Rassegna stampa del 27 febbraio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


MANCANO 2 GIORNI ALLA SCADENZA!

Compra subito STAMPATI FISCALI, il software per l'invio telematico dei dati sulle forniture: il 29 febbraio è il termine ultimo!

Alcune funzionalità di Stampati Fiscali:

- codifica personalizzata dei prenumerati fiscali
- gestione registro di carico forniture
- gestione registro di scarico delle vendite
- produzione file telematico ed invio del file per l'anno 2007
- importazione dei dati anagrafici e dei registri

Per maggiori informazioni e per acquistare il software visita il sito www.dataprintgrafik.it

Passaggio digitale per i fornitori del "pubblico"

Obbligo da luglio

Saranno oggi sotto il fuoco delle critiche e delle osservazioni di Abi, Confindustria e Assonime (al ministero dell'Economia) le regole tecniche per la formazione e conservazione dei documenti informatici, che il ministero per l'Innovazione tecnologica ha redatto e reso note sul proprio sito. Le regole dovranno integrare i requisiti per la formazione del documento informatico, gli obblighi di conservazione e di esibizione. Così come devono disciplinare le copie su supporto informatico di documenti (unici o non unici) formati originariamente su carta, previste dal Codice dell'amministrazione digitale (Dlgs 82/05, modificato dal Dlgs 159/06) in vigore dal 1° gennaio 2006.
Adempimenti che per le aziende che forniscono servizi o hanno rapporti economici con la Pa dovrebbero diventare obbligatori - in base alla Finanziaria 2008 - dal 1° luglio prossimo.

Il Sole 24 Ore - P. Zambon- art. pag. 32

Minimi, l'Iva è sempre deducibile

I chiarimenti del Fisco/ Circolari sul forfettino e sul contrasto alle frodi sui veicoli. Regime precluso alle imprese individuali in liquidazione

Per i minimi l'Iva pagata è sempre un costo deducibile. Quindi, anche in sede di rettifica della detrazione, l'Iva pagata all'erario diventa componente negativo del reddito. Chi opera con i soggetti minimi dovrà includere le relative prestazioni, sia attive sia passive, negli elenchi clienti e fornitori. Non possono accedere al regime semplificato introdotto dalla legge finanziaria per il 2008 le imprese individuali interessate da procedure di liquidazione.
Sono questi alcuni fra i più importanti chiarimenti sul nuovo regime fiscale semplificato per i contribuenti minimi, contenuti nella circolare n. 13/E diffusa ieri dall'Agenzia delle entrate.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 31

Immobili, più spazio al riverse

Dal 1° marzo entrano in vigore le nuove regole previste dalla legge finanziaria per il 2008. Inversione nelle vendite a soggetti con tetto di detrazione

Nelle cessioni di fabbricati strumentali per natura, il meccanismo dell'inversione contabile conquista spazio: dal 1° marzo, infatti, l'Iva si applicherà con il reverse charge anche alle vendite imponibili ai sensi della lettera b) dell'art. 10, n. 8-ter, del dpr 633/72, ovverosia quelle effettuate (da soggetti diversi dall'impresa che ha costruito o ristrutturato il fabbricato da non più di quattro anni) nei confronti di soggetti passivi che detraggono al massimo il 25% dell'imposta.
Questo per effetto delle modifiche apportate all'art. 17 del dpr 633/72 dalla finanziaria 2008.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 32

Fornitore salvo se in buona fede

Una sentenza della Corte di giustizia Ue sui presupposti per il trattamento di non imponibilità. La prova falsa del cliente non genera debiti verso l'erario

Il fornitore che ha restituito al cliente l'Iva pagata sui beni acquistati per l'esportazione fuori della Comunità, basandosi su documenti probatori risultati falsificati dall'acquirente, non risponde dell'imposta nei confronti dell'erario se non poteva rendersi conto della contraffazione.
È quanto emerge dalla sentenza della Corte di giustizia del 21/2/2008, causa C-271/06, concernente i presupposti per il trattamento di non imponibilità a Iva previsto dall'art. 15 della sesta direttiva.

Italia Oggi - R. Rosati - art. pag. 34