Rassegna stampa del 15 febbraio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?

 

Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

 

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

L'elenco clienti complica le registrazioni dell'Iva

Per commercianti e artigiani archivi da aggiornare

La preparazione dell'elenco clienti del 2008 complica le registrazioni Iva di commercianti al minuto, esercenti pubblici e artigiani, obbligati da quest'anno ad aggiornare gli archivi anche per le fatture indicate cumulativamente nel registro dei corrispettivi.
Ma se si vogliono avere già pronti i dati da inviare entro il 29 aprile 2009, è bene iniziare da subito con le annotazioni analitiche ai fini Iva e per gli allegati.
Oltre a questa complicazione, vi sono altre novità per gli elenchi del 2008, i quali non potranno più beneficiare delle semplificazioni previste per il 2006 e il 2007. Dovranno essere considerate le operazioni effettuate con i privati e i clienti e i fornitori verranno individuati con il codice fiscale, invece della partita Iva.

Il Sole 24 Ore - L. De Stefani - art. pag. 29

Il Registro imprese cambia i moduli

Comunicazione unica

Definite le regole di compilazione della nuova modulistica elettronica per le domande di iscrizione, modifica e cancellazione al Registro imprese e Rea (Repertorio notizie economiche e amministrative). Con una maxi-circolare (3615 dell'8 febbraio diffusa ieri), il ministro per lo Sviluppo economico aggiorna le regole per la gestione della nuova modulistica realizzata secondo le specifiche tecniche approvate con un decreto  del 6 febbraio 2008.
La modulistica sarà operativa da martedì 19 febbraio, con l'inizio della sperimentazione della comunicazione unica per l'avvio delle attività imprenditoriali.

Il Sole 24 Ore - M. Pirazzini - art. pag. 29

Elenco clienti-fornitori, anche gli enti all'invio

Comuni e invio telematico

Entro il prossimo 29 aprile anche i comuni saranno chiamati per la prima volta all'invio telematico dell'elenco Iva clienti e fornitori riferito all'anno 2007, previsto dal comma 4-bis dell'art. 8-bis del dpr n. 322/98, reintrodotto dall'art. 37, commi 8 e 9 del dl n. 223/06, convertito con modificazioni dalla legge n. 248/06.
Con la circolare Entrate n. 53/E del 3 ottobre 2007 sono stati forniti ulteriori chiarimenti in merito, ma la novità più importante, fornita quando gran parte dei comuni aveva già provveduto a effettuare l'invio telematico, è stata l'esclusione dei suddetti enti dall'obbligo dell'invio con riferimento all'anno 2006, con una motivazione che lascia ancora perplessi.

Italia Oggi - F. Vegni - art. pag. 22

Si ampliano le cause di esclusione

Società di comodo. Dalle Entrate un provvedimento e una circolare sulla legge 724. Liquidazione, partecipazioni, fallimento: niente interpello

Si ampliano le cause di esclusione per le società di comodo. Il direttore dell'Agenzia delle entrate ha firmato nella tarda serata di ieri un apposito provvedimento che introduce, sulla base delle nuove possibilità introdotte dalla Finanziaria 2008, altre sei cause di esclusione dalla disciplina di cui all'articolo 30 della legge 724/94 senza la necessità di dover assolvere all'onere di presentazione dell'istanza di interpello disapplicativo.
Alcune di queste nuove fattispecie, e questa è una novità assoluta, sono di tipo parziale e in presenza delle stesse il contribuente potrà non tenere conto dei relativi asset in sede di determinazione del test di operatività e di calcolo del reddito minimo.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 51