenza territoriale degli Uffici: in sostanza, quando i fenomeni evasivi o elusivi dovessero essere riscontrati a livello interregionale, è previsto il coordinamento delle operazioni a cura di una "cabina di regia" al fine di evitare sfasamenti temporali che potrebbero incidere negativamente sull'attività di controllo.

Il Sole 24 Ore del lunedì - C. Nocera - art. pag. 30

Studi, la partita è sulla congruità

Le principali precisazioni fornite dall'Agenzia delle entrate con la circolare n. 5 del 2008. Centralità al contraddittorio e incongruenze in base ai dati Gerico

Studi di settore con cambio di rotta. Sempre necessaria un'adeguata motivazione. Decisivo il contraddittorio sulla «vecchia» congruità, mentre spetta agli uffici supportare i nuovi indicatori. L'avere ricavi o compensi «naturalmente» all'interno dell'intervallo di confidenza salva dall'accertamento futuro.
Queste le principali precisazioni fornite dalla circolare n. 5 del 2008, che sicuramente rappresenta un passaggio fondamentale in materia di studi di settore, ponendo chiarezza su diverse situazioni che avevano suscitato perplessità.

Italia Oggi Sette - M. Tozzi - art. pag. 36