Rassegna stampa del 6 marzo 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?

 

Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

 

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Sulle operazioni fuori conto gli invii da aprile

Anagrafe tributaria. Il calendario

Entro il 30 giugno 2008 prima comunicazione delle operazioni fuori conto e delle deleghe su conti altrui all'Anagrafe tributaria. E' stato reso noto infatti ieri dall'agenzia delle Entrate il provvedimento del direttore Massimo Romano, con data 29 febbraio 2008, con il quale viene data attuazione alle nuove regole antiriciclaggio (articolo 63, comma 1, del Dlgs 231/2007) che hanno previsto l'inclusione delle operazioni svolte in banca al di fuori dei rapporti continuativi tra quelle che confluiranno nell'Archivio dei rapporti con gli intermediari finanziari.
Nel periodo tra il 1° aprile e il 30 giugno 2008 andranno comunicate le operazioni effettuate e le deleghe esistenti (comprese le revoche) negli anni 2005-2007. Entro il 21 luglio invece andranno comunicati i dati dal 1° gennaio al 30 giugno 2008. Successivamente le comunicazioni andranno effettuate solo una volta all'anno in occasione della prima operazione compiuta.

Il Sole 24 Ore - A. Criscione, B. Santacroce - art. pag. 27

Dati extra-conto senza segreti

ANTIRICICLAGGIO/ Un provvedimento delle Entrate per l'integrazione dell'archivio. Dal 1ª aprile la comunicazione all'anagrafe dei rapporti

Dal 1° aprile 2008 partono le comunicazioni all'anagrafe dei rapporti per i dati extra conto e per le deleghe. L'integrazione all'archivio rapporti è una conseguenza delle indicazioni contenute nel decreto legislativo 231/2007 (recepimento della terza direttiva antiriciclaggio).
Gli operatori finanziari, secondo un provvedimento (n. 2008/31934) firmato il 29 febbraio dal direttore dell'Agenzia delle entrate Massimo Romano, dovranno inviare i dati identificativi e il codice fiscale delle segnalazioni riguardo alle operazioni cosiddette extra conto, e cioè quelle operazioni che avvengono allo sportello con un soggetto che non è cliente della banca e i dati riferiti alle deleghe, cioè i rapporti che qualsiasi soggetto intrattiene in nome proprio o per conto o a nome di terzi. I dati confluiranno, integrandone le informazioni, nell'apposita sezione dell'Anagrafe tributaria (archivio rapporti finanziari).

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 33

Crediti Irap, riscossione incagliata

Nota di Equitalia sulle somme iscritte a ruolo dopo l'entrata in vigore del dl 159 del 2007. Nei fallimenti posizione del concessionario non privilegiata

Sui fallimenti l'agente della riscossione rimane in secondo piano. I crediti Irap del concessionario non sono infatti privilegiati rispetto a quelli di altra natura. Questo almeno per le somme iscritte a ruolo prima dell'entrata in vigore del decreto legge n. 159/2007 (3 ottobre 2007). Il mancato riconoscimento del privilegio da parte del giudice obbliga l'agente della riscossione all'opposizione allo stato passivo ai sensi degli articoli 98 e successivi del rd 267/1942 con aggravio di spese e oneri legali.
Sono alcune problematiche sollevate da una nota del 14 febbraio 2008 con la quale Equitalia fornisce indicazioni sull'insinuazione al passivo fallimentare dei crediti Irap iscritti a ruolo. Sul punto si era già espressa la risoluzione del 5/4/2005, n. 41 dell'Agenzia delle entrate con un principio che evidentemente è stato poi trasfuso in sede normativa ma ha lasciato intatti i dubbi interpretativi.

Italia Oggi - A. Seperso - art. pag. 36

Fatturazione on-line, pronto lo standard

Pronto lo standard per il modulo di gestione della fatturazione elettronica rivolto alle imprese private

Le società produttrici di sistemi di gestione contabile, amministrativa e contributiva iscritte ad Assosoftware distribuiranno un modulo per la gestione della fatturazione elettronica consentendo, entro la fine del 2008, il raggiungimento dei benefici che tale strumento prevede. Lo consente un accordo siglato il 28 novembre 2007 dal presidente di Assosoftware Bonfiglio Mariotti e trentacinque tra i principali produttori di software iscritti, il cui numero è destinato a crescere in breve tempo fino alla quasi totalità del mercato.
L'accordo impegna le software house nello sviluppo e nella manutenzione evolutiva (in ottica di continuo allineamento) di soluzioni per la gestione della fattura elettronica basata sullo standard definito e rilasciato dall'Associazione per il Corporate Banking Interbancario (ACBI) e Assosoftware. Il tracciato si sta confermando come riferimento de facto per l'implementazione e l'interoperabilità a livello domestico per gli scambi di documenti commerciali elettronici in quanto in continuo aggiornamento e già allineato con i requisiti definiti dalle principali organizzazioni a livello globale – es. ISO 20022.

Italia Oggi - G. Galli - art. pag. 37