Rassegna stampa del 21 febbraio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?

 

Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

 

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

770, compilazione più semplice

L'assenza del codice fiscale di chi utilizza le detrazioni non impedirà l'invio

Non saranno sanzionate le aziende che nel 770/2008 semplificato non indicano tutti i codici fiscali dei dipendenti, in particolare di quelli che hanno lasciato l'azienda nel 2007. Devono poi fissare un termine per la richiesta delle detrazioni da parte dei lavoratori che sia funzionale alla loro organizzazione amministrativa. Se i dipendenti non lo rispettano, i datori possono recuperare lo sconto d'imposta attribuito senza titolo.
Sono alcuni chiarimenti arrivati dal Forum Lavoro 2008, la teleconferenza organizzata dal Sole 24 Ore e dal Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro.  

Il Sole 24 Ore - E. Fusco, A. Manganaro- art. pag. 33

Deleghe e fuori conto, i dati verso l'Anagrafe

Avvio previsto per fine giugno

I dati su operazioni fuori conto e deleghe su conti terzi presto saranno nell'archivio dei conti correnti. E' infatti alle ultime battute il provvedimento delle Entrate che mette sotto osservazione le operazioni che finora non erano censite nell'archivio dei conti correnti: la data più probabile entro la quale andranno comunicate le operazioni o le deleghe a partire dal 2005 è quella di metà anno.
I tempi tecnici per il varo ufficiale del provvedimento dipenderanno dal fatto se il testo dovrà essere inviato al garante della Privacy per un parere. Mentre invece occorrerà di sicuro attendere di più per il provvedimento - anch'esso, come quello sulle operazioni extra conto, previsto dal decreto legislativo di recepimento della direttiva Antiriciclaggio - per il censimento dei soggetti che che chiedono libretti degli assegni senza l'indicazione della clausola "non trasferibile" e che emettono assegni circolari. Anche in questo caso la norma affida l'attuazione della disposizione a un provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate e la disposizione dovrebbe essere operativa dal prossimo 30 aprile.

Il Sole 24 Ore - A. Criscione - art. pag.37

Cartelle a rate dalla riscossione

Il Milleproroghe incassa il sì della camera. Ora il testo torna al senato per l'approvazione. Sei anni per la dilazione, che non andrà più chiesta all'ufficio

Sulla rateizzazione delle cartelle la palla passa all'agente della riscossione e non più all'ufficio impositore. Per le somme iscritte a ruolo, quindi, i contribuenti in difficoltà economica potranno chiedere la dilazione del pagamento a un massimo di sei anni.
È una delle disposizioni contenute nella legge di conversione del decreto-legge Milleproroghe n. 248/2007, che ha incassato ieri sera il via libera dalla camera. Ora il testo passa al senato per l'approvazione, anche se palazzo Madama dovrà operare con tempi stretti, visto che il dl deve essere convertito entro il 29 febbraio.

Italia Oggi - A. G. Paladino, V. Stroppa  - art. pag. 47

Reverse charge, clienti in salvo

I chiarimenti forniti dalla circolare n. 12 dell'Agenzia delle entrate sulla Finanziaria 2008. Non scatta la responsabilità se si regolarizza l'operazione

Se il fornitore fattura indebitamente con rivalsa dell'Iva la cessione o prestazione soggetta a «reverse charge», il cliente può sottrarsi alla corresponsabilità procedendo alla regolarizzazione dell'operazione. A tal fine dovrà formare un documento integrativo in duplice esemplare, assolvendo l'imposta con il sistema dell'inversione contabile, e presentarlo entro trenta giorni dalla registrazione all'ufficio delle entrate.
Questa la procedura suggerita dall'Agenzia delle entrate con la circolare n. 12 del 19 febbraio 2008, in relazione alla nuova disciplina sanzionatoria in materia di «reverse charge» introdotta dall'art. 1, comma 155, della legge n. 244/2007.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 49

Ipoteche, al via gli invii on-line

Circolare Territorio sulle cancellazioni

Al via gli invii telematici delle comunicazioni di cancellazione di ipoteca. L'Agenzia del territorio, con la circolare n. 2/2008 del 20 febbraio 2008, ha fornito infatti le istruzioni necessarie per la compilazione del modello. Il procedimento di cancellazione delle ipoteche sui mutui immobiliari è stato semplificato dal dl n. 7/2007 (poi convertito dalla legge n. 40/2007).
La Finanziaria 2008 (legge n. 244/2007) ha esteso lo snellimento burocratico anche ai mutui accollati a seguito di frazionamento e a quelli garantiti da ipoteca annotata sui titoli cambiari contestualmente emessi. Con il provvedimento direttoriale 29 gennaio 2008 l'invio telematico è stato reso obbligatorio a partire dal 1° marzo prossimo anche per queste ultime due fattispecie. La circolare di ieri, dunque, completa il quadro delle informazioni necessarie agli operatori per procedere alla redazione e all'invio delle comunicazioni.

Italia Oggi - V. Stroppa - art. pag. 50